Cubafacile -  Il Forum di Cuba e della sua gente
Facebook
Twitter
Gplus
RSS

IL LUOGO DOVE SI PARLA DI CUBA E LA SUA GENTE
 

la Privacy su Facebook



 
Nuovo argomento   Rispondi    Cubafacile - Il Forum di Cuba e della sua gente -> LINEA DIRETTA CON L'AMMINISTRAZIONE
Precedente :: Successivo  

I contenuti (post, immagini, video) di Facebook, accessibili a chiunque sia registrato in quel social, sono da considerarsi pubblici a tutti gli effetti?
SI
71%
 71%  [ 10 ]
NO
28%
 28%  [ 4 ]
Voti Totali : 14

Autore Messaggio
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86141

MessaggioInviato: Dom 3 Nov 2013 - 11:38     Oggetto: la Privacy su Facebook Rispondi citando

I contenuti (post, immagini, video) di Facebook, accessibili a chiunque sia registrato in quel social, sono da considerarsi pubblici a tutti gli effetti Question


Citazione:
Nuove regole per la Privacy su Facebook: consigli su come mantenere privati i contenuti pubblicati



Facebook è un mondo in rapida evoluzione. Il social network ama stupirci con tante novità che rendono sempre più facile condividere immagini, video, post e tanti altri contenuti su quella che oramai è la comunità online numero uno al mondo. Ma così come in tutte le comunità, anche su Facebook esistono delle regole e Facebook di tanto in tanto ama cambiarle.

Negli ultimi giorni, il colosso dei social network ha preannunciato una novità che di sicuro farà aggrottare le sopracciglia a più di un utente. Chi desiderava essere presente su Facebook senza dare nell'occhio, si vedrà eliminata definitivamente l'opzione che consentiva di nascondere il proprio profilo agli altri iscritti. Da qui a poche settimane tutti i profili Facebook saranno visibili nei risultati di ricerca, pertanto sarà possibile rintracciare chiunque attraverso nome e cognome o indirizzo email.

Se fino a oggi non era poi così complicato avere un profilo segreto sul social network, in futuro si avrà qualche problema. Se già alcune innovazioni come Graph Search (il motore di ricerca che consente di trovare persone con interessi affini in base ai "Mi piace" messi su post, video e immagini) avevano suscitato qualche timore per la privacy, con queste ultime disposizioni gli utenti più riservati potrebbero ritrovarsi con uno "scudo" in meno. Ma a detta di Facebook, l'invisibilità del profilo creava un falso senso di sicurezza, dal momento che esistono tanti modi per essere "scovati" e altrettanti per tutelare la propria privacy.

Se state già pensando di assumere una nuova identità, frenate un attimo e provate a seguire questi 2 semplici consigli che vi aiuteranno a mantenere privati i contenuti pubblicati su Facebook. Anche se sarà più facile trovarvi nei risultati delle ricerche, con questi praticissimi consigli vi risparmierete sicuramente un bel po' di sguardi curiosi!


Consiglio n.1:

Modificare le impostazioni di visualizzazione dei contenuti pubblicati

Per svolgere questa operazione, basta fare clic sull'icona raffigurante un lucchetto nella parte superiore destra della pagina.

Aprite il menu a discesa "Chi può vedere le mie cose?" e, sotto alla voce "Chi può vedere i miei post futuri?" selezionate una delle opzioni che più vi soddisfa.

Potrete scegliere di rendere visibili i contenuti solo agli amici, solo a voi stessi o limitare la visualizzazione alle cerchie personalizzate. Facebook applicherà questa impostazione di default a tutti i post che pubblicherete.



Consiglio numero 2:

Attivare il registro attività

Dallo stesso menu di cui parlavamo sopra, è possibile selezionare l'opzione "Usa il registro attività".

Questa funzione vi consentirà di avere sempre sott'occhio un elenco di tutti i post pubblicati e personalizzare le impostazioni di visualizzazione di ogni singolo post.

Il registro attività visualizza un'icona differente, a fianco di ciascun post, a seconda delle persone con le quali il post è stato condiviso. Cliccate sull'icona per visualizzare o modificare le impostazioni, restringendo o ampliando la platea alla quale desiderate mostrare i contenuti.



Citazione:
da FB

sicurezza: http://it-it.facebook.com/help/www/561743407175049


Cosa devo fare se qualcuno minaccia di condividere contenuti che voglio mantenere privati (es.: messaggi, foto, video)?


Abbiamo formulato la risposta che segue in collaborazione con ConnectSafely.org. Per maggiori informazioni, visita www.connectsafely.org/safety-tips/tips-to-prevent-sexting.
Se qualcuno minaccia di condividere informazioni che desideri mantenere private, chiedendoti di inviargli denaro o altro, hai diverse opzioni tra cui scegliere. Ecco cosa puoi fare: ◾
Contatta le forze dell'ordine della tua zona e segnala loro la persona.


Segnalaci la persona. Prima di inviare la segnalazione, apri il diario della persona e copia il suo URL di Facebook e indirizzo e-mail di contatto.


Blocca questa persona. In base alle tue impostazioni sulla privacy, le persone su Facebook possono visualizzare una lista dei tuoi amici. Una volta bloccata, la persona non potrà più visualizzare la tua lista di amici.


La cosa più sicura che puoi fare è evitare di condividere qualcosa che non desideri venga visto da altri, anche se ti fidi della persona che ti chiede la condivisione. Leggi maggiori informazioni sulla condivisione sicura.


privacy: http://it-it.facebook.com/help/www/411239642246274/



Citazione:

Dichiarazione dei diritti e delle responsabilità (ultima revisione: 11 dicembre 2012)

Questa Dichiarazione dei diritti e delle responsabilità ("Dichiarazione", "Condizioni" o "DDR") è stata estratta dai Principi di Facebook e regola la nostra relazione con gli utenti e con chiunque interagisca con Facebook. L'utilizzo o l'accesso a Facebook comporta l'accettazione della presente Dichiarazione, che potrà essere aggiornata di tanto in tanto in conformità con la Sezione 14 più avanti. Inoltre, alla fine di questo documento, sono disponibili risorse che possono aiutare gli utenti a capire il funzionamento di Facebook.

Privacy

Per Facebook, la privacy degli utenti è molto importante. Abbiamo progettato la nostra Normativa sull'utilizzo dei dati in modo che fornisca indicazioni fondamentali su come usare Facebook per mettersi in contatto e condividere contenuti con altre persone e su come raccogliamo e usiamo i contenuti e le informazioni degli utenti. Invitiamo gli utenti a leggere la Normativa e a utilizzarla per prendere decisioni informate.

Condivisione dei contenuti e delle informazioni

L'utente è il proprietario di tutti i contenuti e le informazioni pubblicate su Facebook e può controllare in che modo possono essere condivise mediante le impostazioni sulla privacy e le impostazioni delle applicazioni. Inoltre:
Per quanto riguarda i contenuti coperti da diritti di proprietà, ad esempio foto e video ("Contenuti IP"), l'utente concede a Facebook le seguenti autorizzazioni, soggette alle impostazioni sulla privacy e alle impostazioni delle applicazioni: l'utente concede a Facebook una licenza non esclusiva, trasferibile, che può essere concessa come sottolicenza, libera da royalty e valida in tutto il mondo, per l'utilizzo di qualsiasi Contenuto IP pubblicato su Facebook o in connessione con Facebook ("Licenza IP"). La Licenza IP termina nel momento in cui l'utente elimina il suo account o i Contenuti IP presenti sul suo account, a meno che tali contenuti non siano stati condivisi con terzi e che questi non li abbiano eliminati.
Quando l'utente elimina Contenuti IP, questi vengono eliminati in modo simile a quando si svuota il cestino del computer. Tuttavia, è possibile che i contenuti rimossi vengano conservati come copie di backup per un determinato periodo di tempo (pur non essendo visibili ad altri).
Quando l'utente usa un'applicazione, questa può richiedere l'autorizzazione dell'utente per accedere a contenuti e informazioni condivise da altri. Le applicazioni devono rispettare la privacy dell'utente, ed è l'accordo accettato al momento dell'aggiunta dell'applicazione che controlla il modo in cui l'applicazione può utilizzare, archiviare e trasferire i contenuti e le informazioni. Maggiori informazioni sulla Piattaforma, incluse quelle riguardanti il controllo sulle informazioni che gli altri utenti possono condividere con le applicazioni, sono disponibili nella nostra Normativa sull'utilizzo dei dati e alla Pagina della Piattaforma.
Quando l'utente pubblica contenuti o informazioni usando l'impostazione "Pubblica", concede a tutti, anche alle persone che non sono iscritte a Facebook, di accedere e usare tali informazioni e di associarle al suo profilo (ovvero al suo nome e alla sua immagine).
I commenti o i suggerimenti degli utenti relativi a Facebook sono sempre benvenuti. Tuttavia, l'utente deve essere al corrente del fatto che potremmo usarli senza alcun obbligo di compenso nei suoi confronti (allo stesso modo in cui l'utente non è obbligato a fornirli).

Sicurezza

Ci impegniamo al massimo per fare in modo che Facebook sia un sito sicuro, ma non possiamo garantirlo. Abbiamo bisogno che gli utenti contribuiscano a tutelare la sicurezza di Facebook ovvero che si impegnino a:
Non pubblicare comunicazioni commerciali non autorizzate (ad esempio spam) su Facebook.
Non raccogliere contenuti o informazioni degli utenti, né accedere in altro modo a Facebook usando strumenti automatizzati (come bot di raccolta, robot, spider o scraper) senza previa autorizzazione da parte nostra.
Non intraprendere azioni di marketing multi-livello illegali, ad esempio schemi piramidali, su Facebook.
Non caricare virus o altri codici dannosi.
Non cercare di ottenere informazioni di accesso o accedere ad account di altri utenti.
Non denigrare, intimidire o molestare altri utenti.
Non pubblicare contenuti: minatori, pornografici, con incitazioni all'odio o alla violenza, con immagini di nudo o di violenza forte o gratuita.
Non sviluppare o utilizzare applicazioni di terzi con contenuti correlati all'alcol, a servizi di incontri o comunque rivolti a un pubblico adulto (comprese le pubblicità) senza le dovute restrizioni di età.
Seguire le nostre Linee guida sulle promozioni e tutte le leggi applicabili se si pubblicizzano o propongono gare, offerte o concorsi a premi ("promozioni") su Facebook.
Non usare Facebook per scopi illegali, ingannevoli, malevoli o discriminatori.
Non intraprendere azioni che possano impedire, sovraccaricare o compromettere il corretto funzionamento o l'aspetto di Facebook, ad esempio con un attacco di negazione del servizio o altre azioni di disturbo che interferiscano con il rendering delle pagine o con altre funzioni di Facebook.
Non favorire o incoraggiare alcuna violazione della presente Dichiarazione o delle nostre normative.

Registrazione e sicurezza dell'account

Gli utenti di Facebook forniscono il proprio nome e le proprie informazioni reali e invitiamo tutti a fare lo stesso. Per quanto riguarda la registrazione e al fine di garantire la sicurezza del proprio account, l'utente si impegna a:
Non fornire informazioni personali false su Facebook o creare un account per conto di un'altra persona senza autorizzazione.
Non creare più di un account personale.
Non creare un altro account senza il nostro permesso se l'account originale viene disabilitato.
Non usare il proprio diario personale principalmente per ottenere profitti commerciali, ma usare piuttosto una Pagina Facebook a tale scopo.
Non usare Facebook se non ha raggiunto i 13 anni.
Non usare Facebook se è stato condannato per crimini sessuali.
Assicurarsi che le proprie informazioni di contatto siano sempre corrette e aggiornate.
Non condividere la propria password (o, nel caso degli sviluppatori, la chiave segreta), né consentire ad altri di accedere al proprio account o di eseguire qualsiasi altra azione che potrebbe mettere a rischio la sicurezza del proprio account.
Non trasferire a terzi il proprio account (compresa qualsiasi Pagina o applicazione amministrata) senza il previo consenso scritto di Facebook.
Se l'utente seleziona un nome utente o un identificatore analogo per il proprio account o Pagina, Facebook si riserva il diritto di rimuoverlo o reclamarlo, qualora lo ritenga appropriato (ad esempio, se il proprietario di un marchio si lamenta del fatto che un nome utente non è in relazione diretta con il nome reale dell'utente).

Protezione dei diritti di terzi

Facebook rispetta i diritti di terzi e si aspetta che l'utente faccia lo stesso.
È vietato pubblicare o eseguire azioni su Facebook che costituiscano violazione dei diritti di terzi o delle leggi vigenti in alcun modo.
Ci riserviamo il diritto di rimuovere tutti i contenuti o le informazioni che gli utenti pubblicano su Facebook, nei casi in cui si ritenga che violino la presente Dichiarazione o le nostre normative.
Facebook fornirà gli strumenti necessari alla protezione dei diritti di proprietà intellettuale dell'utente. Per ulteriori informazioni, visitare la pagina Come segnalare una violazione della proprietà intellettuale.
Se abbiamo eliminato dei contenuti perché considerati in violazione del copyright di terzi, e l'utente che li ha pubblicati ritiene che ci sia stato un errore, ha la possibilità di presentare ricorso.
Se l'utente viola ripetutamente i diritti di proprietà intellettuale di terzi, Facebook disabiliterà il suo account nei casi in cui lo riterrà opportuno.
L'utente non utilizzerà copyright o marchi di Facebook (compreso Facebook, i logo Facebook ed F, FB, Face, Poke, Book e Wall) o simboli simili che possono essere oggetto di confusione, salvo qualora espressamente consentito dalle nostre Linee guida sull'uso dei marchi o dopo aver ottenuto il nostro consenso scritto.
Se l'utente raccoglie informazioni da altri utenti, si impegna a: ottenere la loro autorizzazione, specificare di essere lui/lei (e non Facebook) a raccogliere le informazioni, e pubblicare una sua Normativa sulla privacy che spieghi quali informazioni raccoglie e come le utilizza.
È vietato pubblicare documenti di identità o informazioni finanziarie sensibili su Facebook.
È vietato taggare o inviare inviti via e-mail a persone che non sono utenti di Facebook senza il loro consenso. Facebook offre strumenti di segnalazione sociale per consentire agli utenti di inviare commenti sull'aggiunta dei tag.

Cellulari e altri dispositivi

I servizi mobili che forniamo attualmente sono gratuiti, ma saranno comunque applicate le normali tariffe dei gestori di telefonia, ad esempio il costo dei messaggi di testo.
In caso di modifica o disattivazione del numero di cellulare, l'utente aggiornerà le informazioni presenti sul suo account Facebook entro 48 ore, in modo da evitare che i suoi messaggi vengano inviati al nuovo titolare del vecchio numero.
L'utente deve fornire il proprio consenso e tutti i diritti necessari per consentire agli utenti di sincronizzare (anche mediante un'applicazione) i propri dispositivi con qualsiasi informazione che sia loro visibile su Facebook.

Pagamenti

Nel caso in cui l'utente effettui pagamenti su Facebook o usi crediti Facebook, deve accettare i Termini di pagamento di Facebook.

Disposizioni speciali applicabili ai plug-in sociali

Se l'utente include i nostri plug-in sociali, ad esempio i pulsanti Condividi o "Mi piace", sul proprio sito Web, è soggetto alle seguenti condizioni aggiuntive:
All'utente viene concesso di usare i plug-in sociali di Facebook in modo che gli utenti possano pubblicare link o contenuti del suo sito Web su Facebook.
L'utente ci autorizza ad usare e consentire ad altri di usare tali link e contenuti su Facebook.
L'utente si impegna a non inserire un plug-in sociale sulle pagine con contenuti che, se pubblicati su Facebook, violerebbero la presente Dichiarazione.

Disposizioni speciali applicabili a sviluppatori/gestori di applicazioni e siti Web

Agli sviluppatori e ai gestori di applicazioni o siti Web della Piattaforma si applicano le seguenti condizioni aggiuntive:
Gli sviluppatori e i gestori sono responsabili delle proprie applicazioni e dei relativi contenuti, nonché del modo in cui utilizzano la Piattaforma. Hanno inoltre la responsabilità di garantire che l'applicazione o l'utilizzo della Piattaforma rispettino le nostre Normative della Piattaforma Facebook e le nostre Linee guida sulle pubblicità.
All'accesso e all'utilizzo dei dati ricevuti da Facebook da parte degli sviluppatori e dei gestori si applicano le seguenti limitazioni:
Dovranno essere richiesti solo i dati necessari per il funzionamento dell'applicazione.
Gli sviluppatori e i gestori dovranno redigere una propria normativa sulla privacy che comunichi agli utenti quali dati verranno utilizzati e in che modo tali dati verranno utilizzati, visualizzati, condivisi o trasferiti. Includeranno inoltre un URL che rimandi alla loro normativa sulla privacy nell'applicazione per sviluppatori.
I dati degli utenti non verranno utilizzati, visualizzati, condivisi o trasferiti in modo non conforme alla normativa sulla privacy.
Tutti i dati ricevuti da Facebook riguardanti un utente verranno eliminati se richiesto dall'utente, e verrà fornito un meccanismo per effettuare tale richiesta.
I dati ricevuti da Facebook riguardanti un utente non verranno inclusi in alcun testo pubblicitario.
I dati ricevuti da Facebook non verranno trasferiti, in modo diretto o indiretto a (o usati in connessione con) qualsiasi rete pubblicitaria, scambio pubblicitario, intermediario di dati o altri strumenti legati al settore pubblicitario, anche se l'utente ne consente l'uso e il trasferimento.
È vietato vendere i dati degli utenti. In caso di acquisizione o fusione dello sviluppatore/gestore di un'applicazione con un'azienda terza, è consentito continuare a usare i dati degli utenti all'interno dell'applicazione, ma non è consentito trasferirli al di fuori dell'applicazione.
Facebook può richiedere agli sviluppatori e ai gestori di eliminare i dati degli utenti qualora vengano usati in modo ritenuto non conforme alle aspettative degli utenti.
Facebook può limitare l'accesso ai dati da parte di sviluppatori o gestori.
Gli sviluppatori e i gestori rispetteranno tutte le altre limitazioni contenute nelle Normative della Piattaforma Facebook.
A Facebook non verranno fornite informazioni raccolte in modo indipendente da un utente né contenuti appartenenti a un utente senza il consenso di quest'ultimo.
Agli utenti verrà fornita la possibilità di rimuovere facilmente le applicazioni o di disconnettersi da esse.
Agli utenti verrà offerta la possibilità di contattare gli sviluppatori o i gestori in modo semplice. Inoltre, abbiamo la facoltà di fornire l'indirizzo e-mail di sviluppatori e gestori agli utenti e ad altre persone che reclamano una violazione dei propri diritti.
Gli sviluppatori e i gestori forniranno assistenza per le proprie applicazioni.
Gli sviluppatori e i gestori non potranno mostrare inserzioni o riquadri di ricerca Web di terze parti su www.facebook.com.
Facebook concede agli sviluppatori e ai gestori i diritti necessari per utilizzare il codice, le API, i dati e gli strumenti che fornisce loro.
È vietato vendere, trasferire o concedere in licenza i codici, le API o gli strumenti di Facebook a terzi.
È vietato fornire informazioni false sul proprio rapporto con Facebook a terzi.
Gli sviluppatori possono usare i logo resi disponibili per loro o pubblicare comunicati stampa o altri materiali pubblici, a condizione che vengano rispettate le Normative della Piattaforma Facebook.
Disponiamo del diritto di pubblicare comunicati stampa in cui viene descritta la nostra relazione con sviluppatori e gestori.
Gli sviluppatori e i gestori si impegnano a rispettare tutte le leggi applicabili. In particolare, gli sviluppatori si impegnano a (se applicabile):
disporre di una normativa relativa alla rimozione dei materiali illeciti e alla chiusura degli account di coloro che commettono ripetutamente infrazioni, normativa conforme al Digital Millennium Copyright Act.
rispettare il VPPA ("Video Privacy Protection Act") e ottenere il necessario consenso esplicito dagli utenti, in modo che i dati utente soggetti al VPPA possano essere condivisi su Facebook. Gli sviluppatori e i gestori dichiarano che l'utilizzo da parte nostra non sarà marginale nel regolare corso dell'attività.
Non garantiamo che la Piattaforma resterà gratuita per sempre.
Gli sviluppatori e i gestori conferiscono a Facebook tutte le autorizzazioni necessarie a consentire il funzionamento delle loro applicazioni con Facebook, compreso il diritto di incorporare contenuti e informazioni forniti a Facebook in stream, diari e notizie riguardanti le azioni degli utenti.
Gli sviluppatori e i gestori autorizzano Facebook ad inserire link che rimandino alle loro applicazioni o ad inserirle in un riquadro, nonché ad inserire contenuti, comprese le inserzioni, attorno alle applicazioni stesse.
Possiamo analizzare le applicazioni, i contenuti e i dati di queste per qualsiasi scopo, compreso quello commerciale (ad esempio per individuare i destinatari delle inserzioni ed indicizzare i contenuti per le ricerche).
Possiamo controllare le applicazioni per garantire che siano sicure per gli utenti.
Possiamo creare applicazioni che offrono funzioni e servizi simili alle applicazioni degli sviluppatori o comunque in concorrenza con queste.

Informazioni sulla pubblicità e altri contenuti commerciali pubblicati o supportati da Facebook

Il nostro obiettivo è quello di fornire inserzioni e contenuti commerciali di valore a utenti e inserzionisti. A tal fine, gli utenti accettano quanto segue:
Le impostazioni sulla privacy possono essere usate per limitare il modo in cui il nome e l'immagine del profilo possono essere associati a contenuti commerciali, sponsorizzati o correlati (ad esempio i marchi preferiti dall'utente), pubblicati o supportati da Facebook, e l'utente fornisce a Facebook l'autorizzazione a usare il suo nome e l'immagine del profilo in connessione con tali contenuti, nel rispetto dei limiti impostati dall'utente stesso.
Facebook non fornisce agli inserzionisti le informazioni o i contenuti degli utenti senza il consenso di questi ultimi.
È possibile che Facebook non riesca sempre a identificare quali servizi e comunicazioni sono a pagamento.

Disposizioni speciali applicabili agli inserzionisti

Gli inserzionisti possono rivolgersi a destinatari specifici acquistando pubblicità su Facebook o sulla nostra rete per editori. I seguenti termini aggiuntivi si applicano nel caso in cui venga effettuato un ordine tramite il nostro portale di pubblicità online (Ordine):
Al momento dell'Ordine, l'inserzionista dovrà indicare il tipo di pubblicità che desidera acquistare, la somma che desidera spendere e la sua offerta. Se Facebook accetta l'Ordine, le inserzioni verranno pubblicate non appena l'elenco sarà disponibile. Al momento della pubblicazione di un'inserzione, Facebook si impegna al massimo per mostrare l'inserzione al pubblico specificato dall'inserzionista, nonostante non sia possibile garantire che l'inserzione raggiunga sempre il pubblico desiderato.
Facebook ha la facoltà di ampliare i criteri di definizione del pubblico specificati dall'inserzionista qualora ritenga che tale azione possa aumentare l'efficacia della campagna pubblicitaria.
Gli Ordini devono essere pagati in base ai Termini di pagamento di Facebook. La cifra da pagare viene calcolata in base ai nostri meccanismi di rilevamento.
Le inserzioni devono rispettare le nostre Linee guida sulle pubblicità.
Siamo noi a determinare le dimensioni, la posizione e il posizionamento delle inserzioni.
Non forniamo alcuna garanzia né sull'attività né sul numero di clic che verranno generati dalle inserzioni.
Facebook non è in grado di controllare il numero di clic generati dalle inserzioni. Facebook dispone di sistemi che possono rilevare e filtrare determinate attività di clic, ma non è responsabile di frodi, problemi tecnici o altre attività non valide legate ai clic che possano incidere sul costo delle inserzioni.
Gli Ordini possono essere annullati in qualsiasi momento tramite il nostro portale online, ma l'arresto delle inserzioni in corso può richiedere fino a 24 ore. L'utente è tenuto a pagare tutte le inserzioni in corso.
La nostra licenza per l'esecuzione delle inserzioni terminerà una volta completato l'Ordine. Tuttavia, se gli utenti hanno interagito con l'inserzione, questa resterà attiva finché non verrà eliminata dagli utenti.
Possiamo utilizzare le inserzioni e le informazioni correlate a fini di marketing o promozionali.
L'utente non pubblicherà comunicati stampa né farà dichiarazioni pubbliche sul proprio rapporto con Facebook senza il nostro consenso scritto.
Ci riserviamo il diritto di rifiutare o rimuovere qualsiasi inserzione per qualsiasi ragione.
Se l'utente pubblica inserzioni a nome di qualcun altro, deve disporre dell'autorizzazione a farlo. In particolare, l'utente deve:
Garantire di disporre dell'autorità legale per vincolare l'inserzionista alla presente Dichiarazione.
Accettare che, se l'inserzionista rappresentato viola la presente Dichiarazione, l'utente stesso potrebbe essere considerato responsabile di tale violazione.

Disposizioni speciali applicabili alle Pagine

Se si crea o amministra una Pagina su Facebook, oppure si esegue una promozione o un'offerta dalla propria Pagina, si accettano le Condizioni d'uso delle Pagine di Facebook.

Disposizioni speciali applicabili al software

Quando scarica il nostro software, ad esempio un prodotto software standalone o il plug-in di un browser, l'utente accetta che il software potrebbe occasionalmente scaricare aggiornamenti, upgrade e funzioni aggiuntive da Facebook allo scopo di migliorare, ottimizzare e sviluppare ulteriormente il software.
L'utente accetta di non modificare, creare opere derivate, decompilare o tentare in altro modo di estrarre tale codice, in assenza di espressa autorizzazione basata su licenza open source o in assenza di espressa autorizzazione scritta di Facebook.

Modifiche

A meno che non vengano apportate modifiche da parte nostra per motivi legali o amministrativi, o per correggere una dichiarazione inaccurata, forniremo all'utente (7) giorni di preavviso (ad esempio pubblicando la modifica sulla Pagina delle normative del sito Facebook) e l'opportunità di commentare le modifiche alla presente Dichiarazione. L'utente può inoltre visitare e cliccare su "Mi piace" sulla Pagina delle normative del sito Facebook per ricevere aggiornamenti su eventuali modifiche apportate alla presente Dichiarazione.
In caso di modifiche alle normative menzionate o inserite nella presente Dichiarazione, Facebook potrebbe darne notifica sulla Pagina delle normative del sito.
L'uso ininterrotto di Facebook in seguito alle modifiche delle nostre condizioni costituisce l'accettazione implicita delle condizioni modificate.

Risoluzione

Se le azioni dell'utente violano nella forma e nella sostanza la presente Dichiarazione o creano dei rischi legali per la società, ci riserviamo il diritto di interrompere la fornitura di parte o di tutti i servizi di Facebook nei confronti dell'utente stesso. Invieremo all'utente un'e-mail di notifica oppure lo avviseremo al successivo tentativo di accesso all'account. L'utente può cancellare il suo account o disattivare la propria applicazione in qualsiasi momento. In tal caso, la presente Dichiarazione cesserà di avere validità, ma resteranno applicabili le sezioni seguenti: 2.2, 2.4, 3-5, 8.2, 9.1-9.3, 9.9, 9.10, 9.13, 9.15, 9.18, 10.3, 11.2, 11.5, 11.6, 11.9, 11.12, 11.13 e 15-19.

Dispute

Qualsiasi reclamo, diritto sostanziale o disputa (reclamo) tra l'utente e noi derivante dalla presente Dichiarazione o dall'utilizzo di Facebook verrà risolto in una corte statale o federale situata a Santa Clara County. La presente Dichiarazione, nonché qualsiasi disputa che possa insorgere tra le due parti, sono regolate dalle leggi dello stato della California, indipendentemente da conflitti nelle disposizioni di legge. L'utente accetta di sottostare alla giurisdizione personale della corte di Santa Clara County, in California, nel caso di controversie relative a tali dispute.
Nel caso in cui dovessero sorgere dei reclami nei nostri confronti relativi alle azioni, ai contenuti o alle informazioni dell'utente su Facebook, l'utente sarà tenuto a risarcirci e ad assicurarci da e contro qualsiasi danno, perdita o spesa (incluse spese e costi legali ragionevoli) derivante da tale reclamo. Anche se forniamo delle regole per la condotta degli utenti, non controlliamo né guidiamo le azioni degli utenti su Facebook e non siamo responsabili dei contenuti o delle informazioni che gli utenti trasmettono o condividono su Facebook. Non siamo responsabili di alcuna informazione o contenuto offensivo, inappropriato, osceno, illegale o altrimenti deplorevole presente su Facebook. Non siamo responsabili della condotta, sia online che offline, di alcun utente su Facebook.
CI IMPEGNIAMO A MANTENERE FACEBOOK ATTIVO, ESENTE DA ERRORI E SICURO, MA L'UTENTE ACCETTA DI UTILIZZARLO A SUO RISCHIO E PERICOLO. FACEBOOK VIENE FORNITO COS COM'È, SENZA ALCUNA GARANZIA ESPRESSA O IMPLICITA, TRA CUI, A TITOLO ESEMPLIFICATIVO, LE GARANZIE IMPLICITE DI COMMERCIABILITÃ, IDONEITÃ A UNO SCOPO SPECIFICO O NON VIOLAZIONE. NON POSSIAMO GARANTIRE CHE FACEBOOK SARÃ SEMPRE SICURO O PRIVO DI ERRORI O CHE FUNZIONERÃ SEMPRE SENZA INTERRUZIONI, RITARDI O IMPERFEZIONI. FACEBOOK NON È RESPONSABILE DELLE AZIONI, DEI CONTENUTI, DELLE INFORMAZIONI O DEI DATI DI TERZE PARTI, PERTANTO NOI, I NOSTRI DIRETTORI, INCARICATI, DIPENDENTI E AGENTI SIAMO SOLLEVATI DA QUALSIASI RECLAMO O DANNO, NOTO O SCONOSCIUTO, DERIVANTE DAL SUO UTILIZZO, E NON SIAMO IN ALCUN MODO COLLEGATI CON EVENTUALI LAMENTELE INDIRIZZATE CONTRO LE SUDDETTE TERZE PARTI. GLI UTENTI RESIDENTI IN CALIFORNIA DEVONO RISPETTARE L'ARTICOLO 1542 DEL CODICE CIVILE DELLA CALIFORNIA, CHE RECITA: UNA PUBBLICAZIONE NON SI ESTENDE AI RECLAMI DI CUI IL CREDITORE NON CONOSCA O NON SOSPETTI L'ESISTENZA NEI SUOI CONFRONTI, AL MOMENTO DELLA PUBBLICAZIONE, I QUALI, SE NOTI ALLO STESSO, DEVONO AVERE AVUTO UN'INCIDENZA SIGNIFICATIVA SULLA SUA TRANSAZIONE CON IL DEBITORE. NON POSSIAMO ESSERE RITENUTI RESPONSABILI DI MANCATI GUADAGNI O DI ALTRI DANNI CONSEQUENZIALI, SPECIALI, INDIRETTI O ACCIDENTALI DERIVANTI DA O IN CONNESSIONE CON LA PRESENTE DICHIARAZIONE O CON FACEBOOK, ANCHE NEL CASO IN CUI FOSSIMO STATI AVVISATI DELL'EVENTUALITÃ DEL VERIFICARSI DI TALI DANNI. LA NOSTRA RESPONSABILITÃ DERIVANTE DALLA PRESENTE DICHIARAZIONE O DA FACEBOOK NON SUPERERÃ L'AMMONTARE DI CENTO DOLLARI ($ 100) O LA CIFRA PAGATA DALL'UTENTE NEGLI ULTIMI DODICI MESI. LA LEGGE APPLICABILE POTREBBE NON CONSENTIRE LA LIMITAZIONE O L'ESCLUSIONE DI RESPONSABILITÃ O DANNI DERIVATI O ACCIDENTALI, PERTANTO LE LIMITAZIONI O ESCLUSIONI INDICATE IN PRECEDENZA POTREBBERO NON ESSERE APPLICATE ALL'UTENTE. IN TAL CASO, LA RESPONSABILITÃ DI FACEBOOK SARÃ LIMITATA AL MASSIMO LIMITE CONSENTITO DALLE LEGGI APPLICABILI.

Disposizioni speciali applicabili agli utenti al di fuori degli Stati Uniti

Facciamo del nostro meglio per creare una comunità globale con standard coerenti per tutti, ma tentiamo anche di rispettare le leggi locali. Le seguenti disposizioni si applicano agli utenti e ai non utenti che interagiscono con Facebook al di fuori degli Stati Uniti:
L'utente accetta che i suoi dati personali vengano trasferiti ed elaborati negli Stati Uniti.
Se l'utente si trova in un Paese nel quale è in vigore un embargo da parte degli Stati Uniti o figura nell'elenco "Specially Designated Nationals" emesso dal Ministero del Tesoro degli Stati Uniti, non ha il diritto di intraprendere attività commerciali su Facebook (come pubblicità o pagamenti) o di gestire un'applicazione o un sito Web della Piattaforma.
Agli utenti di nazionalità tedesca si applicano inoltre alcune condizioni specifiche disponibili qui.
Definizioni

Con il termine "Facebook" si intende un insieme di funzioni e servizi disponibili per gli utenti, sia tramite (a) il sito Web www.facebook.com che tramite altri siti di Facebook o co-branded (inclusi i sottodomini, le versioni internazionali e quelle mobili e i widget); (b) la nostra Piattaforma e (c) i plug-in sociali, come ad esempio il pulsante "Mi piace", il pulsante Condividi e altri prodotti simili e (d) altri supporti, software (come barre degli strumenti), dispositivi o reti esistenti o futuri.
Con il termine "Piattaforma" si intende un insieme di API e servizi (ad esempio i contenuti) che consentono ad altri, tra cui sviluppatori di applicazioni e gestori di siti Web, di recuperare dati da Facebook o di fornirci dati.
Con il termine "informazioni" si intendono i fatti e le altre informazioni sull'utente, comprese le azioni eseguite da utenti e non utenti che interagiscono con Facebook.
Con il termine "contenuti" si intende tutto ciò che gli utenti pubblicano su Facebook e che non rientra nella definizione di "informazioni".
Con il termine "dati" o "dati degli utenti" si intendono tutti i tipi di dati, inclusi i contenuti e le informazioni che l'utente o terze parti possono recuperare da Facebook o fornire a Facebook mediante la Piattaforma.
Con il termine "pubblicare" si intende l'atto di pubblicare qualcosa su Facebook o rendere disponibile un elemento tramite Facebook.
Con il termine "uso" si intendono le seguenti operazioni: utilizzare, copiare, eseguire o esporre pubblicamente, distribuire, modificare, tradurre e creare opere derivative.
Con "utente registrato attivo" si intende un utente che ha effettuato l'accesso a Facebook almeno una volta negli ultimi 30 giorni.
Con il termine "applicazione" si intende qualsiasi applicazione o sito Web che usa o accede alla Piattaforma, nonché qualsiasi altro elemento che riceve o ha ricevuto dati da Facebook. Se un utente non accede più alla piattaforma ma non ha eliminato i suoi dati da Facebook, questa condizione sarà valida e verrà applicata fino all'eliminazione dei dati.

Altro

Per le persone residenti o che hanno il centro dei propri interessi vitali negli Stati Uniti o in Canada, la presente Dichiarazione rappresenta un accordo tra l'utente e Facebook, Inc. In tutti gli altri casi, la presente Dichiarazione rappresenta un accordo tra l'utente e Facebook Ireland Limited. I riferimenti a "noi" e "nostro/a/e/i" indicano Facebook, Inc. o Facebook Ireland Limited, a seconda dei casi.
La presente Dichiarazione costituisce il contratto tra le parti su Facebook e prevale su qualsiasi accordo precedente.
Se parte di questa Dichiarazione dovesse dimostrarsi inattuabile, la restante parte resterà valida e continuerà ad avere effetto.
La mancata applicazione di qualsiasi parte della presente Dichiarazione non costituisce in alcun modo una rinuncia.
Qualsiasi modifica o rinuncia alla presente Dichiarazione deve essere effettuata per iscritto e firmata da noi.
L'utente non può trasferire nessuno dei suoi diritti od obblighi specificati nella presente Dichiarazione senza il nostro consenso.
Tutti i nostri diritti e obblighi specificati nella presente Dichiarazione possono essere da noi assegnati liberamente nell'eventualità di una fusione, acquisizione o vendita di beni o tramite un'operazione legale o altra transazione.
Niente di quanto indicato nella presente Dichiarazione può impedirci di rispettare la legge.
La presente Dichiarazione non conferisce a terzi alcun diritto beneficiario.
Ci riserviamo tutti i diritti non espressamente concessi all'utente.
L'utente si impegna a rispettare tutte le leggi applicabili ogni volta che usa o accede a Facebook.


Per maggiori informazioni sull'utilizzo di Facebook, consigliamo di consultare i seguenti documenti:

Normativa sull'utilizzo dei dati: la Normativa sull'utilizzo dei dati aiuta l'utente a comprendere come raccogliamo e usiamo le informazioni.
Termini di pagamento: questi termini aggiuntivi si applicano a tutti i pagamenti effettuati su o mediante Facebook.
Pagina della Piattaforma: questa Pagina aiuta a comprendere meglio cosa succede quando si aggiunge un'applicazione di terzi o si usa Facebook Connect, incluso il modo in cui tali applicazioni possono accedere e utilizzare i dati degli utenti.
Normative della Piattaforma Facebook: queste linee guida descrivono le normative valide per le applicazioni, compresi i siti Connect.
Linee guida sulle pubblicità: queste linee guida descrivono le normative valide per le pubblicità pubblicate su Facebook.
Linee guida sulle promozioni: queste linee guida descrivono le normative applicabili nel caso in cui l'utente offra concorsi, concorsi a premi o altri tipi di promozioni su Facebook.
Centro delle autorizzazioni per i marchi: queste linee guida illustrano le normative applicabili all'uso di marchi, logo e screenshot Facebook.
Come segnalare una violazione della proprietà intellettuale
Condizioni d'uso delle Pagine: queste linee guida si applicano all'utilizzo delle Pagine Facebook.
Standard della comunità: queste linee guida descrivono le nostre aspettative in merito ai contenuti pubblicati su Facebook e l'attività degli utenti su Facebook.




Citazione:
Facebook: privacy e limiti alla condivisione del contenuto by Francesco Gavatorta


Alcuni casi di cronaca ci spingono a riflettere su un tema di grande attualità



La scorsa settimana le cronache dei giornali ci hanno proposto due casi per certi versi simili: quello di Oriana Galasso e Michela Roth, rispettivamente 42enne di Cornate d'Adda già segretario provinciale del PD e 38enne maestra d'asilo in quel di Castello di Serravalle (Bologna).

Entrambe sono divenute famose per una serie di loro scatti fotografici considerati "hot" e pubblicati su Facebook, i quali hanno innescato polemiche che rischiano di minare le attività quotidiane di entrambe: se per Oriana è a rischio la carriera politica, addirittura nel caso di Michela in pericolo c'è il posto di lavoro, visto la scelta fatta dai genitori di alcuni bambini della classe dove insegnava di ritirare dalla frequenza scolastica i propri figli per protesta.

Oriana ha dichiarato di aver postato le sue foto "per scherzo", mentre Michela ha spiegato la scelta essendo oltre che docente anche modella a tempo perso, attività lavorativa secondaria ma ugualmente importante.

Due situazioni quindi diverse ma che trovano un unico filo conduttore, quella della condivisione di alcuni contenuti nei propri profili Facebook.

Intanto, come è stato possibile che l'opinione pubblica sia venuta a conoscenza di queste storie? E come i giornali hanno potuto pubblicare sui propri siti intere gallery costruite con scatti postati in album fotografici di profili privati?

La spiegazione è presto detta: entrambe le signore non avevano settato i parametri della visibilità del contenuto, rendendo una parte dei propri album visibili a chiunque.

Questo ha permesso anche a chi non era "amico" di visionare e prelevare le foto, oltre che di segnalare la cosa, trasformando una semplice condivisione in motivo di discordia.

Certo, gli scatti possono essere considerati all'occhio più sensibili un po' forti: ma non è su questo che vogliamo concentrarci.

La domanda che ci poniamo è semplice: una foto, un post, un qualsiasi contenuto prodotto da un utente e condiviso sul proprio profilo privato può diventare motivo di discordia? La risposta è presto detta, se i settaggi della privacy offrono visibilità anche ai "non connessi" alla propria rete sociale e sono visibili da tutti, certo.

Dall'articolo de Il Giorno apprendiamo come dopo che la notizia è diventata di pubblico dominio, le foto di Oriana siano state inizialmente "schermate" e poi rimosse per fermare l'emorragia di polemiche.

Cosa diversa per Michela, la quale ha lasciato le foto sul proprio profilo accettando anzi la connessione con molti altri amici che in questi giorni hanno deciso di aggiungerla alla propria Rete per offrirle solidarietà.

Due scelte strategicamente diverse, che ci offrono una diversa interpretazione del concetto di privacy.


Dove finisce nella social sfera? E quando è ammissibile considerare un contenuto libero anche di essere portato all'attenzione dei media?

L'argomento è di stretta attualità: sono diversi i casi in cui il social network di Mark Zuckerberg è stato messo sotto osservazione per la gestione dei contenuti postati in esso e soprattutto sulla gestione dei dati personali degli utenti: caso non di poco conto quello scoppiato in Germania, così come lo scontro Davide Golia che ha come protagonista lo studente austriaco Max Schrems.


Il punto è capire quanto e come il profilo personale debba essere considerato "spazio inviolabile", anche al di fuori delle impostazione della privacy.

Nei casi succitati, le signore avevano settato le impostazioni per permettere a tutti di fruire dei contenuti fotografici, ma nel caso di Oriana questo è avvenuto non consapevolmente: inoltre, non appare in questo un'implicita autorizzazione ad esempio alla pubblicazione su altri canali.

Non vogliamo sembrare provocatori, ma crediamo che il concetto di "profilo personale" vada oltre i settaggi delle impostazioni della privacy, anche se quando un contenuto non è reso privato e di fatto diventa di dominio pubblico.

Altrimenti, soprattutto nella logica della Timeline dove il contenuto diventa prioritario anche a discapito dell'interazione sociale, saremo sempre più portati a usare Facebook come un blog o un sito personale. Forse è questo l'intento del team di Mark Zuckerberg, ma è la scelta più azzeccata?

Forse Facebook dovrebbe rendere i settaggi della privacy il più possibili capillari di default, per mantenere quella sorta di performanza sociale che l'ha reso ciò che è.

Il caso di Oriana Galassi, in particolare, colpisce perché nasce e si sviluppa, suo malgrado, da uno scarsa interazione con lo strumento imputabile nel caso di molti utenti a una difficoltà ad interfacciarsi con concetti quale quello di condivisione, che in certi casi diventa deleterio perché eccessivo.

Sarebbe un primo passo per rendere la propria pagina uno spazio a tutti gli effetti personale.

Poi certo, il tema della privacy sui social network presenta ancora moltissimi lati oscuri da dibattere e comprendere: ma intanto, si comincerebbe a sensibilizzare gli utenti che la social sfera la vivono magari senza completa cognizione di causa
.

_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
cubanito74
coordinatore


Registrato: 24/11/07 13:51
Messaggi: 7824

MessaggioInviato: Dom 3 Nov 2013 - 11:49     Oggetto: Rispondi citando

Ho risposto si.
Questo perchè come utente del social ti viene detto ed hai la possibilità di lucchettare il tuo profilo solo agli amici.
Perciò, chi non lo fa è perchè ha piacere di condividere sul social le sue informazioni, foto e quant' altro.
_________________
TALPATOLK; attenti all' infiltrato
Lavorare, lavorare, lavorare.......preferisco il rumore del mare !

http://cubaneando.freeforumzone.leonardo.it/
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
arcoiris



Registrato: 19/10/09 22:53
Messaggi: 8872
Residenza: Santa Clara - Villa Clara

MessaggioInviato: Dom 3 Nov 2013 - 11:52     Oggetto: Rispondi citando

cubanito74 ha scritto:
Ho risposto si.
Questo perchè come utente del social ti viene detto ed hai la possibilità di lucchettare il tuo profilo solo agli amici.
Perciò, chi non lo fa è perchè ha piacere di condividere sul social le sue informazioni, foto e quant' altro.



Non concordo, perche anche se non "lucchetti", rimane pubblico solo in quella piattaforma, dove hai dato il consenso per publicare le foto per esempio, pero tu non hai dato il consenso per publicare le foto su un altro server fuori da quella piattaforma di social.

Vi ricordate le foto che aveva postato Chismoniere el año pasado de la muchacha que vive en Alemania?
_________________
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ospite50



Registrato: 10/11/12 03:00
Messaggi: 4505

MessaggioInviato: Dom 3 Nov 2013 - 11:57     Oggetto: Rispondi citando

ho risposto SI

se uno non vuole 'divulgare' i propri pensieri, immagini o altro, se li tenga chiusi a chiave, ma non in Internet.
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86141

MessaggioInviato: Dom 3 Nov 2013 - 12:13     Oggetto: Rispondi citando

arcoiris ha scritto:
cubanito74 ha scritto:

Questo perchè come utente del social ti viene detto ed hai la possibilità di lucchettare il tuo profilo solo agli amici.
Perciò, chi non lo fa è perchè ha piacere di condividere sul social le sue informazioni, foto e quant' altro.



Non concordo, perche anche se non "lucchetti", rimane pubblico solo in quella piattaforma, dove hai dato il consenso per publicare le foto per esempio, pero tu non hai dato il consenso per publicare le foto su un altro server fuori da quella piattaforma di social.


bert ha scritto:


se uno non vuole 'divulgare' i propri pensieri, immagini o altro, se li tenga chiusi a chiave, ma non in Internet.


tutto condivisibile OK ... almeno per me che sono allergico ai social Cool Twisted Evil

@ cubanito

non é possibile che qualcuno che "non lo fa" non conosca bene gli strumenti?
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
MAXHABANA
coordinatore


Registrato: 07/11/07 12:36
Messaggi: 9147

MessaggioInviato: Dom 3 Nov 2013 - 12:17     Oggetto: Rispondi citando

HO Votato SI
_________________
CALLATE LA BOCA
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cubanito74
coordinatore


Registrato: 24/11/07 13:51
Messaggi: 7824

MessaggioInviato: Dom 3 Nov 2013 - 12:26     Oggetto: Rispondi citando

arcoiris ha scritto:
cubanito74 ha scritto:
Ho risposto si.
Questo perchè come utente del social ti viene detto ed hai la possibilità di lucchettare il tuo profilo solo agli amici.
Perciò, chi non lo fa è perchè ha piacere di condividere sul social le sue informazioni, foto e quant' altro.



Non concordo, perche anche se non "lucchetti", rimane pubblico solo in quella piattaforma, dove hai dato il consenso per publicare le foto per esempio, pero tu non hai dato il consenso per publicare le foto su un altro server fuori da quella piattaforma di social.

Vi ricordate le foto che aveva postato Chismoniere el año pasado de la muchacha que vive en Alemania?


mmmmm, e perchè se io clicco sulle foto di gente che non ha dato il consenso alla pubblicazione, mi viene scritto che solo agli amici di Tizio è possibile vederle?

Chiarisco che non sono un espertone.....
_________________
TALPATOLK; attenti all' infiltrato
Lavorare, lavorare, lavorare.......preferisco il rumore del mare !

http://cubaneando.freeforumzone.leonardo.it/
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
cubanito74
coordinatore


Registrato: 24/11/07 13:51
Messaggi: 7824

MessaggioInviato: Dom 3 Nov 2013 - 12:28     Oggetto: Rispondi citando

cubanito74 ha scritto:
arcoiris ha scritto:
cubanito74 ha scritto:
Ho risposto si.
Questo perchè come utente del social ti viene detto ed hai la possibilità di lucchettare il tuo profilo solo agli amici.
Perciò, chi non lo fa è perchè ha piacere di condividere sul social le sue informazioni, foto e quant' altro.



Non concordo, perche anche se non "lucchetti", rimane pubblico solo in quella piattaforma, dove hai dato il consenso per publicare le foto per esempio, pero tu non hai dato il consenso per publicare le foto su un altro server fuori da quella piattaforma di social.

Vi ricordate le foto che aveva postato Chismoniere el año pasado de la muchacha que vive en Alemania?


mmmmm, e perchè se io clicco sulle foto di gente che non ha dato il consenso alla pubblicazione, mi viene scritto che solo agli amici di Tizio è possibile vederle?

Chiarisco che non sono un espertone.....


Ok, ho capito ora cosa si vuole intendere.

Questo è un' altro discorso. Chiaro
_________________
TALPATOLK; attenti all' infiltrato
Lavorare, lavorare, lavorare.......preferisco il rumore del mare !

http://cubaneando.freeforumzone.leonardo.it/
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
arcoiris



Registrato: 19/10/09 22:53
Messaggi: 8872
Residenza: Santa Clara - Villa Clara

MessaggioInviato: Dom 3 Nov 2013 - 12:30     Oggetto: Rispondi citando

PRIVACY: Come sono regolamentate le pubblicazioni delle foto in Italia

Con l'avvento di Facebook, e la sua facilità di pubblicare e condividere immagini e filmati, si è in parte dimenticata la legislazione che regola la pubblicazione di immagini altrui (Legge del 22 aprile 1941 n. 633 Articolo 96) e la tutela della Privacy (legge 196 del 2003, in sostituzione della 675/96).



La stessa amministrazione di Facebook chiede espressamente che le foto inserite nei profili siano in legale possesso di chi le pubblica, e che ritraggano essenzialmente chi le utilizza.



Partiamo dal presupposto che la pubblicazione su Facebook equivalga alla pubblicazione su web, tenendo conto anche che le difficoltà di una corretta impostazione della propria privacy (e cmq la dimostrata aggirabilità di tale ostacolo) possano di fatto rendere visibili A TUTTI i contenuti pubblicati sui singoli profili.



N.B. PARLIAMO DI FOTO (NOSTRE) CHE RITRAGGONO (ANCHE) PERSONE ESTRANEE. E RICORDATE (SEMPRE) CHE LA LEGGE NON AMMETTE IGNORANZA...



Cosa dice la Legge italiana

Importante: questa legge regolamenta la pubblicazione e non l'acquisizione di immagini.



1. Per pubblicare l'immagine di una persona non famosa occorre la sua autorizzazione (art. 96 legge 633/41).

2. Se la persona non famosa viene pubblicata in maniera che non possa risultare dannosa alla sua immagine, e l'uso è solo giornalistico, l'indicazione del punto 1) si può ignorare, dinanzi al diritto di cronaca esercitato dal giornalista (da valutare di caso in caso). Non possono mai essere pubblicate immagini di minori.

3. Per pubblicare con finalità giornalistiche immagini di personaggi famosi non occorre autorizzazione.

4. Occorre autorizzazione in ogni caso e comunicazione al Garante se la pubblicazione può risultare lesiva (legge 633/41), oppure se fornisce indicazioni sullo stato di salute, sull'orientamento politico, sul credo religioso o sulla vita sessuale (dlgs 196/2003).

5. Occorre autorizzazione in ogni caso se le immagini vengono usate con finalità promozionali, pubblicitarie, di merchandising o comunque non di prevalente informazione o gossip.

6. Non devono essere pubblicate immagini di minori in modo che siano riconoscibili, e questo anche nel caso di fatti di rilevanza pubblica.

7. Il fatto che il fotografo detenga presso lo studio i negativi o gli originali di un servizio fotografico, anche per minori, non è proibito, a patto che non venga data pubblicazione senza assenso di queste immagini.



La legge, in poche parole, mira a porre delle regole - sotto il controllo da un Garante della Privacy - nella raccolta e diffusione di qualsiasi informazione sugli individui (e quindi anche le sue immagini private), permettendo a ciascuno un miglior controllo dei dati che lo riguardano.



In particolare, il trattamento di alcuni dati chiamati sensibili (come idee politiche, religiose, vita sessuale, salute, aspetti economici, etc) sono subordinati a un esplicito assenso da parte dell'interessato, e da controlli molto severi su coloro che raccolgono ed organizzano questi dati.



Questi ultimi, oltre a chiedere il permesso alle persone coinvolte, devono anche rendere conto delle modalità con cui questi dati vengono utilizzati, e dei sistemi di sicurezza con cui vengono gestiti i relativi schedari e i file su computer.

Esempi pratici

Esaminiamo il caso più frequente: il personaggio da pubblicare è un personaggio QUALSIASI (amici, persone ritratte per strada, clienti, etc).

La norma che interdice la pubblicazione è concepita per dare possibilità ad una persona di lasciare il suo volto sconosciuto, ne consegue che occorre avere autorizzazione alla pubblicazione in molti casi (semplifichiamo una tabella messa a disposizione dall'Associazione Nazionale Fotografi Professionisti sul loro sito http://www.fotografi.org/)


https://www.facebook.com/notes/checkblacklist/privacy-come-sono-regolamentate-le-pubblicazioni-delle-foto-in-italia/336209887041
_________________
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato HomePage
bazok



Registrato: 04/10/09 11:49
Messaggi: 644

MessaggioInviato: Dom 3 Nov 2013 - 12:38     Oggetto: Rispondi citando

Se è un profilo "aperto" non ne vedo problema.
FB mette a disposizione specifici strumenti per "nascondere" foto e contenuti.
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86141

MessaggioInviato: Dom 3 Nov 2013 - 12:46     Oggetto: Rispondi citando

arcoiris ha scritto:
PRIVACY: Come sono regolamentate le pubblicazioni delle foto


http://www.cubafacile.com/viewtopic.php?t=26597 Cool Wink
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
cubalex
coordinatore


Registrato: 31/10/06 21:54
Messaggi: 4534
Residenza: milano

MessaggioInviato: Dom 3 Nov 2013 - 14:16     Oggetto: Rispondi citando

io ho votato no ,poichè molti lo sapranno pure di bloccare le foto anche agli amici degli amici su facebook ma altri magari no quindi secondo me bisogna tutelare pure chi non è pratico di queste cose.. Wink
_________________
abre que voy
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
arcoiris



Registrato: 19/10/09 22:53
Messaggi: 8872
Residenza: Santa Clara - Villa Clara

MessaggioInviato: Dom 3 Nov 2013 - 14:19     Oggetto: Rispondi citando

Vi ricordo che su FACEBOOK di default é che le foto le possono vedere tutti
_________________
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato HomePage
cubanito74
coordinatore


Registrato: 24/11/07 13:51
Messaggi: 7824

MessaggioInviato: Dom 3 Nov 2013 - 14:23     Oggetto: Rispondi citando

cubalex ha scritto:
io ho votato no ,poichè molti lo sapranno pure di bloccare le foto anche agli amici degli amici su facebook ma altri magari no quindi secondo me bisogna tutelare pure chi non è pratico di queste cose.. Wink


chi non è pratico, credo che prima di mettere pubblica la sua vita o altro si informi del mezzo con cui lo fa e quali garanzie gli può offrire. Wink
_________________
TALPATOLK; attenti all' infiltrato
Lavorare, lavorare, lavorare.......preferisco il rumore del mare !

http://cubaneando.freeforumzone.leonardo.it/
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
cubalex
coordinatore


Registrato: 31/10/06 21:54
Messaggi: 4534
Residenza: milano

MessaggioInviato: Dom 3 Nov 2013 - 17:49     Oggetto: Rispondi citando

cubanito74 ha scritto:
cubalex ha scritto:
io ho votato no ,poichè molti lo sapranno pure di bloccare le foto anche agli amici degli amici su facebook ma altri magari no quindi secondo me bisogna tutelare pure chi non è pratico di queste cose.. Wink


chi non è pratico, credo che prima di mettere pubblica la sua vita o altro si informi del mezzo con cui lo fa e quali garanzie gli può offrire. Wink


sicuramente qualcuno cè che si informa,ma sicuramente ci saranno anche che non lo fanno e che quindi non sono al corrente di queste funzioni Winkx esempio io ho visto mia moglie che all inizio non ne voleva sapere di facebook poi sono riuscito a convincerla e ora quando è a casa o è su you tube x le telenovelas o su facebook e fino a che non gli ho impostato io la privacy lei era visibile a tutti e siccome lei accettava qualsiasi amicizia era visibile da tutti o quasi Evil or Very Mad ora ha cominciato a capire ste cose poichè alcune volte sorgono problemi x cavolate ,ed ha cominciato ad eliminare un po di gente che non conosceva ed a gestire meglio la sua privacy Wink
dico cio xchè come mia moglie chissa quanti ce ne sono Wink ...........
_________________
abre que voy
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
giumiro



Registrato: 26/10/06 09:31
Messaggi: 1949

MessaggioInviato: Lun 4 Nov 2013 - 1:04     Oggetto: Rispondi citando

io ho votato no....perchè no! Wink
_________________
no es facil!
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86141

MessaggioInviato: Lun 4 Nov 2013 - 10:58     Oggetto: Rispondi citando

il risultato provvisorio é abbastanza incerto... votateee Wink
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
MAXHABANA
coordinatore


Registrato: 07/11/07 12:36
Messaggi: 9147

MessaggioInviato: Lun 4 Nov 2013 - 14:51     Oggetto: Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
il risultato provvisorio é abbastanza incerto... votateee Wink


Come incerto il 63% di si è quasi un plebiscito con percentuali bulgare OK

O consideri come i sondaggi di Pagnoncelli una forbice del 8% in su ed in giu'??? Very Happy Very Happy
_________________
CALLATE LA BOCA
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cubanito74
coordinatore


Registrato: 24/11/07 13:51
Messaggi: 7824

MessaggioInviato: Lun 4 Nov 2013 - 15:17     Oggetto: Rispondi citando

MAXHABANA ha scritto:
cocoloco ha scritto:
il risultato provvisorio é abbastanza incerto... votateee Wink


Come incerto il 63% di si è quasi un plebiscito con percentuali bulgare OK

O consideri come i sondaggi di Pagnoncelli una forbice del 8% in su ed in giu'??? Very Happy Very Happy



Wink Wink questa l'ho già sentita
_________________
TALPATOLK; attenti all' infiltrato
Lavorare, lavorare, lavorare.......preferisco il rumore del mare !

http://cubaneando.freeforumzone.leonardo.it/
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86141

MessaggioInviato: Lun 4 Nov 2013 - 16:19     Oggetto: Rispondi citando

cubanito74 ha scritto:
MAXHABANA ha scritto:
cocoloco ha scritto:
il risultato provvisorio é abbastanza incerto... votateee Wink


Come incerto il 63% di si è quasi un plebiscito con percentuali bulgare OK

O consideri come i sondaggi di Pagnoncelli una forbice del 8% in su ed in giu'??? Very Happy Very Happy



Wink Wink questa l'ho già sentita



non mi dire... Wink
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
cubanito74
coordinatore


Registrato: 24/11/07 13:51
Messaggi: 7824

MessaggioInviato: Lun 4 Nov 2013 - 16:24     Oggetto: Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
cubanito74 ha scritto:
MAXHABANA ha scritto:
cocoloco ha scritto:
il risultato provvisorio é abbastanza incerto... votateee Wink


Come incerto il 63% di si è quasi un plebiscito con percentuali bulgare OK

O consideri come i sondaggi di Pagnoncelli una forbice del 8% in su ed in giu'??? Very Happy Very Happy



Wink Wink questa l'ho già sentita



non mi dire... Wink


magari se vai a ravanare nelle "segretissime" la trovi pure Wink Wink Wink
_________________
TALPATOLK; attenti all' infiltrato
Lavorare, lavorare, lavorare.......preferisco il rumore del mare !

http://cubaneando.freeforumzone.leonardo.it/
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
emanuel



Registrato: 01/10/06 07:59
Messaggi: 4662
Residenza: BG-MI

MessaggioInviato: Lun 4 Nov 2013 - 23:48     Oggetto: Rispondi citando

Ricordo che sto fatto del facebook è stato scritto per una storia con tanto di limk, postata dal raggio.

Ma a dire il vero non ho ancora capito ci chi si tratta e se c'è o meno un link per visualizzare gli attori della novela con finale di tarros.
_________________
.

Rev.............nte, Emanuele
Patria o muerte, venceremos!!! y abajo de la cama nos meteremos...

Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Cubafacile - Il Forum di Cuba e della sua gente -> LINEA DIRETTA CON L'AMMINISTRAZIONE Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi