Cubafacile -  Il Forum di Cuba e della sua gente
Facebook
Twitter
Gplus
RSS

IL LUOGO DOVE SI PARLA DI CUBA E LA SUA GENTE
 

Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ?


Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Cubafacile - Il Forum di Cuba e della sua gente -> Tematiche generali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
ragioniere



Registrato: 19/12/08 20:12
Messaggi: 18250

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 11:44     Oggetto: Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ? Rispondi citando

Prima di tutto faccio mio il pensiero del sergente, al di la di antipatie o simpatie, convenienze o meno personali, commentiamo il tutto con rispetto.

Ho visto i festeggiamenti di alcuni cubani, i commenti non li ho letti e nemmeno li leggo, non entro nel merito delle loro ragioni, pero la domanda che cambia mi sembra lecita !!!


Secondo me, nel prossimo immediato futuro, non cambiera assolutamente nulla,
anche perche a cuba come in italia o altrove a parte dai politici che sicuramente hanno un peso in tante cose, la politica per lo piu la fa anche il popolo.

Morto Fidel, rimane ancora Raul, non per molto, poi si renderanno necessarie riforme Politiche, Cuba avra la scelta di avere una democrazia come in dominicana e una socialdemocrazia come in Germania, secondo me per quella che e la loro mentalita, andranno verso una democrazia come in dominicana

Alla fine per vedere discreti risultati, bisognera fare solo una cosa, e cioe lavorare come matti, altrimenti difficilmente si vedranno grandi progressi

Purtroppo per quello che io vedo, sicuramente alcuni cambi di legge faciliteranno la vita di molti, immagino ad avere la residenza, avere proprieta, e godere di tutte le liberta individuali, comprare auto, o importarle, etc etc, avere prezzi piu competitivi grazie al libero mercato...

Pero dubito che i stipendi almeno al principio saranno alti, quindi per i piu vedo necessario lo stesso arrangiarsi, tanto piu che la mentalita del cubano di oggi, non e quella di solidarieta, ma di pesce grande mangia pesce piccolo, quindi la gente cerchera sempre di pagare una miseria chi lavora per loro, a meno che non hanno un governo coi controcazzi che prende misure drastische.

Fenomeni come la prostituzione ??
Non spariranno, ma si manterranno, cosi come in dominicana, a cuba forse anche di piu, magari aumentarenno altri fenomeni come la droga, il gioco illegale, e presumo si formeranno vari racket che controlleranno molte attivita poco lecite...

Emigrazione ?
sicuramente i cubani seguiranno emigrando, almeno per i priossimi anni, ne piu ne meno come i dominicani o tanti altri

alla fine secondo me, non sara la morte di fidel a cambiare molto nel prossimo decennio... perche gli uomini, spesso, non sono migliori di lui quando si tratta di interessi personali
_________________
Mio padre a 18 anni mi disse: metti il pesce in mano a una ragazza, tanto se non lo prende non cade (cit. Edoardo)
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
ramon



Registrato: 26/11/07 22:56
Messaggi: 1110
Residenza: Bayamo

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 11:48     Oggetto: Rispondi citando

Cambia che ci vai tu in dicembre... OK
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
ragioniere



Registrato: 19/12/08 20:12
Messaggi: 18250

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 11:55     Oggetto: Rispondi citando

ramon ha scritto:
Cambia che ci vai tu in dicembre... OK


Non sono sicuro se io ci vado o meno Ramon, per me non ha molta importanza e ancor di meno per i cubani... tranne per qualcuna Rolling Eyes

Ma per me per ora la sua morte non mi cambia nulla , oramai sono vecchio e malandato, saranno forse i miei figli a vedere qualche risultato, forse...
_________________
Mio padre a 18 anni mi disse: metti il pesce in mano a una ragazza, tanto se non lo prende non cade (cit. Edoardo)
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
Sergente



Registrato: 30/08/13 18:29
Messaggi: 904

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 12:23     Oggetto: Re: Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ? Rispondi citando

ragioniere ha scritto:
Prima di tutto faccio mio il pensiero del sergente, al di la di antipatie o simpatie, convenienze o meno personali, commentiamo il tutto con rispetto.

Ho visto i festeggiamenti di alcuni cubani, i commenti non li ho letti e nemmeno li leggo, non entro nel merito delle loro ragioni, pero la domanda che cambia mi sembra lecita !!!


Secondo me, nel prossimo immediato futuro, non cambiera assolutamente nulla,
anche perche a cuba come in italia o altrove a parte dai politici che sicuramente hanno un peso in tante cose, la politica per lo piu la fa anche il popolo.

Morto Fidel, rimane ancora Raul, non per molto, poi si renderanno necessarie riforme Politiche, Cuba avra la scelta di avere una democrazia come in dominicana e una socialdemocrazia come in Germania, secondo me per quella che e la loro mentalita, andranno verso una democrazia come in dominicana

Alla fine per vedere discreti risultati, bisognera fare solo una cosa, e cioe lavorare come matti, altrimenti difficilmente si vedranno grandi progressi

Purtroppo per quello che io vedo, sicuramente alcuni cambi di legge faciliteranno la vita di molti, immagino ad avere la residenza, avere proprieta, e godere di tutte le liberta individuali, comprare auto, o importarle, etc etc, avere prezzi piu competitivi grazie al libero mercato...

Pero dubito che i stipendi almeno al principio saranno alti, quindi per i piu vedo necessario lo stesso arrangiarsi, tanto piu che la mentalita del cubano di oggi, non e quella di solidarieta, ma di pesce grande mangia pesce piccolo, quindi la gente cerchera sempre di pagare una miseria chi lavora per loro, a meno che non hanno un governo coi controcazzi che prende misure drastische.

Fenomeni come la prostituzione ??
Non spariranno, ma si manterranno, cosi come in dominicana, a cuba forse anche di piu, magari aumentarenno altri fenomeni come la droga, il gioco illegale, e presumo si formeranno vari racket che controlleranno molte attivita poco lecite...

Emigrazione ?
sicuramente i cubani seguiranno emigrando, almeno per i priossimi anni, ne piu ne meno come i dominicani o tanti altri

alla fine secondo me, non sara la morte di fidel a cambiare molto nel prossimo decennio... perche gli uomini, spesso, non sono migliori di lui quando si tratta di interessi personali


Spero di essere smentito dai fatti per il bene del popolo cubano, ma penso che non cambierà nulla, per un semplice motivo, la famiglia Castro è proprietaria di tutto a Cuba, hanno miliardi a palate, e nonostante tutto lasciano il popolo alla fame da 60 anni....adesso vi chiedo: voi, al posto dei Castro, rinuncereste ai miliardi a palate che vi entrano senza muovere un dito, per lasciare il vostro impero alla democrazia che non volete, ma che la comunità internazionale vi sta pressando per attuare?
Vi ricordo che Fidel e Raul hanno fratelli, nipoti, ecc...per questo penso che a Cuba il regime sarà eterno (purtroppo)....sarà un passa mano.
A meno che un giorno il popolo decida di ribellarsi al regime una volta per tutte...solo in quel caso le cose potrebbero cambiare.
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86140

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 12:35     Oggetto: Re: Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ? Rispondi citando

ragioniere ha scritto:
Prima di tutto faccio mio il pensiero del sergente, al di la di antipatie o simpatie, convenienze o meno personali, commentiamo il tutto con rispetto.

Ho visto i festeggiamenti di alcuni cubani, i commenti non li ho letti e nemmeno li leggo, non entro nel merito delle loro ragioni, pero la domanda che cambia mi sembra lecita !!!


Secondo me, nel prossimo immediato futuro, non cambiera assolutamente nulla,
anche perche a cuba come in italia o altrove a parte dai politici che sicuramente hanno un peso in tante cose, la politica per lo piu la fa anche il popolo.

Morto Fidel, rimane ancora Raul, non per molto, poi si renderanno necessarie riforme Politiche, Cuba avra la scelta di avere una democrazia come in dominicana e una socialdemocrazia come in Germania, secondo me per quella che e la loro mentalita, andranno verso una democrazia come in dominicana

Alla fine per vedere discreti risultati, bisognera fare solo una cosa, e cioe lavorare come matti, altrimenti difficilmente si vedranno grandi progressi

Purtroppo per quello che io vedo, sicuramente alcuni cambi di legge faciliteranno la vita di molti, immagino ad avere la residenza, avere proprieta, e godere di tutte le liberta individuali, comprare auto, o importarle, etc etc, avere prezzi piu competitivi grazie al libero mercato...

Pero dubito che i stipendi almeno al principio saranno alti, quindi per i piu vedo necessario lo stesso arrangiarsi, tanto piu che la mentalita del cubano di oggi, non e quella di solidarieta, ma di pesce grande mangia pesce piccolo, quindi la gente cerchera sempre di pagare una miseria chi lavora per loro, a meno che non hanno un governo coi controcazzi che prende misure drastische.

Fenomeni come la prostituzione ??
Non spariranno, ma si manterranno, cosi come in dominicana, a cuba forse anche di piu, magari aumentarenno altri fenomeni come la droga, il gioco illegale, e presumo si formeranno vari racket che controlleranno molte attivita poco lecite...

Emigrazione ?
sicuramente i cubani seguiranno emigrando, almeno per i priossimi anni, ne piu ne meno come i dominicani o tanti altri

alla fine secondo me, non sara la morte di fidel a cambiare molto nel prossimo decennio... perche gli uomini, spesso, non sono migliori di lui quando si tratta di interessi personali


Succede raramente... ma stavolta sono abbastanza d'accordo, specialmente che sul fatto che nell'immediato non cambierà niente e che gli uomini, spesso, non sono migliori di lui quando si tratta di interessi personali e di potere
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86140

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 12:39     Oggetto: Re: Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ? Rispondi citando

Sergente ha scritto:
la famiglia Castro è proprietaria di tutto a Cuba, hanno miliardi a palate


mi dici dove si trovano questi miliardi e da quali attività deriverebbero?
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
fabiocuba



Registrato: 23/06/12 17:45
Messaggi: 1239
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 12:42     Oggetto: Re: Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ? Rispondi citando

ragioniere ha scritto:
Prima di tutto faccio mio il pensiero del sergente, al di la di antipatie o simpatie, convenienze o meno personali, commentiamo il tutto con rispetto.

Ho visto i festeggiamenti di alcuni cubani, i commenti non li ho letti e nemmeno li leggo, non entro nel merito delle loro ragioni, pero la domanda che cambia mi sembra lecita !!!


Secondo me, nel prossimo immediato futuro, non cambiera assolutamente nulla,
anche perche a cuba come in italia o altrove a parte dai politici che sicuramente hanno un peso in tante cose, la politica per lo piu la fa anche il popolo.

Morto Fidel, rimane ancora Raul, non per molto, poi si renderanno necessarie riforme Politiche, Cuba avra la scelta di avere una democrazia come in dominicana e una socialdemocrazia come in Germania, secondo me per quella che e la loro mentalita, andranno verso una democrazia come in dominicana

Alla fine per vedere discreti risultati, bisognera fare solo una cosa, e cioe lavorare come matti, altrimenti difficilmente si vedranno grandi progressi

Purtroppo per quello che io vedo, sicuramente alcuni cambi di legge faciliteranno la vita di molti, immagino ad avere la residenza, avere proprieta, e godere di tutte le liberta individuali, comprare auto, o importarle, etc etc, avere prezzi piu competitivi grazie al libero mercato...

Pero dubito che i stipendi almeno al principio saranno alti, quindi per i piu vedo necessario lo stesso arrangiarsi, tanto piu che la mentalita del cubano di oggi, non e quella di solidarieta, ma di pesce grande mangia pesce piccolo, quindi la gente cerchera sempre di pagare una miseria chi lavora per loro, a meno che non hanno un governo coi controcazzi che prende misure drastische.

Fenomeni come la prostituzione ??
Non spariranno, ma si manterranno, cosi come in dominicana, a cuba forse anche di piu, magari aumentarenno altri fenomeni come la droga, il gioco illegale, e presumo si formeranno vari racket che controlleranno molte attivita poco lecite...

Emigrazione ?
sicuramente i cubani seguiranno emigrando, almeno per i priossimi anni, ne piu ne meno come i dominicani o tanti altri

alla fine secondo me, non sara la morte di fidel a cambiare molto nel prossimo decennio... perche gli uomini, spesso, non sono migliori di lui quando si tratta di interessi personali


sono d accordo, anzi aggiungo che le cose non solo non cambieranno in meglio, ma potrebbero pure peggiorare.

del resto la cuba che sarà dipenderà molto dai cubani stessi e sinceramente la nuova generazione mi lascia molte perplessità.
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
fabiocuba



Registrato: 23/06/12 17:45
Messaggi: 1239
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 12:47     Oggetto: Re: Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ? Rispondi citando

Sergente ha scritto:
ragioniere ha scritto:
Prima di tutto faccio mio il pensiero del sergente, al di la di antipatie o simpatie, convenienze o meno personali, commentiamo il tutto con rispetto.

Ho visto i festeggiamenti di alcuni cubani, i commenti non li ho letti e nemmeno li leggo, non entro nel merito delle loro ragioni, pero la domanda che cambia mi sembra lecita !!!


Secondo me, nel prossimo immediato futuro, non cambiera assolutamente nulla,
anche perche a cuba come in italia o altrove a parte dai politici che sicuramente hanno un peso in tante cose, la politica per lo piu la fa anche il popolo.

Morto Fidel, rimane ancora Raul, non per molto, poi si renderanno necessarie riforme Politiche, Cuba avra la scelta di avere una democrazia come in dominicana e una socialdemocrazia come in Germania, secondo me per quella che e la loro mentalita, andranno verso una democrazia come in dominicana

Alla fine per vedere discreti risultati, bisognera fare solo una cosa, e cioe lavorare come matti, altrimenti difficilmente si vedranno grandi progressi

Purtroppo per quello che io vedo, sicuramente alcuni cambi di legge faciliteranno la vita di molti, immagino ad avere la residenza, avere proprieta, e godere di tutte le liberta individuali, comprare auto, o importarle, etc etc, avere prezzi piu competitivi grazie al libero mercato...

Pero dubito che i stipendi almeno al principio saranno alti, quindi per i piu vedo necessario lo stesso arrangiarsi, tanto piu che la mentalita del cubano di oggi, non e quella di solidarieta, ma di pesce grande mangia pesce piccolo, quindi la gente cerchera sempre di pagare una miseria chi lavora per loro, a meno che non hanno un governo coi controcazzi che prende misure drastische.

Fenomeni come la prostituzione ??
Non spariranno, ma si manterranno, cosi come in dominicana, a cuba forse anche di piu, magari aumentarenno altri fenomeni come la droga, il gioco illegale, e presumo si formeranno vari racket che controlleranno molte attivita poco lecite...

Emigrazione ?
sicuramente i cubani seguiranno emigrando, almeno per i priossimi anni, ne piu ne meno come i dominicani o tanti altri

alla fine secondo me, non sara la morte di fidel a cambiare molto nel prossimo decennio... perche gli uomini, spesso, non sono migliori di lui quando si tratta di interessi personali


Spero di essere smentito dai fatti per il bene del popolo cubano, ma penso che non cambierà nulla, per un semplice motivo, la famiglia Castro è proprietaria di tutto a Cuba, hanno miliardi a palate, e nonostante tutto lasciano il popolo alla fame da 60 anni....adesso vi chiedo: voi, al posto dei Castro, rinuncereste ai miliardi a palate che vi entrano senza muovere un dito, per lasciare il vostro impero alla democrazia che non volete, ma che la comunità internazionale vi sta pressando per attuare?
Vi ricordo che Fidel e Raul hanno fratelli, nipoti, ecc...per questo penso che a Cuba il regime sarà eterno (purtroppo)....sarà un passa mano.
A meno che un giorno il popolo decida di ribellarsi al regime una volta per tutte...solo in quel caso le cose potrebbero cambiare.


sono curioso quando e come succederà...oltre a ribellarsi dovranno anche rimboccarsi le maniche e lavorare seriamente, cosa per molti è un tabu
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
Sergente



Registrato: 30/08/13 18:29
Messaggi: 904

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 12:48     Oggetto: Re: Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ? Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
Sergente ha scritto:
la famiglia Castro è proprietaria di tutto a Cuba, hanno miliardi a palate


mi dici dove si trovano questi miliardi e da quali attività deriverebbero?


Carlo tutti i negozi statali a Cuba, e tutto ciò che è riconducibile allo Stato di chi è? Tutti i soldi trovati con Panama papers ai Castro non erano miei, così come non sono mie le ville faraoniche in cui vivono sparse per tutta l'isola...
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86140

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 12:49     Oggetto: Re: Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ? Rispondi citando

fabiocuba ha scritto:

sono d accordo, anzi aggiungo che le cose non solo non cambieranno in meglio, ma potrebbero pure peggiorare.

del resto la cuba che sarà dipenderà molto dai cubani stessi e sinceramente la nuova generazione mi lascia molte perplessità.


Purtroppo ho le tue stesse perplessità
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
Sergente



Registrato: 30/08/13 18:29
Messaggi: 904

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 12:50     Oggetto: Re: Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ? Rispondi citando

fabiocuba ha scritto:
Sergente ha scritto:
ragioniere ha scritto:
Prima di tutto faccio mio il pensiero del sergente, al di la di antipatie o simpatie, convenienze o meno personali, commentiamo il tutto con rispetto.

Ho visto i festeggiamenti di alcuni cubani, i commenti non li ho letti e nemmeno li leggo, non entro nel merito delle loro ragioni, pero la domanda che cambia mi sembra lecita !!!


Secondo me, nel prossimo immediato futuro, non cambiera assolutamente nulla,
anche perche a cuba come in italia o altrove a parte dai politici che sicuramente hanno un peso in tante cose, la politica per lo piu la fa anche il popolo.

Morto Fidel, rimane ancora Raul, non per molto, poi si renderanno necessarie riforme Politiche, Cuba avra la scelta di avere una democrazia come in dominicana e una socialdemocrazia come in Germania, secondo me per quella che e la loro mentalita, andranno verso una democrazia come in dominicana

Alla fine per vedere discreti risultati, bisognera fare solo una cosa, e cioe lavorare come matti, altrimenti difficilmente si vedranno grandi progressi

Purtroppo per quello che io vedo, sicuramente alcuni cambi di legge faciliteranno la vita di molti, immagino ad avere la residenza, avere proprieta, e godere di tutte le liberta individuali, comprare auto, o importarle, etc etc, avere prezzi piu competitivi grazie al libero mercato...

Pero dubito che i stipendi almeno al principio saranno alti, quindi per i piu vedo necessario lo stesso arrangiarsi, tanto piu che la mentalita del cubano di oggi, non e quella di solidarieta, ma di pesce grande mangia pesce piccolo, quindi la gente cerchera sempre di pagare una miseria chi lavora per loro, a meno che non hanno un governo coi controcazzi che prende misure drastische.

Fenomeni come la prostituzione ??
Non spariranno, ma si manterranno, cosi come in dominicana, a cuba forse anche di piu, magari aumentarenno altri fenomeni come la droga, il gioco illegale, e presumo si formeranno vari racket che controlleranno molte attivita poco lecite...

Emigrazione ?
sicuramente i cubani seguiranno emigrando, almeno per i priossimi anni, ne piu ne meno come i dominicani o tanti altri

alla fine secondo me, non sara la morte di fidel a cambiare molto nel prossimo decennio... perche gli uomini, spesso, non sono migliori di lui quando si tratta di interessi personali


Spero di essere smentito dai fatti per il bene del popolo cubano, ma penso che non cambierà nulla, per un semplice motivo, la famiglia Castro è proprietaria di tutto a Cuba, hanno miliardi a palate, e nonostante tutto lasciano il popolo alla fame da 60 anni....adesso vi chiedo: voi, al posto dei Castro, rinuncereste ai miliardi a palate che vi entrano senza muovere un dito, per lasciare il vostro impero alla democrazia che non volete, ma che la comunità internazionale vi sta pressando per attuare?
Vi ricordo che Fidel e Raul hanno fratelli, nipoti, ecc...per questo penso che a Cuba il regime sarà eterno (purtroppo)....sarà un passa mano.
A meno che un giorno il popolo decida di ribellarsi al regime una volta per tutte...solo in quel caso le cose potrebbero cambiare.


sono curioso quando e come succederà...oltre a ribellarsi dovranno anche rimboccarsi le maniche e lavorare seriamente, cosa per molti è un tabu


Verissimo Fabio...ma qualcuno li avrà pur abituati a questa vita con la libreta, facendoli illudere che tutto viene dal cielo, o no?
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
fabiocuba



Registrato: 23/06/12 17:45
Messaggi: 1239
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 12:52     Oggetto: Re: Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ? Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
fabiocuba ha scritto:

sono d accordo, anzi aggiungo che le cose non solo non cambieranno in meglio, ma potrebbero pure peggiorare.

del resto la cuba che sarà dipenderà molto dai cubani stessi e sinceramente la nuova generazione mi lascia molte perplessità.


Purtroppo ho le tue stesse perplessità

OK
tu dici che capiranno che le loro condizioni cambieranno in base al loro atteggiamento e cambiamento concettuale sul fatto di lavorare, ma per davvero Twisted Evil
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86140

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 12:55     Oggetto: Re: Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ? Rispondi citando

Sergente ha scritto:
cocoloco ha scritto:
Sergente ha scritto:
la famiglia Castro è proprietaria di tutto a Cuba, hanno miliardi a palate


mi dici dove si trovano questi miliardi e da quali attività deriverebbero?


Carlo tutti i negozi statali a Cuba, e tutto ciò che è riconducibile allo Stato di chi è? Tutti i soldi trovati con Panama papers ai Castro non erano miei, così come non sono mie le ville faraoniche in cui vivono sparse per tutta l'isola...


scusami ma la risposta é un po' superficiale, molto simile alle statistiche Forbes che, con parametri simili, inserivano Fidel Castro tra gli uomini piú ricchi del modo

hai parlato di miliardi... poi mi citi i Panama papers ed i negozi statali

magari qualcuno arriverà a dire e pensare che i negozi, ristoranti, hotel, ecc... generano benefici miliardari Rolling Eyes
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
fabiocuba



Registrato: 23/06/12 17:45
Messaggi: 1239
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 12:56     Oggetto: Re: Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ? Rispondi citando

Sergente ha scritto:
fabiocuba ha scritto:
Sergente ha scritto:
ragioniere ha scritto:
Prima di tutto faccio mio il pensiero del sergente, al di la di antipatie o simpatie, convenienze o meno personali, commentiamo il tutto con rispetto.

Ho visto i festeggiamenti di alcuni cubani, i commenti non li ho letti e nemmeno li leggo, non entro nel merito delle loro ragioni, pero la domanda che cambia mi sembra lecita !!!


Secondo me, nel prossimo immediato futuro, non cambiera assolutamente nulla,
anche perche a cuba come in italia o altrove a parte dai politici che sicuramente hanno un peso in tante cose, la politica per lo piu la fa anche il popolo.

Morto Fidel, rimane ancora Raul, non per molto, poi si renderanno necessarie riforme Politiche, Cuba avra la scelta di avere una democrazia come in dominicana e una socialdemocrazia come in Germania, secondo me per quella che e la loro mentalita, andranno verso una democrazia come in dominicana

Alla fine per vedere discreti risultati, bisognera fare solo una cosa, e cioe lavorare come matti, altrimenti difficilmente si vedranno grandi progressi

Purtroppo per quello che io vedo, sicuramente alcuni cambi di legge faciliteranno la vita di molti, immagino ad avere la residenza, avere proprieta, e godere di tutte le liberta individuali, comprare auto, o importarle, etc etc, avere prezzi piu competitivi grazie al libero mercato...

Pero dubito che i stipendi almeno al principio saranno alti, quindi per i piu vedo necessario lo stesso arrangiarsi, tanto piu che la mentalita del cubano di oggi, non e quella di solidarieta, ma di pesce grande mangia pesce piccolo, quindi la gente cerchera sempre di pagare una miseria chi lavora per loro, a meno che non hanno un governo coi controcazzi che prende misure drastische.

Fenomeni come la prostituzione ??
Non spariranno, ma si manterranno, cosi come in dominicana, a cuba forse anche di piu, magari aumentarenno altri fenomeni come la droga, il gioco illegale, e presumo si formeranno vari racket che controlleranno molte attivita poco lecite...

Emigrazione ?
sicuramente i cubani seguiranno emigrando, almeno per i priossimi anni, ne piu ne meno come i dominicani o tanti altri

alla fine secondo me, non sara la morte di fidel a cambiare molto nel prossimo decennio... perche gli uomini, spesso, non sono migliori di lui quando si tratta di interessi personali


Spero di essere smentito dai fatti per il bene del popolo cubano, ma penso che non cambierà nulla, per un semplice motivo, la famiglia Castro è proprietaria di tutto a Cuba, hanno miliardi a palate, e nonostante tutto lasciano il popolo alla fame da 60 anni....adesso vi chiedo: voi, al posto dei Castro, rinuncereste ai miliardi a palate che vi entrano senza muovere un dito, per lasciare il vostro impero alla democrazia che non volete, ma che la comunità internazionale vi sta pressando per attuare?
Vi ricordo che Fidel e Raul hanno fratelli, nipoti, ecc...per questo penso che a Cuba il regime sarà eterno (purtroppo)....sarà un passa mano.
A meno che un giorno il popolo decida di ribellarsi al regime una volta per tutte...solo in quel caso le cose potrebbero cambiare.


sono curioso quando e come succederà...oltre a ribellarsi dovranno anche rimboccarsi le maniche e lavorare seriamente, cosa per molti è un tabu


Verissimo Fabio...ma qualcuno li avrà pur abituati a questa vita con la libreta, facendoli illudere che tutto viene dal cielo, o no?


vero, ma adesso che dimostrino il contrario...chi lavora avrà più benefici, chi non lo fa neanche più la libreta e tutti i servizi mediocri o buoni che siano dovranno pagarli Cool

cmq il problema neanche si pone, visto che passeranno anni ancora
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86140

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 12:58     Oggetto: Re: Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ? Rispondi citando

fabiocuba ha scritto:
cocoloco ha scritto:
fabiocuba ha scritto:

sono d accordo, anzi aggiungo che le cose non solo non cambieranno in meglio, ma potrebbero pure peggiorare.

del resto la cuba che sarà dipenderà molto dai cubani stessi e sinceramente la nuova generazione mi lascia molte perplessità.


Purtroppo ho le tue stesse perplessità

OK
tu dici che capiranno che le loro condizioni cambieranno in base al loro atteggiamento e cambiamento concettuale sul fatto di lavorare, ma per davvero Twisted Evil


ci vorranno tante generazioni... e chiunque abbia avuto a che fare con un cubano, che sia una moglie o una novia o un'impiegato, sa quanto é difficile spiegare certe cose che "noi" daremmo per scontate e naturali
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
fabiocuba



Registrato: 23/06/12 17:45
Messaggi: 1239
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 13:03     Oggetto: Re: Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ? Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
fabiocuba ha scritto:
cocoloco ha scritto:
fabiocuba ha scritto:

sono d accordo, anzi aggiungo che le cose non solo non cambieranno in meglio, ma potrebbero pure peggiorare.

del resto la cuba che sarà dipenderà molto dai cubani stessi e sinceramente la nuova generazione mi lascia molte perplessità.


Purtroppo ho le tue stesse perplessità

OK
tu dici che capiranno che le loro condizioni cambieranno in base al loro atteggiamento e cambiamento concettuale sul fatto di lavorare, ma per davvero Twisted Evil


ci vorranno tante generazioni... e chiunque abbia avuto a che fare con un cubano, che sia una moglie o una novia o un'impiegato, sa quanto é difficile spiegare certe cose che "noi" daremmo per scontate e naturali

OK
la nuova generazione sono tutti o quasi dei balotelli con catene di acero.
la vedo dura che capiscono che lavorare signiFICA svegliarsi alle 7 di mattina.
Very Happy
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86140

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 13:04     Oggetto: Re: Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ? Rispondi citando

fabiocuba ha scritto:
Sergente ha scritto:
ma qualcuno li avrà pur abituati a questa vita con la libreta, facendoli illudere che tutto viene dal cielo, o no?


molti cubani se non avessero avuto la libreta, dopo aver speso tutto senza pensare mai al domani, sarebbero morti di fame (é una metafora spinta all'estremo per spiegare la mentalità kuvana)

Citazione:
vero, ma adesso che dimostrino il contrario...chi lavora avrà più benefici, chi non lo fa neanche più la libreta e tutti i servizi mediocri o buoni che siano dovranno pagarli Cool

cmq il problema neanche si pone, visto che passeranno anni ancora


Questo é stato deciso e ripetutamente comunicato da almeno un paio d'anni... senza grossi cambiamenti Rolling Eyes
Ci vorranno decenni... ma prima o poi, purtroppo per loro, dovranno abituarsi a lavorare e produrre
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
Sergente



Registrato: 30/08/13 18:29
Messaggi: 904

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 13:05     Oggetto: Re: Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ? Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
Sergente ha scritto:
cocoloco ha scritto:
Sergente ha scritto:
la famiglia Castro è proprietaria di tutto a Cuba, hanno miliardi a palate


mi dici dove si trovano questi miliardi e da quali attività deriverebbero?


Carlo tutti i negozi statali a Cuba, e tutto ciò che è riconducibile allo Stato di chi è? Tutti i soldi trovati con Panama papers ai Castro non erano miei, così come non sono mie le ville faraoniche in cui vivono sparse per tutta l'isola...


scusami ma la risposta é un po' superficiale, molto simile alle statistiche Forbes che, con parametri simili, inserivano Fidel Castro tra gli uomini piú ricchi del modo

hai parlato di miliardi... poi mi citi i Panama papers ed i negozi statali

magari qualcuno arriverà a dire e pensare che i negozi, ristoranti, hotel, ecc... generano benefici miliardari Rolling Eyes


Carlo non sò quanto generano, però faccio due riflessioni:
1) chi è che lavora per rimetterci?
2) Ammesso e non concesso che per assurdo ci rimettano, quanto valore hanno solo gli immobili di cui è proprietario lo Stato cubano sommati a quelli "privati" della famiglia Castro?
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86140

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 13:24     Oggetto: Re: Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ? Rispondi citando

Sergente ha scritto:
cocoloco ha scritto:
Sergente ha scritto:
cocoloco ha scritto:
Sergente ha scritto:
la famiglia Castro è proprietaria di tutto a Cuba, hanno miliardi a palate


mi dici dove si trovano questi miliardi e da quali attività deriverebbero?


Carlo tutti i negozi statali a Cuba, e tutto ciò che è riconducibile allo Stato di chi è? Tutti i soldi trovati con Panama papers ai Castro non erano miei, così come non sono mie le ville faraoniche in cui vivono sparse per tutta l'isola...


scusami ma la risposta é un po' superficiale, molto simile alle statistiche Forbes che, con parametri simili, inserivano Fidel Castro tra gli uomini piú ricchi del modo

hai parlato di miliardi... poi mi citi i Panama papers ed i negozi statali

magari qualcuno arriverà a dire e pensare che i negozi, ristoranti, hotel, ecc... generano benefici miliardari Rolling Eyes


Carlo non sò quanto generano, però faccio due riflessioni:
1) chi è che lavora per rimetterci?


Ovviamente, SOLO E QUASI TUTTE le attività statali che ti ho elencato


Citazione:
2) Ammesso e non concesso che per assurdo ci rimettano, quanto valore hanno solo gli immobili di cui è proprietario lo Stato cubano sommati a quelli "privati" della famiglia Castro?


parli di scuole, ospedali, centri per anziani,...? Per quanto riguarda gli immobili privati (e non solo)IO non confonderei la "famiglia Castro" con Fidel
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
Sergente



Registrato: 30/08/13 18:29
Messaggi: 904

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 13:42     Oggetto: Re: Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ? Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
Sergente ha scritto:
cocoloco ha scritto:
Sergente ha scritto:
cocoloco ha scritto:
Sergente ha scritto:
la famiglia Castro è proprietaria di tutto a Cuba, hanno miliardi a palate


mi dici dove si trovano questi miliardi e da quali attività deriverebbero?


Carlo tutti i negozi statali a Cuba, e tutto ciò che è riconducibile allo Stato di chi è? Tutti i soldi trovati con Panama papers ai Castro non erano miei, così come non sono mie le ville faraoniche in cui vivono sparse per tutta l'isola...


scusami ma la risposta é un po' superficiale, molto simile alle statistiche Forbes che, con parametri simili, inserivano Fidel Castro tra gli uomini piú ricchi del modo

hai parlato di miliardi... poi mi citi i Panama papers ed i negozi statali

magari qualcuno arriverà a dire e pensare che i negozi, ristoranti, hotel, ecc... generano benefici miliardari Rolling Eyes


Carlo non sò quanto generano, però faccio due riflessioni:
1) chi è che lavora per rimetterci?


Ovviamente, SOLO E QUASI TUTTE le attività statali che ti ho elencato


Citazione:
2) Ammesso e non concesso che per assurdo ci rimettano, quanto valore hanno solo gli immobili di cui è proprietario lo Stato cubano sommati a quelli "privati" della famiglia Castro?


parli di scuole, ospedali, centri per anziani,...? Per quanto riguarda gli immobili privati (e non solo)IO non confonderei la "famiglia Castro" con Fidel


Non parlo di scuole, ospedali, ecc...ma soprattutto di hotel, ristoranti, case, palazzi veri e propri, banche, ecc ecc...
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
Ospite50



Registrato: 10/11/12 03:00
Messaggi: 4505

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 17:24     Oggetto: Rispondi citando

commenti letti in giro

"è morto il Lidl Maximo: proclamati 9 giorni di super sconti..."
.............................
"c'è stato il black friday anche lì."
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
Anubi
coordinatore


Registrato: 26/08/10 15:39
Messaggi: 7004
Residenza: Nelle nebbie della Bassa

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 19:03     Oggetto: Rispondi citando

Devo dire che per essere gente che frequenta Cuba da decenni, o girate con le pezze sugli occhi, o evitate di leggere le cose importanti che diverse volte sono state qui evidenziate.

La cassaforte è custodita da una élite molto ben consolidata, che guarda caso ha una cosa in comune.......hanno tutti il vestitino verde.

Siete pessimi lettori dei fatti cubani, se non vi siete accorti che nel passaggio dei poteri, con o senza il volere di Fifo ormai messo a lato dalla sua malattia, il fratello ha fatto piazza pulita passo passo, inserendo tutti militari da lui formati e di cui si fida.

In più le attività a maggior valore aggiunto ed entrate in divisa, fanno tutte capo alla GAE, la holding gestita dal género di Raul, che rappresenta tutti gli interessi della FAR.

Si sono resi indipendenti anche dal Banco Central, con l'assorbimento del BFI all'interno del conglomerato, staccandolo dal sistema bancario cubano.

Quella è la vera cassaforte di Cuba.
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Sergente



Registrato: 30/08/13 18:29
Messaggi: 904

MessaggioInviato: Sab 26 Nov 2016 - 22:27     Oggetto: Rispondi citando

Il leader cubano è settimo nella classifica stilata da Forbes
insieme agli sceicchi del Golfo e alle teste coronate europee. Lui però nega
Fidel Castro tra i potenti più ricchi
"Un patrimonio da 900 milioni"
Fidel Castro tra i potenti più ricchi<br>"Un patrimonio da 900 milioni"

NEW YORK - Con un patrimonio di 900 milioni di dollari, il presidente cubano Fidel Castro è uno dei dieci capi di stato più ricchi del mondo. Per la precisione, si piazza al settimo posto della classifica di "Re, regine e dittatori" più facoltosi stilata ogni anno dalla rivista finanziaria Forbes. Eppure il leader comunista, che compare in un elenco di principi arabi, petrolieri e teste coronate, continua a dichiarare con insistenza che il suo reddito è pari a zero.

Secondo quanto riportato da Forbes, però, le cose non stanno proprio così. Anzi: il patrimonio di Fidel è quasi raddoppiato, se si considera che l'anno scorso la stessa rivista gli aveva attribuito una fortuna personale di circa 550 milioni di dollari. Lui, naturalmente, aveva negato, ed era andato su tutte le furie: "Pensano che sia come Mobutu (ex presidente dello Zaire) o uno di quei miliardari, quei ladri e saccheggiatori che l'impero ha protetto?", aveva detto commentando la classifica 2005. E aveva persino minacciato di portare in tribunale il periodico americano.

A chi obietta che è difficile, almeno in teoria, separare il patrimonio dello stato da quello personale, risponde la pratica, quella dei numeri e dei conti in banca. Secondo la rivista, Castro avrebbe il controllo economico di una rete di compagnie statale: tra le più redditizie, El Palacio de Convenciones, un centro che ospita convention, nei pressi di L'Avana, e Medicuba, azienda farmaceutica che vende vaccini e altri medicinali prodotti a Cuba. Alcuni ex ufficiali cubani affermano che Fidel Castro, che viaggia solo su Mercedes nera, abbia fatto scivolare una parte dei profitti sui suoi conti, che in molti sostengono si trovino al sicuro in Svizzera.

Fidel non è però l'unico dittatore nell'elenco dei più ricchi: con 700 milioni di dollari in tasca è seguito dal presidente della Guinea Equatoriale, Teodoro Obiang. "Possono anche dire che sono soldi del Paese", sostiene uno dei direttori dell'associazione Human Right Watch, che da anni studia come l'amministrazione Obiang usa i guadagni derivati dal petrolio."Sotto il governo Obiang, la ricchezza del Paese è diventata sostanzialmente il bancomat del presidente".

Il petrolio resta, comunque, la principale fonte di reddito per i 'paperoni' del mondo: a conquistare le prime cinque posizioni della classifica sono re e sceicchi degli Stati del Golfo persico. Primo, il re saudita Abdullah, con una fortuna pari a 21 miliardi di dollari, seguito dal sultano del Brunei (20 miliardi) e dal presidente degli Emirati Arabi Uniti (19 miliardi). Tra gli europei, il principe del Liechtenstein, con 'solo' 4 miliardi di dollari e Alberto di Monaco (1 milardo). Solo in fondo alla classifica troviamo la regina Elisabetta d'Inghilterra e Beatrice d'Olanda: pur essendo titolari di fortune secolari, i loro patrimoni personali ammontano rispettivamente a 500 e 270 milioni di dollari.

(5 maggio 2006)

http://www.repubblica.it/2006/05/sezioni/persone/fidel-castro-forbes-/fidel-castro-forbes-/fidel-castro-forbes-.html
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
Anubi
coordinatore


Registrato: 26/08/10 15:39
Messaggi: 7004
Residenza: Nelle nebbie della Bassa

MessaggioInviato: Dom 27 Nov 2016 - 9:56     Oggetto: Rispondi citando

Sergente come puoi vedere l'articolo è abbastanza datato...... oltre 10 anni!

Le news su Medicuba sono inesatte ed incomplete.

Medicuba era la società del MINSAL con missione di effettuare gli acquisti all'estero per l'intera Sanità cubana ai tempi del CIMEX.
Una sorta di Centrale Acquisti per la P.A., direttamente collegata ed intrecciata con la Società che si occupa di piazzare il personale medico cubano fuori Cuba con gli accordi che portano notevoli flussi di valuta forte, necessaria per effettuare tutti gli acquisti esteri cubani, a causa del blocco finanziario imposto da USA.
Certi accordi prevedono compensazioni con fornitura di etici e medicali per i servizi dei medici & sanitari cubani.

Poi dopo l'uscita di Fifo il nuovo boss (la China) ha smantellato il CIMEX oggetto di già in passato di purghe e decapitazioni per droga, diamanti etc etc, creando il GAE sotto la FAR, con i suoi uomini di fiducia.

Vaccini ed altre medicine cubane vengono OGGI vendute in diversi canali, ovviamente sempre dipendenti dallo Stato.

Il principale è quello legato al turismo della salute, settore che ha avuto una notevole espansione nell'ultimo decennio attraverso SERVIMED, che fa capo al gruppo Cubacanan e quindi alla megaholding GAE della FAR.
Al gruppo appartengono tutte le farmacie internazionali presenti in numerose città e località turistiche di Cuba

Gli intrecci sono molteplici e complessi, non esistendo in Cuba la trasparenza delle Partecipazioni Statali.
Se ne scoprono gli intrecci quando in genere avviene il solito apretón per malversación, saltano le teste ed allora le cose divengono pubbliche.

Su storia del CIMEX (Fifo) e GAE (la China) vedi http://unionliberalcubana.com/?p=224
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Sergente



Registrato: 30/08/13 18:29
Messaggi: 904

MessaggioInviato: Dom 27 Nov 2016 - 11:11     Oggetto: Rispondi citando

Anubi ha scritto:
Sergente come puoi vedere l'articolo è abbastanza datato...... oltre 10 anni!

Le news su Medicuba sono inesatte ed incomplete.

Medicuba era la società del MINSAL con missione di effettuare gli acquisti all'estero per l'intera Sanità cubana ai tempi del CIMEX.
Una sorta di Centrale Acquisti per la P.A., direttamente collegata ed intrecciata con la Società che si occupa di piazzare il personale medico cubano fuori Cuba con gli accordi che portano notevoli flussi di valuta forte, necessaria per effettuare tutti gli acquisti esteri cubani, a causa del blocco finanziario imposto da USA.
Certi accordi prevedono compensazioni con fornitura di etici e medicali per i servizi dei medici & sanitari cubani.

Poi dopo l'uscita di Fifo il nuovo boss (la China) ha smantellato il CIMEX oggetto di già in passato di purghe e decapitazioni per droga, diamanti etc etc, creando il GAE sotto la FAR, con i suoi uomini di fiducia.

Vaccini ed altre medicine cubane vengono OGGI vendute in diversi canali, ovviamente sempre dipendenti dallo Stato.

Il principale è quello legato al turismo della salute, settore che ha avuto una notevole espansione nell'ultimo decennio attraverso SERVIMED, che fa capo al gruppo Cubacanan e quindi alla megaholding GAE della FAR.
Al gruppo appartengono tutte le farmacie internazionali presenti in numerose città e località turistiche di Cuba

Gli intrecci sono molteplici e complessi, non esistendo in Cuba la trasparenza delle Partecipazioni Statali.
Se ne scoprono gli intrecci quando in genere avviene il solito apretón per malversación, saltano le teste ed allora le cose divengono pubbliche.

Su storia del CIMEX (Fifo) e GAE (la China) vedi http://unionliberalcubana.com/?p=224


L'ho postato appunto per saperne di più da voi che su questo tema siete sicuramente più informati ed esperti...di sicuro l'unica cosa che si può dire è che non se la passava male economicamente, questo penso si possa dire senza smentita.
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86140

MessaggioInviato: Dom 27 Nov 2016 - 11:26     Oggetto: Rispondi citando

Anubi ha scritto:
Sergente come puoi vedere l'articolo è abbastanza datato...... oltre 10 anni!


non vorrei mettere in dubbio l'intelligenza e la conoscenza di nessuno... a parte gli autori dell'articolo riportato da sergente

Dopo 10 anni, dopo miliardi di dollari di multe alla banche di mezzo mondo e soprattutto elvetiche, dopo che pochi giorni fa raccontavo di come un trasferimento di denaro ad una compagnia italiana é stato bloccato per il solo fatto di contenere la parola "Cuba" nella causale,... si possa credere a "conti, che in molti sostengono si trovino al sicuro in Svizzera"

Lo stesso Fidel, dopo aver letto l'articolo, aveva dichiarato che se si fosse provato che possedeva conti all'estero anche di un solo dollaro, avrebbe rinunciato a tutte le sue cariche
Un'obiettivo molto succulento che ha ovviamente stimolato molti periodistas ed istituzioni. Ad oggi, 10 anni dopo, nessuno ha potuto dimostrarlo



...e poi, come direbbe qualsiasi cubano e non solo... a che servono i soldi se non a spenderli?
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86140

MessaggioInviato: Dom 27 Nov 2016 - 11:31     Oggetto: Rispondi citando

Sergente ha scritto:
Anubi ha scritto:
Sergente come puoi vedere l'articolo è abbastanza datato...... oltre 10 anni!

Le news su Medicuba sono inesatte ed incomplete.

Medicuba era la società del MINSAL con missione di effettuare gli acquisti all'estero per l'intera Sanità cubana ai tempi del CIMEX.
Una sorta di Centrale Acquisti per la P.A., direttamente collegata ed intrecciata con la Società che si occupa di piazzare il personale medico cubano fuori Cuba con gli accordi che portano notevoli flussi di valuta forte, necessaria per effettuare tutti gli acquisti esteri cubani, a causa del blocco finanziario imposto da USA.
Certi accordi prevedono compensazioni con fornitura di etici e medicali per i servizi dei medici & sanitari cubani.

Poi dopo l'uscita di Fifo il nuovo boss (la China) ha smantellato il CIMEX oggetto di già in passato di purghe e decapitazioni per droga, diamanti etc etc, creando il GAE sotto la FAR, con i suoi uomini di fiducia.

Vaccini ed altre medicine cubane vengono OGGI vendute in diversi canali, ovviamente sempre dipendenti dallo Stato.

Il principale è quello legato al turismo della salute, settore che ha avuto una notevole espansione nell'ultimo decennio attraverso SERVIMED, che fa capo al gruppo Cubacanan e quindi alla megaholding GAE della FAR.
Al gruppo appartengono tutte le farmacie internazionali presenti in numerose città e località turistiche di Cuba

Gli intrecci sono molteplici e complessi, non esistendo in Cuba la trasparenza delle Partecipazioni Statali.
Se ne scoprono gli intrecci quando in genere avviene il solito apretón per malversación, saltano le teste ed allora le cose divengono pubbliche.

Su storia del CIMEX (Fifo) e GAE (la China) vedi http://unionliberalcubana.com/?p=224


L'ho postato appunto per saperne di più da voi che su questo tema siete sicuramente più informati ed esperti...di sicuro l'unica cosa che si può dire è che non se la passava male economicamente, questo penso si possa dire senza smentita.


amico mio, ho postato prima di leggere questo tuo commento... ti chiedo se sai come si svolgevano le giornate di Fidel e quali lussi milionari si sarebbe concesso?
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
MAXHABANA
coordinatore


Registrato: 07/11/07 12:36
Messaggi: 9147

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2016 - 10:58     Oggetto: Rispondi citando

Faccio mea culpa non avevo visto questo 3D quindi riporto quanto già scritto in altro post:

nessuno si chiede che sarà ora di Cuba????
Butto giù un mio pensiero scenario, un po' pessimistico premetto:

Dopo un normale smarrimento, di li anche i 9 giorni di lutto, la gente comincerà a dividersi un 2 grossi fronti: chi vorrebbe proseguire nelle linee tracciate da Fidel quindi nello stutus-quo, cercando una nuova "guida" che mai hanno intravisto in Raul considerato per lo più come qui da noi Paolo Berlusconi, e questa figura potrebbe esse Diaz Canel;
poi vi è chi dopo 57 anni di privazioni libertarie finalmente si aspetterebbe libere elezioni democratiche, magari sotto l'egida di ONU o vari organismi internazionali, ed una svolta vera di apertura economica e di transito di cose e persone.
Chiaro che questa seconda variante non la si può attuare in poco tempo e servirebbe una fase transitiva giudata da chi??? Bha....
Se queste 2 anime di Cuba non trovaserro un comune denominatore la mia pessimistica previsione è che si vada verso un regolamento dei conti sospesi interni, e ve ne sono moltissimi di conti da regolare incancreniti negli ultimi 10 lustri, dove chi non era così vicino ai centri di potere doveva "comer mierda" per mano di chivatones, politia descarados, menbri del CDR, ecc.ecc.ecc.
Sotto la spessa coltre di cenere, a mio parere, c'è ne parecchia di brace ardente e se dovesse cominciare a prendere fuoco questa brace si rischierebbe di trovarsi in sommosse tipo la Russia di Eltzin o il Venzuela attuale per non parlare di cosa è poi successo nella Yugoslavia post Tito ed è proprio quello che mai vorrei vedere a Cuba...
D'altronde la storia insegna, dopo un dominio incontrastato lungo come quello di Fidel si passa quasi sempre per una piccola guerra civile purificatrice
_________________
CALLATE LA BOCA
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
MAXHABANA
coordinatore


Registrato: 07/11/07 12:36
Messaggi: 9147

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2016 - 11:11     Oggetto: Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
Anubi ha scritto:
Sergente come puoi vedere l'articolo è abbastanza datato...... oltre 10 anni!


non vorrei mettere in dubbio l'intelligenza e la conoscenza di nessuno... a parte gli autori dell'articolo riportato da sergente

Dopo 10 anni, dopo miliardi di dollari di multe alla banche di mezzo mondo e soprattutto elvetiche, dopo che pochi giorni fa raccontavo di come un trasferimento di denaro ad una compagnia italiana é stato bloccato per il solo fatto di contenere la parola "Cuba" nella causale,... si possa credere a "conti, che in molti sostengono si trovino al sicuro in Svizzera"

Lo stesso Fidel, dopo aver letto l'articolo, aveva dichiarato che se si fosse provato che possedeva conti all'estero anche di un solo dollaro, avrebbe rinunciato a tutte le sue cariche
Un'obiettivo molto succulento che ha ovviamente stimolato molti periodistas ed istituzioni. Ad oggi, 10 anni dopo, nessuno ha potuto dimostrarlo



...e poi, come direbbe qualsiasi cubano e non solo... a che servono i soldi se non a spenderli?


Carlo ti assicuro che almeno in una banca svizzera dove ho operato vi erano parecchi conti riconducibili più o meno direttamente a Castro e non di entità irrisoria, questo te lo assicuro
_________________
CALLATE LA BOCA
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86140

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2016 - 13:54     Oggetto: Rispondi citando

MAXHABANA ha scritto:
cocoloco ha scritto:
Anubi ha scritto:
Sergente come puoi vedere l'articolo è abbastanza datato...... oltre 10 anni!


non vorrei mettere in dubbio l'intelligenza e la conoscenza di nessuno... a parte gli autori dell'articolo riportato da sergente

Dopo 10 anni, dopo miliardi di dollari di multe alla banche di mezzo mondo e soprattutto elvetiche, dopo che pochi giorni fa raccontavo di come un trasferimento di denaro ad una compagnia italiana é stato bloccato per il solo fatto di contenere la parola "Cuba" nella causale,... si possa credere a "conti, che in molti sostengono si trovino al sicuro in Svizzera"

Lo stesso Fidel, dopo aver letto l'articolo, aveva dichiarato che se si fosse provato che possedeva conti all'estero anche di un solo dollaro, avrebbe rinunciato a tutte le sue cariche
Un'obiettivo molto succulento che ha ovviamente stimolato molti periodistas ed istituzioni. Ad oggi, 10 anni dopo, nessuno ha potuto dimostrarlo



...e poi, come direbbe qualsiasi cubano e non solo... a che servono i soldi se non a spenderli?


Carlo ti assicuro che almeno in una banca svizzera dove ho operato vi erano parecchi conti riconducibili più o meno direttamente a Castro e non di entità irrisoria, questo te lo assicuro


Max, come sai ho molti amici nelle piú importanti bacnhe svizzere. Una buona parte di questi mi hanno accompagnato nei miei viaggi sull'isola, pochi sono fidelisti

Con questi, in varie occasioni, abbiamo parlato ovviamente anche dei presunti conti di Fidel Castro. Ne abbiamo parlato e ci abbiamo scommesso
Nessuno hai mai potuto trovare conti riconducibili più o meno direttamente a Castro

...e poi, se mai fossero esistiti, la CIA o altre istutuzioni ammmericane non lo avrebbero sbandierato al mondo... magari prima di bloccarli e (ri)multare le banche che li custodivano?

Senza contare l'irripetibile opportunità di sputtanare Fidel Castro dopo che aveva affermato che avrebe abbandonato le sue cariche qualora si fosse dimostrato che aveva dei conti fuori dall'isola
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
Bonvys79



Registrato: 07/10/14 09:30
Messaggi: 3284

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2016 - 14:11     Oggetto: Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
MAXHABANA ha scritto:
cocoloco ha scritto:
Anubi ha scritto:
Sergente come puoi vedere l'articolo è abbastanza datato...... oltre 10 anni!


non vorrei mettere in dubbio l'intelligenza e la conoscenza di nessuno... a parte gli autori dell'articolo riportato da sergente

Dopo 10 anni, dopo miliardi di dollari di multe alla banche di mezzo mondo e soprattutto elvetiche, dopo che pochi giorni fa raccontavo di come un trasferimento di denaro ad una compagnia italiana é stato bloccato per il solo fatto di contenere la parola "Cuba" nella causale,... si possa credere a "conti, che in molti sostengono si trovino al sicuro in Svizzera"

Lo stesso Fidel, dopo aver letto l'articolo, aveva dichiarato che se si fosse provato che possedeva conti all'estero anche di un solo dollaro, avrebbe rinunciato a tutte le sue cariche
Un'obiettivo molto succulento che ha ovviamente stimolato molti periodistas ed istituzioni. Ad oggi, 10 anni dopo, nessuno ha potuto dimostrarlo



...e poi, come direbbe qualsiasi cubano e non solo... a che servono i soldi se non a spenderli?


Carlo ti assicuro che almeno in una banca svizzera dove ho operato vi erano parecchi conti riconducibili più o meno direttamente a Castro e non di entità irrisoria, questo te lo assicuro


Max, come sai ho molti amici nelle piú importanti bacnhe svizzere. Una buona parte di questi mi hanno accompagnato nei miei viaggi sull'isola, pochi sono fidelisti

Con questi, in varie occasioni, abbiamo parlato ovviamente anche dei presunti conti di Fidel Castro. Ne abbiamo parlato e ci abbiamo scommesso
Nessuno hai mai potuto trovare conti riconducibili più o meno direttamente a Castro

...e poi, se mai fossero esistiti, la CIA o altre istutuzioni ammmericane non lo avrebbero sbandierato al mondo... magari prima di bloccarli e (ri)multare le banche che li custodivano?

Senza contare l'irripetibile opportunità di sputtanare Fidel Castro dopo che aveva affermato che avrebe abbandonato le sue cariche qualora si fosse dimostrato che aveva dei conti fuori dall'isola


Anche io sono convinto che non avesse nessun conto né in Svizzera né altrove.
Quando sei già il padre padrone di un'intera isola NON hai certo bisogno di conti milionari all'estero!
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
Anubi
coordinatore


Registrato: 26/08/10 15:39
Messaggi: 7004
Residenza: Nelle nebbie della Bassa

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2016 - 14:37     Oggetto: Rispondi citando

cocoloco ha scritto:

Max, come sai ho molti amici nelle piú importanti bacnhe svizzere. Una buona parte di questi mi hanno accompagnato nei miei viaggi sull'isola, pochi sono fidelisti

Con questi, in varie occasioni, abbiamo parlato ovviamente anche dei presunti conti di Fidel Castro. Ne abbiamo parlato e ci abbiamo scommesso
Nessuno hai mai potuto trovare conti riconducibili più o meno direttamente a Castro

...e poi, se mai fossero esistiti, la CIA o altre istutuzioni ammmericane non lo avrebbero sbandierato al mondo... magari prima di bloccarli e (ri)multare le banche che li custodivano?

Senza contare l'irripetibile opportunità di sputtanare Fidel Castro dopo che aveva affermato che avrebe abbandonato le sue cariche qualora si fosse dimostrato che aveva dei conti fuori dall'isola


Stai contestando un punto fermo alla base della indipendenza (e sopravvivenza) di un paese che ha fatto della privacy del suo sistema bancario un must mondiale.

Solo negli ultimi recenti anni sono stati stipulati appositi accordi bilaterali per la fornitura di dati presenti nel sistema banche, ma molto ristretti, finalizzati e non certo general generici.

Permangono ancor oggi i dati riservati sui conti degli ebrei vittime dell'Olocausto, parzialmente compensati con la transazione nei confronti di Israele di una somma meramente transattiva.

Credo sia a te noto che le ultime fughe di dati sia dovuta allo Snowden svizzero che ha fornito ai paesi europei ed agli USA elenchi dei codici e conti dei clienti non sfizzeri.

I tuoi amici sfizzeri, da bravi esemplari impiegati anche in chiacchiere private non potevano che negare il tutto...... non potevi aspettarti altro mons Wink Razz

Max che non è certamente sfizzero. .... è l'eccezione che conferma la regola Cool
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato HomePage
MAXHABANA
coordinatore


Registrato: 07/11/07 12:36
Messaggi: 9147

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2016 - 15:08     Oggetto: Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
MAXHABANA ha scritto:
cocoloco ha scritto:
Anubi ha scritto:
Sergente come puoi vedere l'articolo è abbastanza datato...... oltre 10 anni!


non vorrei mettere in dubbio l'intelligenza e la conoscenza di nessuno... a parte gli autori dell'articolo riportato da sergente

Dopo 10 anni, dopo miliardi di dollari di multe alla banche di mezzo mondo e soprattutto elvetiche, dopo che pochi giorni fa raccontavo di come un trasferimento di denaro ad una compagnia italiana é stato bloccato per il solo fatto di contenere la parola "Cuba" nella causale,... si possa credere a "conti, che in molti sostengono si trovino al sicuro in Svizzera"

Lo stesso Fidel, dopo aver letto l'articolo, aveva dichiarato che se si fosse provato che possedeva conti all'estero anche di un solo dollaro, avrebbe rinunciato a tutte le sue cariche
Un'obiettivo molto succulento che ha ovviamente stimolato molti periodistas ed istituzioni. Ad oggi, 10 anni dopo, nessuno ha potuto dimostrarlo



...e poi, come direbbe qualsiasi cubano e non solo... a che servono i soldi se non a spenderli?


Carlo ti assicuro che almeno in una banca svizzera dove ho operato vi erano parecchi conti riconducibili più o meno direttamente a Castro e non di entità irrisoria, questo te lo assicuro


Max, come sai ho molti amici nelle piú importanti bacnhe svizzere. Una buona parte di questi mi hanno accompagnato nei miei viaggi sull'isola, pochi sono fidelisti

Con questi, in varie occasioni, abbiamo parlato ovviamente anche dei presunti conti di Fidel Castro. Ne abbiamo parlato e ci abbiamo scommesso
Nessuno hai mai potuto trovare conti riconducibili più o meno direttamente a Castro

...e poi, se mai fossero esistiti, la CIA o altre istutuzioni ammmericane non lo avrebbero sbandierato al mondo... magari prima di bloccarli e (ri)multare le banche che li custodivano?

Senza contare l'irripetibile opportunità di sputtanare Fidel Castro dopo che aveva affermato che avrebe abbandonato le sue cariche qualora si fosse dimostrato che aveva dei conti fuori dall'isola


Carlo come immaginerai i conti non è che fossero intestati a lui in prima persona, ma la provenienza e le modalità con cui arrivavano le rimesse erano inequivocabili e ti garantisco di averle viste con i miei occhi.... Ma nulla di strano in questo, chi si meraviglia è, secondo me, ipocrita...
Ne ho visti di ben peggio di depositi da un punto di vista puramente Etico e ti posso garantire per somme e giacenze che farebbero rabbrividire!!!!
_________________
CALLATE LA BOCA
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86140

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2016 - 16:19     Oggetto: Rispondi citando

MAXHABANA ha scritto:
cocoloco ha scritto:
MAXHABANA ha scritto:
cocoloco ha scritto:
Anubi ha scritto:
Sergente come puoi vedere l'articolo è abbastanza datato...... oltre 10 anni!


non vorrei mettere in dubbio l'intelligenza e la conoscenza di nessuno... a parte gli autori dell'articolo riportato da sergente

Dopo 10 anni, dopo miliardi di dollari di multe alla banche di mezzo mondo e soprattutto elvetiche, dopo che pochi giorni fa raccontavo di come un trasferimento di denaro ad una compagnia italiana é stato bloccato per il solo fatto di contenere la parola "Cuba" nella causale,... si possa credere a "conti, che in molti sostengono si trovino al sicuro in Svizzera"

Lo stesso Fidel, dopo aver letto l'articolo, aveva dichiarato che se si fosse provato che possedeva conti all'estero anche di un solo dollaro, avrebbe rinunciato a tutte le sue cariche
Un'obiettivo molto succulento che ha ovviamente stimolato molti periodistas ed istituzioni. Ad oggi, 10 anni dopo, nessuno ha potuto dimostrarlo



...e poi, come direbbe qualsiasi cubano e non solo... a che servono i soldi se non a spenderli?


Carlo ti assicuro che almeno in una banca svizzera dove ho operato vi erano parecchi conti riconducibili più o meno direttamente a Castro e non di entità irrisoria, questo te lo assicuro


Max, come sai ho molti amici nelle piú importanti bacnhe svizzere. Una buona parte di questi mi hanno accompagnato nei miei viaggi sull'isola, pochi sono fidelisti

Con questi, in varie occasioni, abbiamo parlato ovviamente anche dei presunti conti di Fidel Castro. Ne abbiamo parlato e ci abbiamo scommesso
Nessuno hai mai potuto trovare conti riconducibili più o meno direttamente a Castro

...e poi, se mai fossero esistiti, la CIA o altre istutuzioni ammmericane non lo avrebbero sbandierato al mondo... magari prima di bloccarli e (ri)multare le banche che li custodivano?

Senza contare l'irripetibile opportunità di sputtanare Fidel Castro dopo che aveva affermato che avrebe abbandonato le sue cariche qualora si fosse dimostrato che aveva dei conti fuori dall'isola


Carlo come immaginerai i conti non è che fossero intestati a lui in prima persona, ma la provenienza e le modalità con cui arrivavano le rimesse erano inequivocabili e ti garantisco di averle viste con i miei occhi.... Ma nulla di strano in questo, chi si meraviglia è, secondo me, ipocrita...
Ne ho visti di ben peggio di depositi da un punto di vista puramente Etico e ti posso garantire per somme e giacenze che farebbero rabbrividire!!!!


se la provenienza e le modalità fossero state inequivocabili stai pur certo che qualcuno ne avrebbe fatto buon uso Cool
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86140

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2016 - 16:21     Oggetto: Rispondi citando

Anubi ha scritto:
cocoloco ha scritto:

Max, come sai ho molti amici nelle piú importanti bacnhe svizzere. Una buona parte di questi mi hanno accompagnato nei miei viaggi sull'isola, pochi sono fidelisti

Con questi, in varie occasioni, abbiamo parlato ovviamente anche dei presunti conti di Fidel Castro. Ne abbiamo parlato e ci abbiamo scommesso
Nessuno hai mai potuto trovare conti riconducibili più o meno direttamente a Castro

...e poi, se mai fossero esistiti, la CIA o altre istutuzioni ammmericane non lo avrebbero sbandierato al mondo... magari prima di bloccarli e (ri)multare le banche che li custodivano?

Senza contare l'irripetibile opportunità di sputtanare Fidel Castro dopo che aveva affermato che avrebe abbandonato le sue cariche qualora si fosse dimostrato che aveva dei conti fuori dall'isola


Stai contestando un punto fermo alla base della indipendenza (e sopravvivenza) di un paese che ha fatto della privacy del suo sistema bancario un must mondiale.

Solo negli ultimi recenti anni sono stati stipulati appositi accordi bilaterali per la fornitura di dati presenti nel sistema banche, ma molto ristretti, finalizzati e non certo general generici.

Permangono ancor oggi i dati riservati sui conti degli ebrei vittime dell'Olocausto, parzialmente compensati con la transazione nei confronti di Israele di una somma meramente transattiva.

Credo sia a te noto che le ultime fughe di dati sia dovuta allo Snowden svizzero che ha fornito ai paesi europei ed agli USA elenchi dei codici e conti dei clienti non sfizzeri.

I tuoi amici sfizzeri, da bravi esemplari impiegati anche in chiacchiere private non potevano che negare il tutto...... non potevi aspettarti altro mons Wink Razz

Max che non è certamente sfizzero. .... è l'eccezione che conferma la regola Cool


Rob... credo tu non abbia la minima idea del cambiamento di usi e costumi a cui sono state obbligate le banche svizzere da almeno 5 anni
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
Ospite50



Registrato: 10/11/12 03:00
Messaggi: 4505

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2016 - 16:24     Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Quando sei già il padre padrone di un'intera isola NON hai certo bisogno di conti milionari all'estero!
OK OK OK
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86140

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2016 - 16:35     Oggetto: Rispondi citando

bert ha scritto:
Citazione:
Quando sei già il padre padrone di un'intera isola NON hai certo bisogno di conti milionari all'estero!
OK OK OK


...e vissero tutti felici e contenti Razz OK Razz
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
Bonvys79



Registrato: 07/10/14 09:30
Messaggi: 3284

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2016 - 16:39     Oggetto: Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
bert ha scritto:
Citazione:
Quando sei già il padre padrone di un'intera isola NON hai certo bisogno di conti milionari all'estero!
OK OK OK


...e vissero tutti felici e contenti Razz OK Razz


Chi ?
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86140

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2016 - 16:44     Oggetto: Rispondi citando

Bonvys79 ha scritto:
cocoloco ha scritto:
bert ha scritto:
Citazione:
Quando sei già il padre padrone di un'intera isola NON hai certo bisogno di conti milionari all'estero!
OK OK OK


...e vissero tutti felici e contenti Razz OK Razz


Chi ?


Come qui? I quotati, cioé voi due...e tutti quelli che sostengono il contrario Razz
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
Bonvys79



Registrato: 07/10/14 09:30
Messaggi: 3284

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2016 - 17:21     Oggetto: Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
Bonvys79 ha scritto:
cocoloco ha scritto:
bert ha scritto:
Citazione:
Quando sei già il padre padrone di un'intera isola NON hai certo bisogno di conti milionari all'estero!
OK OK OK


...e vissero tutti felici e contenti Razz OK Razz


Chi ?


Come qui? I quotati, cioé voi due...e tutti quelli che sostengono il contrario Razz


E quo e qua ?
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
MAXHABANA
coordinatore


Registrato: 07/11/07 12:36
Messaggi: 9147

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2016 - 17:30     Oggetto: Rispondi citando

Bonvys79 ha scritto:
cocoloco ha scritto:
Bonvys79 ha scritto:
cocoloco ha scritto:
bert ha scritto:
Citazione:
Quando sei già il padre padrone di un'intera isola NON hai certo bisogno di conti milionari all'estero!
OK OK OK


...e vissero tutti felici e contenti Razz OK Razz


Chi ?


Come qui? I quotati, cioé voi due...e tutti quelli che sostengono il contrario Razz


E quo e qua ?


E le giovani marmotte dove le lasciamo Very Happy Very Happy Very Happy
_________________
CALLATE LA BOCA
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86140

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2016 - 18:16     Oggetto: Rispondi citando

Bonvys79 ha scritto:
cocoloco ha scritto:
Bonvys79 ha scritto:
cocoloco ha scritto:
bert ha scritto:
Citazione:
Quando sei già il padre padrone di un'intera isola NON hai certo bisogno di conti milionari all'estero!
OK OK OK


...e vissero tutti felici e contenti Razz OK Razz


Chi ?


Come qui? I quotati, cioé voi due...e tutti quelli che sostengono il contrario Razz


E quo e qua ?


qua qua raqua!
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
MAXHABANA
coordinatore


Registrato: 07/11/07 12:36
Messaggi: 9147

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2016 - 18:20     Oggetto: Gia' cambia l'aria con gli Usa per Trump Rispondi citando

http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/usa-cuba-gelo-trump-niente-accordo-con-l-avana-se-non-ci-saranno-piu-concessioni_3043739-201602a.shtml
_________________
CALLATE LA BOCA
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
Sergente



Registrato: 30/08/13 18:29
Messaggi: 904

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2016 - 19:13     Oggetto: Rispondi citando

Trump: “Se non migliora, sono pronto a mettere fine all’accordo con Cuba”

Donald Trump muove i primi passi in politica estera da capo della Casa Bianca. Lo fa, annunciando un nuovo colpo all’eredità politica di Barack Obama, con un messaggio via Twitter all’Avana: “Se Cuba non è disponibile a stringere un accordo migliore per il popolo cubano, per i cubano-americani e per l’insieme degli Stati Uniti, allora metterò fine all’accordo”. Il presidente eletto, che aveva definito “dittatore brutale” Fidel Castro poche ore dopo l’annuncio della sua scomparsa, ha lasciato intendere che, se non vi saranno correzioni all’intesa, potrebbe metter fine al disgelo con il regime cubano avviato da un ordine esecutivo firmato dal presidente uscente.
Nel suo tweet Trump non ha precisato a quali miglioramenti si riferisce, se solo a quelli sui diritti umani – come ha detto finora il suo entourage – o anche economici, con ulteriori concessioni da parte dell’Avana. Obama e il presidente cubano Raul Castro avevano annunciato l’inizio di un processo di normalizzazione della relazioni tra Usa e Cuba il 17 dicembre 2014. Un disgelo arrivato dopo lunghi negoziati segreti con l’aiuto del Vaticano e concretizzatosi poi in un ordine esecutivo con cui il presidente Usa ha revocato tutta una serie di restrizioni in campo finanziario, commerciale e turistico, compreso il ripristino dei voli di linea diretti. Riaperta anche l’ambasciata Usa all’Avana.

In campagna elettorale Trump, alla ricerca di voti in Florida, Stato in cui vive la più grande comunità di esuli cubani d’America, aveva promesso che avrebbe revocato le misure esecutive adottate da Obama a proposito di Cuba “se il regime dei Castro” non avrebbe ripristinato “le libertà sull’isola”. Il futuro capo di Gabinetto di Trump, Reince Priebus, ha detto domenica che Trump aspetterà di vedere “alcuni movimenti” nel governo cubano a proposito di libertà sull’isola per decidere come saranno le relazioni fra i due Paesi e, se non ce ne saranno, ribalterà l’avvicinamento fra i due Paesi cominciato a dicembre del 2014. “Non avremo un accordo unilaterale con Cuba senza alcuni cambiamenti nel suo governo”, ha detto Priebus all’emittente Fox, senza però menzionare i temi precisi ai quali si riferiva.

Il presidente eletto denuncia brogli elettorali – “Milioni di persone che hanno votato illegalmente” hanno contribuito alla vittoria di Hillary Clinton nel voto popolare. Dopo aver più volte ripetuto in campagna elettorale che la rivale avrebbe potuto “truccare le elezioni” e aver affermato di essere disposto a riconoscere il risultato elettorale solo nel caso fosse stato lui a vincere, Donald Trump denuncia brogli elettorali.

Il 26 novembre la campagna della candidata democratica – che secondo Dave Wasserman del Cook Political Report ha totalizzato 2 milioni di voti in più dell’avversario nel voto popolare – ha annunciato la volontà di partecipare al riconteggio dei voti in Winsconsin promosso dalla candidata verde Jill Stein. Ora arriva la risposta del tycoon: “Oltre ad aver vinto in maniera schiacciante nel Collegio Elettorale, ho vinto anche il voto popolare, se togliete i milioni di persone che hanno votato illegalmente”, ha scritto il presidente eletto su Twitter. Per poi tornare alcune ore più tardi sulle sue accuse: “Gravi brogli elettorali in Virginia, New Hampshire e California – perché i media non ne parlano? Gravi pregiudizi, grosso problema!”.

Alla base delle affermazioni di Trump, vi sarebbero ancora una volta notizie non verificate, se non addirittura false, circolate sui social media. Tutto è partito, scrive il Washington Post, da un tweet con cui Gregg Phillips, ex vice capo della commissione Sanità del Texas, che il 13 novembre ha affermato che la sua organizzazione chiamata VoteStand aveva riscontrato, in un database di 180 milioni di elettori tre milioni di non cittadini. Affermazioni per le quali ad oggi non ha fornito alcuna prova. Il suo tweet è stato ripreso dal sito InfoWars, sito specializzato in teorie complottiste, e poi, il 14 novembre come notizia di apertura dal Drudge Report, il sito scandalistico storicamente vicino alla destra diventato famoso negli anni ’90 per essere stato il primo a rivelare la vicenda di Monica Lewinsky.

Comincia il riconteggio dei voti in Wisconsin – Il riconteggio dei voti in Wisconsin, chiesto formalmente da Jill Stein, dovrà essere concluso entro il 13 dicembre: è questa la deadline prevista dalla legge federale. Le operazioni per riesaminare le preferenze cominceranno nelle prossime ore con la riunione della commissione ad hoc. La candidata dei verdi intende chiedere il riconteggio anche in Michigan e in Pennsylvania.

di F. Q. | 28 novembre 2016
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
MAXHABANA
coordinatore


Registrato: 07/11/07 12:36
Messaggi: 9147

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2016 - 19:23     Oggetto: Rispondi citando

Come volevasi dimostrare!!!!
_________________
CALLATE LA BOCA
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
ragioniere



Registrato: 19/12/08 20:12
Messaggi: 18250

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2016 - 21:29     Oggetto: Rispondi citando

MAXHABANA ha scritto:
Come volevasi dimostrare!!!!


Max
domandina: tu al posto di Raul, se ti sta a cuore il tuo paese, non verresti incontro alle richieste di democrazia yankee ??
O quantomeno fai un referendum e il popolo espirme il parere ??

Mi sembrerebbe la cosa piu ovvia, se uno tiene piu al popolo che al potere, lasciar decidere al popolo.

Io credo, ma tu dirai, che e possibile democratizzare di piu il paese, pur mantendendo lo stato sociale o quello che ne resta, in fondo non e che chiedono poi molto gli yankee, insomma ne piu ne meno di una maggiore democrazia
_________________
Mio padre a 18 anni mi disse: metti il pesce in mano a una ragazza, tanto se non lo prende non cade (cit. Edoardo)
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
MAXHABANA
coordinatore


Registrato: 07/11/07 12:36
Messaggi: 9147

MessaggioInviato: Mar 29 Nov 2016 - 10:20     Oggetto: Rispondi citando

ragioniere ha scritto:
MAXHABANA ha scritto:
Come volevasi dimostrare!!!!


Max
domandina: tu al posto di Raul, se ti sta a cuore il tuo paese, non verresti incontro alle richieste di democrazia yankee ??
O quantomeno fai un referendum e il popolo espirme il parere ??

Mi sembrerebbe la cosa piu ovvia, se uno tiene piu al popolo che al potere, lasciar decidere al popolo.

Io credo, ma tu dirai, che e possibile democratizzare di piu il paese, pur mantendendo lo stato sociale o quello che ne resta, in fondo non e che chiedono poi molto gli yankee, insomma ne piu ne meno di una maggiore democrazia


Io avrei aperto a vere riforme il giorno dopo la caduta del muro di Berlino, quello era il momento ora arriva già con 25 anni di ritardo....
Cosa vogliono gli yankee non lo so ma dubito che vogliano solo quello. Hanno la mania di esportare democrazia e la loro fantastica democrazia a portato a scontrarsi per la Presidenza una mentirosa ultracornuta e un pazzo che non ci metterebbe 2 secondi a bombardare mezzo pianeta, vedi tu che bel esempio!!!!
Solo al pensiero che da gennaio la valigetta nucleare sarà nelle mani di sto tizio mi vengono i brividi
_________________
CALLATE LA BOCA
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86140

MessaggioInviato: Mar 29 Nov 2016 - 10:57     Oggetto: Rispondi citando

MAXHABANA ha scritto:
ragioniere ha scritto:
MAXHABANA ha scritto:
Come volevasi dimostrare!!!!


Max
domandina: tu al posto di Raul, se ti sta a cuore il tuo paese, non verresti incontro alle richieste di democrazia yankee ??
O quantomeno fai un referendum e il popolo espirme il parere ??

Mi sembrerebbe la cosa piu ovvia, se uno tiene piu al popolo che al potere, lasciar decidere al popolo.

Io credo, ma tu dirai, che e possibile democratizzare di piu il paese, pur mantendendo lo stato sociale o quello che ne resta, in fondo non e che chiedono poi molto gli yankee, insomma ne piu ne meno di una maggiore democrazia


Io avrei aperto a vere riforme il giorno dopo la caduta del muro di Berlino, quello era il momento ora arriva già con 25 anni di ritardo....
Cosa vogliono gli yankee non lo so ma dubito che vogliano solo quello. Hanno la mania di esportare democrazia e la loro fantastica democrazia a portato a scontrarsi per la Presidenza una mentirosa ultracornuta e un pazzo che non ci metterebbe 2 secondi a bombardare mezzo pianeta, vedi tu che bel esempio!!!!
Solo al pensiero che da gennaio la valigetta nucleare sarà nelle mani di sto tizio mi vengono i brividi


OK
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
ragioniere



Registrato: 19/12/08 20:12
Messaggi: 18250

MessaggioInviato: Mar 29 Nov 2016 - 11:51     Oggetto: Rispondi citando

MAXHABANA ha scritto:


Io avrei aperto a vere riforme il giorno dopo la caduta del muro di Berlino, quello era il momento ora arriva già con 25 anni di ritardo....
Cosa vogliono gli yankee non lo so ma dubito che vogliano solo quello. Hanno la mania di esportare democrazia e la loro fantastica democrazia a portato a scontrarsi per la Presidenza una mentirosa ultracornuta e un pazzo che non ci metterebbe 2 secondi a bombardare mezzo pianeta, vedi tu che bel esempio!!!!
Solo al pensiero che da gennaio la valigetta nucleare sarà nelle mani di sto tizio mi vengono i brividi


Max
io dicevo del fatto di chiedere al popolo, di far decidere a loro.
Uno potrebbe dire, queste sono le condizioni per il cesse del embargo, decidete voi se le accettiamo o meno.

Un po come ha fatto inghilterra, decide popolo se uscire o meno da UE


Dal momento che in quella democrazia ci vivono 2 milioni di cubani, e i restanti cubane scapperebbero se potessero, almeno la maggior parte, credo sia inutile stare a guardare poi i dettagli,
Tanto la famosa valigetta, la avranno cmq OK

Per le riforme condivido, io avrei rispettatto tanti diritti umani, imponendo uno stato di diritto, e adeguandomi alle leggi dei paesi democratici, questo non significa rinunciare allo stato sociale, potevano pure copiare dalla svizzera mica per forza dagli USA Rolling Eyes
_________________
Mio padre a 18 anni mi disse: metti il pesce in mano a una ragazza, tanto se non lo prende non cade (cit. Edoardo)
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
ragioniere



Registrato: 19/12/08 20:12
Messaggi: 18250

MessaggioInviato: Mar 29 Nov 2016 - 19:09     Oggetto: Re: Cosa cambia a Cuba dopo la morte di Fidel ? Rispondi citando

Faccio Copia Incolla da quanto scritto da Cojimar sul barrio di Tuccio
convinto che almeno per una volta siamo tutti d´accordo




Chi difende l'operato di fidel è o perchè nn è mai stato a cuba o se c'è stato ha fatto l'all inclusive in un villaggio o hotel e nn ha mai scambiato una parola con un normale cubano,oppure un comunistaccio imperterrito di quelli che negano anche l'evidenza,i tipici intelletualoidi sx che dai loro salottini pensano di sapere e insegnare a tutti su ogni cosa,c'era un idiota che commentava sulla pagina di sky che riportava la notizia della morte di quel assassino,collegandolo a maradona(bono anche lui..)e questo idiota esaltava la politica di fidel con il fatto che l'unicef asseriva di aver debellato la denutrizione infantile a cuba....ho scritto 3 cosette ed è sparito,e di idioti cosi in giro ce ne sono a migliaia,su un altra pagina c'era un demente che diceva che finalmente fidel si era riunito a camillo cienfuegos e il che suoi grandi amici,e io gli ho chiesto....Ma tu della rivoluzione cubana che ne sai?Temporeggiava.....e io ma tu sai che fine ha fatto camilo cienfuegos?NO?Beh nn lo sa nessuno perchè è sparito e nessuno lo ha piu trovato,manco l'aereo dove il regime sosteneva che fosse....da che pensi dipenda???Lui sparito....sono uscito quando sono rientrato ho visto una marea di notifiche ho cliccato erano tutti cubani residenti al estero che avevano messo mi piace e commentavano...ah avevo scritto in castilliano Very Happy ,Ha ragione l'italiano ma cosa scrivi,tu nn conosci un cazzo di cuba,fidel ha fatto fuori prima camilo e poi ha costretto il che a scappare(cosa verissima se leggete i vari libri sul che e guardate la foto di come era quando ha lasciato cuba per la seconda volta...irriconoscibile....fidel lo stava cercando per silenziarlo perchè il che aveva capito cosa stava succedendo e cosa aveva in mente)per poter avere il controllo di cuba da solo,perciò anche i cubani lo sanno.....è che quelli fuori lo possono dire e festeggiare,quelli rimasti a cuba devono pure sorbirsi il funerale del loro aguzzino e fare finta di piangere,cosa pensate che quelle file siano tutte spontanee?????Seeee passano casa per casa tipo rastrellamento...se nn vai e n piangi dimostrandoti affranto dopo so botte...e galera....questa è la verita sacrosanta ho visto con i miei occhi,una mattina mentre rientravo da ballare i pulmini gialli delle scuole fermi lungo la strada e tanta gente scortata per entrare perchè dovevano andare in piazza della rivoluzione a festeggiare il giorno del entrata in habana di fidel.....il 2 gennaio....con tanto di teatrino di sfilata sulla calle 23 e tutti i bambini malecon con le bandierine,proprio sulla calle 23 ho visto una scena doscistosa con 4/5 poliziotti che bastonavano il capofamiglia di una famigliola di 4 con 2 bambini perchè nn festeggiava....si stava facendo i cazzi propri,la loro fortuna è che c'erano tantissimi turisti che girarono la loro telecamera i loro telefonini per riprendere la scena e molti di noi si intromisero tra loro e la famigliola che si dileguò,al che i 4 infami riposero i manganelli.....questo è il regime altro che cazzate dei sinistroidi...
_________________
Mio padre a 18 anni mi disse: metti il pesce in mano a una ragazza, tanto se non lo prende non cade (cit. Edoardo)
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Cubafacile - Il Forum di Cuba e della sua gente -> Tematiche generali Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 1 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi