Cubafacile -  Il Forum di Cuba e della sua gente
Facebook
Twitter
Gplus
RSS

IL LUOGO DOVE SI PARLA DI CUBA E LA SUA GENTE
 

Report novembre 2017 - PARTE PRIMA


Vai a 1, 2  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Cubafacile - Il Forum di Cuba e della sua gente -> Tematiche generali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
claudio_claudio



Registrato: 06/11/17 19:48
Messaggi: 24

MessaggioInviato: Gio 16 Nov 2017 - 20:49     Oggetto: Report novembre 2017 - PARTE PRIMA Rispondi citando

Per correttezza, avverto amministratori e moderatori del forum che ho postato questo report anche in altro forum.

Ogni volta che parto per l’Avana, mi chiedo se mi succederà qualcosa che valga la pena di essere raccontato. Infatti, come detto non so più quante volta, non vado all’Avana a fare chissà quale attività a sfondo culturale o sociologico, ecc., e neanche semplicemente a fare il turista, ma solo per scopare. Tanto e bene. E le mie scopate, ovviamente, non interessano a nessuno e quindi non le racconto, a meno che non siano funzionali al fatto che intendo raccontare.

Poi però succede sempre qualcosa che mi consente di scrivere un “report”. Come in questo caso. Nulla di che. Accontentatevi.

Comunque avete sempre la facoltà di interrompere la lettura o di non iniziarla affatto.


Tartarughe ed altri animali.

Chi ha letto i miei ultimi report sa della mia rinnovata passione per Cuba e, soprattutto, per le cubane, dopo due anni di assenza dall’Isola. Così, con decisione improvvisa, approfitto del ponte della festa di Ognissanti e, un po’ a fatica, riesco a ritagliarmi un soggiorno all’Avana niente male: ben otto giorni e … otto notti, del tutto non preventivate.
Questa volta non avverto M, la mia fornitrice ufficiale, perché desidero fare un richiamino ad alcune mie amiche che non avevo fatto in tempo a vedere nei due viaggi di maggio ed agosto e delle quali mi era tornata una grande nostalgia. Malgrado le bellissime esperienze fatte con due ragazze nell’ultimo viaggio di agosto, decido di non vederle. A loro avevo già promesso che avrei trascorso una settimana con ciascuna di loro intorno a capodanno. E così farò.

Il gate d’imbarco è abbastanza affollato e non vi sono abbastanza sedili per tutti. Io ne ho accaparrato uno e mi guardo bene dal lasciarlo. Si libera, invece, un posto accanto al mio e, veloce, se ne impadronisce una ragazza che stazionava lì vicino. Le avevo ovviamente già data un’occhiata di spalle, ma nulla di particolarmente attraente, tanto che nel quarto d’ora che siamo stati seduti vicini neanche tento un approccio.

Venuta l’ora dell’imbarco, vengono chiamati per primi i passeggeri di prima classe, così mi alzo e mi avvio.
Dopo un po’ che siamo in volo, finite tutte le procedure di inizio volo, sento una voce femminile: questo è tuo, l’hai lasciato sul sedile al gate di imbarco, mi dice mostrandomi il mio maglioncino. Era la ragazza che si era seduta di fianco a me al gate. Tante grazie, le dico, non me ne ero neanche accorto. La prima classe era praticamente vuota, così approfitto della presenza di una hostess lì vicino e, così come avevo fatto nel volo di agosto, le chiedo se la mia amica poteva restare lì con me. Con il solito rituale, l’hostess acchiappa l’interfono e chiede l’autorizzazione al comandante. Che autorizza. Penso che abbiano consultato il loro data-base e abbiano visto che sono un buon cliente e mi accontentano anche questa volta. La ragazza resta molto sorpresa e visibilmente contenta. Mi ringrazia calorosamente ed io mi schermisco dicendole che ero io che ringraziavo lei per la compagnia.

La ragazza è bellina, ma non bellissima, certamente lontana dagli standard, scusate l’immodestia, a cui sono abituato, sia a Cuba sia a Roma. Per la verità, viso e occhi sono molto belli ed ha anche un bel seno. Ma il sedere, la prima cosa che guardo in una donna dopo il viso, è un tantino grande e un tantino basso. Certamente non regge il confronto con le ragazze che mi aspettano all’Avana, così non ne faccio un obiettivo, anche se un pregio ce l’ha: l’italiana all’estero ai miei occhi ha sempre un suo fascino speciale. Ho avuto alcune esperienze in questo campo, tutte molto piacevoli: l’essere entrambi italiani all’estero aggiunge al rapporto un qualcosa, una complicità che va al di là del solo fatto fisico: si vive quasi un’esperienza da sposini in viaggio di nozze.

Durante il lungo viaggio abbiamo modo di approfondire la conoscenza, anche con confidenze che, magari, non sempre si raccontano al primo che si incontra. Ha un modo di interloquire molto accattivane, con una voce piacevole e con uno sguardo molto sensuale, che la rendono più bella di quanto non sia.

S., così si chiama, ha trentaquattro anni e lavora in un istituto pubblico.

Mi racconta di essere vedova da un anno, di avere sofferto molto per la perdita del marito in un incidente di moto, tanto che in quest’anno, mi dice letteralmente, “non è vissuta”. Ora ha deciso che era abbastanza ed era venuto il momento di “iniziare di nuovo a vivere”. Sente il bisogno di giustificare questo viaggio a Cuba dicendomi che, per la sua educazione accademica e la sua professione, aveva sviluppato, per puro piacere personale, una passione per una certa specie animale e ne era diventata collezionista. La sua passione per questi animali, le aveva fatto conoscere una particolare specie che vive solo a Cuba. Per caso, in televisione, aveva assistito ad un documentario proprio su quest’animale. Era riuscita a prendere contatto con una persona in grado di portarla ad osservare quest’animaletto nel suo habitat, e con questa persona aveva fissato un incontro.
Da qui la decisione di “ricominciare a vivere” da Cuba e non da altre parti, dove pure si può ricominciare a vivere … molto bene. Col viaggio a Cuba univa il dilettevole al dilettevole.

S. abita in un piccolo paese in provincia, ma lavora a Roma, facendo la pendolare. Il paesino dove abita, per ovvi motivi, non è il posto migliore per “iniziare di nuovo a vivere”. Evidentemente Cuba lo è.

Dai discorsi sempre più confidenziali che mi fa, capisco che nell’ultimo anno non ha fatto l’amore.

Ohibò. Comincio a guardarla con occhi diversi. Se prima, in considerazione della sua non eccelsa bellezza (e pur immaginando che non andava a Cuba per la “schiusa delle uova di tartaruga”, ma per “iniziare di nuovo a vivere”), se prima, dicevo, non avevo assolutamente alcuna mira su di lei, ora, il fatto che sia “verginella” da un anno, mi attizza un po’. Deve essere, mi dico, cotta al punto giusto e quindi capace di regalare esperienze di fuoco. Oltretutto, rivedo un po’ il mio giudizio su di lei: non è poi così male ed ha un modo di fare, di esprimersi e di argomentare che la rendono interessante. Inoltre, nella confidenza che subito mi accorda, nell’espressione del viso e negli atteggiamenti vedo, o almeno credo di vedere, la contentezza di avere incontrato uno come me. Forse sta pensando che potrei aiutarla a ricominciare a vivere. Vedremo.

Così, per prepararmi meglio il terreno ed aumentare la confidenza che si stava stabilendo tra di noi, anch’io rispondo con sincerità a sincerità e le racconto la mia storia habanera, non tralasciando di dirle di avere lì molte amiche.
Mi guarda con un sorriso appena accennato e con un atteggiamento del viso che vorrebbe essere di benevolo rimprovero. Sostenendo il suo sguardo dritto nei miei occhi, allargo le braccia in un gesto che vuole dire: che ci posso fare se le ragazze sono la mia grande debolezza? Lei capisce e mi risponde con un po’ di malizia divertita: guarda che lo immaginavo. Vorrei ribattere scherzosamente: perché?, tu vai a Cuba solo per osservare i tuoi animaletti? Ma non glielo dico. Potrebbe considerarla una battuta un po’ fuori posto.

Ho quasi deciso: mi butterò. Per bellezza non è paragonabile alle mie ragazze habanere, però, mi dico di nuovo, non è proprio da buttare via. E’ simpatica, di piacevolissima compagnia ed è pur sempre una bandierina da appuntare sul mio curriculum. Senza contare che è “verginella” da ben un anno.

Massì, mi butto.
La prendo un po’ alla lontana: conosco molto bene l’Avana e ti posso portare a visitare tutti i posti che valgono la pena. Mi guarda con un sorriso e con l’espressione di chi vuole dirti: guarda che ho capito dove vuoi andare a parare. Meglio così, le cose saranno più semplici. Rispondo pure io con un sorriso sotto i baffi, che non ho, con il quale intendo comunicarle che ho capito che lei ha capito. E’ visibilmente lusingata, tanto che dopo qualche attimo risponde: perché no?, guardandomi con un sorriso un po’ sfrontato a nascondere l’imbarazzo per avere “ceduto” così in fretta. Continuiamo a guardarci negli occhi sempre sorridenti, compiaciuti, fino a quando il sorriso non si trasforma, soprattutto da parte di lei, in una aperta risata, entrambi contenti e sollevati di avere sbrigato la pratica in modo così semplice e indolore. Siamo entrambi un po’ timidi e, passato quel momento in cui ognuno aveva dovuto giocare le sue carte, smettiamo di guardarci e un po’ imbarazzati guardiamo dritto in avanti, fino a quando, a turno, uno dei due si volge a guardare l’altro e sbotta in una risata. Ad un certo punto, faccio un altro passetto verso la concretezza: le prendo una mano intrecciando le mie dita con le sue, la porto verso le mie labbra e deposito un bacetto sul dorso. Lei, per tutta risposta, si sporge con la testa verso di me, con le labbra arricciate come fa Barbara D’Urso nei selfie (qualcuno potrebbe dirlo in un modo meno elegante) e ad occhi chiusi aspetta il bacetto che ovviamente arriva subito. Restiamo con le dita intrecciate e seduti molto vicini, facendoci molte confidenze, come se fossimo intimi da molto tempo, continuando a sbaciucchiarci in modo sempre più appassionato. Il terreno era fertile ed è stato tutto molto facile.

Ad un certo punto, per non dare troppo spettacolo ai pochi passeggeri e all’hostess, sempre mano nella mano, le propongo di andare nello spazio di servizio dell’aereo, un po’ defilato. Ci portiamo in un angolino di lato ad uno sportellone e lì, nascosti anche dalla tenda che separa lo spazio passeggeri da quello di servizio, ci abbracciamo e ci stringiamo senza preoccuparci di nulla. Niente di scandaloso, sia ben chiaro, solo baci e abbracci appassionati. E’ lei quella che si dà più da fare. Diventa sempre più focosa e sempre più audace, strofinandosi e strofinandomi nei punti giusti. E io, anche se un po’ più timido e timoroso di essere visti da qualcuno, la seguo.

Per un attimo mi viene la tentazione di raggiungere una toilette lì vicina per guadagnarmi l’ammissione al Mile High Club. Ma non sono abbastanza coraggioso: temo di essere scoperto dall’hostess che si prende cura della prima classe o da altri passeggeri.

Messa a tacere un po’ la passione e tornati ai nostri posti, un po’ alla volta, mi si insinua un pensiero: quando mai mi ricapiterà un’opportunità del genere? Così, mentre mi sembra che i pochi passeggeri della prima classe siano immersi nella visione di qualche film e approfittando dell’assenza dell’hostess, le chiedo ritornare nello spazio di servizio dove ci lanciamo di nuovo nei nostri slanci amorosi. Quando lei mi sembra abbastanza su di giri, la spingo in una delle toilette e ci chiudiamo dentro. Non ci ha visti nessuno. Ovviamente lei ha già capito la mia intenzione e non si sottrae. Anzi. Si lancia su di me con baci furiosi, si tira giù jeans e mutandine e si mette a sedere a gambe larghe sul lavandino. Consumiamo una sveltina velocissima, con lei che ansima e con me che le metto una mano sulla bocca per non farci sentire. Non ci disturba nessuno.

Ora viene una parte difficile: uscire in due dalla toilette senza farci notare. Apro un po’ la porta e sbircio fuori: non c’è nessuno e ci apprestiamo ad uscire. Ma è proprio allora che da dietro l’angolo spunta l’hostess, che quasi inciampa su di noi. Ovviamente capisce subito la situazione. Si blocca di scatto per la sorpresa, ma non dice niente assumendo un’espressione un po’ sorridente e un po’ di rimprovero, come si farebbe con un bambino sorpreso a fare qualcosa che non dovrebbe. Siamo in viaggio di nozze, le dico allargando le braccia e con tono di chi cerca comprensione. Ovviamente non ci crede perché prima le avevo detto che era una mia amica. Con l’espressione del viso sembra chiedermi: ma cosa mi racconti? Però continua a non dirci niente e sempre col un’espressione di rimprovero benevolo, passa oltre e va a prendere una caraffa di caffè. Facciamo per tornarcene ai nostri posti quando finalmente ci rivolge la parola con tono ironico e malizioso, ma non cattivo: vi serve altro?, ci chiede. Sì, rispondo. Un ovetto sbattuto. Questa volta ride di cuore. E ride pure la mia compagna, ancora un po’ rossa in viso, non so se per ciò che avevamo appena fatto o perché si vergognava per essere stati scoperti in flagrante.

Tornati ai nostri posti, ci volgiamo continuamente l’uno verso l’altro e scoppiamo a ridere. Lei ha ancora il viso dolce e congestionato della donna che ha appena fatto l’amore.

Dopo un po’ viene a farci visita l’hostess, sorridente e comprensiva. Ci porge un piattino con biscotti e cioccolatini sussurrandoci: purtroppo l’ovetto non l’abbiamo. La classe è classe. E la prima classe è la prima classe.

Così, oltre alla nuova “conquista”, mi sono guadagnato l’iscrizione al Mile High Club. In modo del tutto inatteso. Anzi, non ci avevo mai pensato. Mi era sempre sembrata una stravaganza di nessun significato. Però, ora che ce l’ho, ci tengo. Anche tu, dico alla mia compagna, ora sei iscritta al club. E cos’è?, mi chiede. Glielo spiego e risponde: peccato che difficilmente potrò raccontarlo a qualcuno.

L’altimetro segnava 11.200 metri.

All’uscita dall’aereo passo davanti all’hostess che era stata così comprensiva e gentile, le do la mano e le dico: grazie. Vorrei viaggiare sempre con lei. Mi risponde in modo molto formale: grazie, signore. Però mi sorride. In modo particolare.

Dall’aeroporto andiamo direttamente a casa mia, sempre quella che avevo occupato nelle mie ultime visite all’Avana a maggio e ad agosto. Lungo il tragitto verso casa, con una bugia avverto la ragazza che avrebbe dovuto farmi compagnia quella notte, che non ero potuto partire, mentre lei disdice la prenotazione della sua casa.

A casa, malgrado quello che già c’era stato tra noi, siamo un po’ imbarazzati, soprattutto lei. Non sappiamo come comportarci. Ci buttiamo uno sull’altra?, diamo libero sfogo alle sensazioni?, ci rotoliamo subito sul letto? Alla fine scelgo di rimandare la sessione d’amore dopo avere cenato, senza fretta. Così mentre siamo abbracciati, le sussurro in un orecchio: ci facciamo una doccia, ti porto ad avere un primo assaggio dell’Avana, poi andiamo a cena in un bel ristorante e poi … poi … torniamo a casa … a riposare. Ridiamo entrambi.

Fatta rapidamente la doccia, in taxi andiamo verso la Plaza de la Catedral, percorrendo il Malecon. Le faccio visitare la Bodeguita del Medio, appena dietro l’angolo, con degustazione al bancone del suo primo mojito preparato di fronte a noi e poi a piedi fino al Floridita, con l’immancabile daiquiri, proprio di fianco ad Hemingway. Per cena andiamo alla Cocina de Lilliam perché ci dà più privacy di qualsiasi altro posto e, dopo cena, per completare il primo giro turistico, una breve sosta nel patio dell’hotel Nacional, con una piña colada. Seduti di fianco sul divano ci lasciamo andare a continue effusioni amorose, senza badare troppo ai vicini. Finché, cingendole la vita e attirandola a me, la guardo negli occhi e le dico: ma che ci stiamo a fare qua? E andiamo via quasi di corsa tenendoci per mano.

Entrati a casa e chiusa la porta, mi aggredisce come una furia. Vorrei di nuovo che facessimo una doccia, ma non me ne dà il tempo. Mi sembra brutto dirle: vatti a fare una doccia prima.
Comincia subito a levarmi la giacca e a sbottonarmi la camicia, coprendomi di baci dappertutto. Poi si inginocchia davanti a me, mi abbassa pantaloni e mutande fino alle caviglie e comincia a prendersi cura del mio … ehm … di me. E’ una bellissima sensazione osservarla in azione dall’alto, anche se mi viene da pensare che devo essere molto ridicolo conciato in quella maniera, con pantaloni e mutande abbassati e con scarpe e calze lunghe. Va avanti così per un po’, con lo slancio di chi è a digiuno da molto tempo. Per non concludere troppo velocemente, la prendo sotto le ascelle e la faccio alzare. Questa volta sono io che spoglio lei. Quando resta con le sole mutandine, la depongo delicatamente di spalle sul letto, con le gambe fuori a toccare il pavimento con i piedi e comincio a contraccambiare … occupandomi di … lei. “Lei” in entrambi i sensi. Tra le sue gambe, comincio a baciarla proprio lì da sopra le mutandine e a stuzzicarla tutt’intorno. Noto che in posizione strategica, proprio lì lì, c’è una macchiolina umida. Allora comincio a sfilarle le mutandine, cosa che mi esalta sempre in modo particolare, così come mi esalta scoprire finalmente l’oggetto del desiderio, sentirne il calore e la fragranza. Butto via le mutandine e mi applico sulla parte. Non mi importa che sia bagnata. Come racconto nel mio report di agosto, adoro il sapore e l’odore delle mie compagne. Comincia ad ansimare e a gemere sempre più forte. Non riesce a stare ferma, tanto che è difficile mantenere il contatto con la … parte.
Quando arriva il primo orgasmo, esplosivo e maestoso, si inarca con le spalle, allaccia le gambe dietro le mie spalle, mi stringe con le cosce la testa e me la preme contro la sua parte più sensibile. Quando si è un po’ calmata, mi tende le mani perché la aiuti a mettersi a sedere sul bordo del letto, mi mette le braccia al collo, mi attira verso di se e, cosa che non mi era mai successo, comincia a piangere sulla mia spalla. Lascio che si sfoghi un po’, poi mi stacco dal suo abbraccio, le alzo il viso con le dita sotto il mento e le chiedo: c’è qualcosa che non va? Piangendo e ridendo contemporaneamente, no, mi risponde. E’ stato bellissimo. Quando sono felice mi viene da piangere.

Abbiamo trascorso insieme i primi quattro giorni e le prime quattro notti. Più a letto che in giro per l’Avana. Devo recuperare il tempo perduto, mi diceva. L’ho aiutata, al meglio delle mie possibilità. Compito non difficilissimo perché caricato dal suo entusiasmo, dalla sua fame, dalla freschezza, quasi di chi si affaccia a quelle esperienze per la prima volta, con la maturità però di una donna di trentaquattro anni con alle spalle un matrimonio durato quasi cinque anni. Inoltre, vista nuda, distesa a letto, non è poi niente male.

Il quinto giorno, come detto, alle quattro di mattina, parte per fare visita ai suoi animaletti. Non trovando alcun volo, le avevo organizzato io stesso il viaggio ingaggiando una signora che si guadagnava da vivere con la sua auto. Me ne ero servito già diverse volte.

Così d’ora in poi sappiamo che si può andare a Cuba non solo per assistere alla schiusa delle uova di tartaruga, ma anche per osservare questi animaletti bellissimi.

Rientra nella mattinata del settimo giorno. Il viaggio era durato poco più di 48 ore, di cui ben 30 per i viaggi di andata e ritorno. Bisogna avere una grande passione per sobbarcarsi a un tale ammazzata.

Mi abbraccia e mi bacia come se non ci vedessimo da un anno, poi, piena di entusiasmo mi fa vedere decine di foto degli animaletti che era andata ad osservare. Carini e molto colorati. L’esportazione di questi animali è vietata e, quindi, si era dovuta accontentare delle foto.

Va a fare una lunga doccia e, stanchissima per il lungo viaggio notturno e assonnata per essere rimasta sveglia per aiutare la sua compagna di viaggio a non addormentarsi mentre guidava, mi dice che vorrebbe andare a dormire alcune ore. Però, continua ammiccante, posso aspettare un po’ prima di addormentarmi. E, contemporaneamente, mi prende per mano e mi porta verso il letto. Mi ci spinge sopra e ricominciamo il discorso da dove lo avevamo interrotto. Quando abbiamo finito, dal momento di rilassatezza che era seguito all’ultima … fatica, scivola direttamente nel sonno, ancora abbracciati. Resto così imprigionato, fino a quando resisto in quella posizione. Quando non ce la faccio più, cerco di svincolarmi con molta delicatezza, per non svegliarla. Invece si sveglia, si stiracchia, mi attira a se e mi stampa un bacio con lo schiocco sulla bocca. Si strofina contro di me, e, stando stretti uno all’altra, mi ribalta con le spalle sul letto e ricomincia. Sì, è proprio affamata.

Effettivamente affamati lo siamo nel vero senso della parola. Io ho saltato il pranzo e lei non mangia da più di ventiquattro ore. Usciamo, aperitivo al bar al primo piano del Café del Oriente e ricca cena al piano superiore.

Staremo insieme fino alla fine del viaggio e faremo insieme anche il viaggio di ritorno, ma questa volta l’aereo è pieno anche in prima classe e non c’è quindi la possibilità di viaggiare vicini. Così faccio il cavaliere e, anche se lei protesta vivacemente, la costringo a scambiarci i posti. In realtà passeremo tutto il viaggio a chiacchierare negli spazi di servizio.

Ci riproviamo?, scherzo, alludendo all’esperienza nella toilette durante il viaggio di andata. E’ solo una battuta, perché l’aereo è strapieno e non c’è proprio la possibilità di passare inosservati.

All’arrivo, ci separiamo già nella sala consegna bagagli: c’è il padre ad attenderla e preferisce non farsi vedere in compagnia. Non prima, però, di esserci salutati calorosamente con baci ed abbracci e con la solenne promessa che ci saremmo rivisti. Chiamami quando vuoi, le dico. Anche tu, risponde.

E’ la seconda volta, nel giro di due mesi, che mi succede di trascorrere quasi tutta la vacanza all’Avana con un’italiana. Ed è strano, perché nei numerosissimi viaggi precedenti, nel corso ormai di diversi anni, non mi era mai neanche successo di incontrare una connazionale.
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86141

MessaggioInviato: Gio 16 Nov 2017 - 23:10     Oggetto: Re: Report novembre 2017 - PARTE PRIMA Rispondi citando

claudio_claudio ha scritto:
Per correttezza, avverto amministratori e moderatori del forum che ho postato questo report anche in altro forum.



ciao Claudio, questa premessa mi ispira antichi ricordi Twisted Evil Razz
Visto che ieri si parlava di archivi declassiFICAti e segretissime... capita a fagiuolo
Forse non sai fino a che punto i tuoi post provocavano bruciori di bdc ad alcuni moderatori di quel forum. Gli stessi moderatori che prima di Claudio avevano avuto il bdc infiammato dal nick Giorgio. Il tuo predecessore era colpevole di aver "sfidato" uno dei peggiori personaggi mai apparsi sul forum ma che era amico degli amici del "clan", dopo esserlo stato della "cupola"
I nomi virgolettati probabilmente non ti evocano niente ma hanno fatto la storia del bdc, ovviamente in negativo
Io, per la cronica, sono stato un sostenitore prima di Giorgio e poi di Claudio, molto piú del rpimo che del secondo

Citazione:
Ogni volta che parto per l’Avana, mi chiedo se mi succederà qualcosa che valga la pena di essere raccontato. Infatti, come detto non so più quante volta, non vado all’Avana a fare chissà quale attività a sfondo culturale o sociologico, ecc., e neanche semplicemente a fare il turista, ma solo per scopare. Tanto e bene. E le mie scopate, ovviamente, non interessano a nessuno e quindi non le racconto, a meno che non siano funzionali al fatto che intendo raccontare.

Poi però succede sempre qualcosa che mi consente di scrivere un “report”. Come in questo caso. Nulla di che. Accontentatevi.

Comunque avete sempre la facoltà di interrompere la lettura o di non iniziarla affatto.


Tartarughe ed altri animali.

Chi ha letto i miei ultimi report sa della mia rinnovata passione per Cuba e, soprattutto, per le cubane, dopo due anni di assenza dall’Isola. Così, con decisione improvvisa, approfitto del ponte della festa di Ognissanti e, un po’ a fatica, riesco a ritagliarmi un soggiorno all’Avana niente male: ben otto giorni e … otto notti, del tutto non preventivate.
Questa volta non avverto M, la mia fornitrice ufficiale, perché desidero fare un richiamino ad alcune mie amiche che non avevo fatto in tempo a vedere nei due viaggi di maggio ed agosto e delle quali mi era tornata una grande nostalgia. Malgrado le bellissime esperienze fatte con due ragazze nell’ultimo viaggio di agosto, decido di non vederle. A loro avevo già promesso che avrei trascorso una settimana con ciascuna di loro intorno a capodanno. E così farò.

Il gate d’imbarco è abbastanza affollato e non vi sono abbastanza sedili per tutti. Io ne ho accaparrato uno e mi guardo bene dal lasciarlo. Si libera, invece, un posto accanto al mio e, veloce, se ne impadronisce una ragazza che stazionava lì vicino. Le avevo ovviamente già data un’occhiata di spalle, ma nulla di particolarmente attraente, tanto che nel quarto d’ora che siamo stati seduti vicini neanche tento un approccio.

Venuta l’ora dell’imbarco, vengono chiamati per primi i passeggeri di prima classe, così mi alzo e mi avvio.
Dopo un po’ che siamo in volo, finite tutte le procedure di inizio volo, sento una voce femminile: questo è tuo, l’hai lasciato sul sedile al gate di imbarco, mi dice mostrandomi il mio maglioncino. Era la ragazza che si era seduta di fianco a me al gate. Tante grazie, le dico, non me ne ero neanche accorto. La prima classe era praticamente vuota, così approfitto della presenza di una hostess lì vicino e, così come avevo fatto nel volo di agosto, le chiedo se la mia amica poteva restare lì con me. Con il solito rituale, l’hostess acchiappa l’interfono e chiede l’autorizzazione al comandante. Che autorizza. Penso che abbiano consultato il loro data-base e abbiano visto che sono un buon cliente e mi accontentano anche questa volta. La ragazza resta molto sorpresa e visibilmente contenta. Mi ringrazia calorosamente ed io mi schermisco dicendole che ero io che ringraziavo lei per la compagnia.

La ragazza è bellina, ma non bellissima, certamente lontana dagli standard, scusate l’immodestia, a cui sono abituato, sia a Cuba sia a Roma. Per la verità, viso e occhi sono molto belli ed ha anche un bel seno. Ma il sedere, la prima cosa che guardo in una donna dopo il viso, è un tantino grande e un tantino basso. Certamente non regge il confronto con le ragazze che mi aspettano all’Avana, così non ne faccio un obiettivo, anche se un pregio ce l’ha: l’italiana all’estero ai miei occhi ha sempre un suo fascino speciale. Ho avuto alcune esperienze in questo campo, tutte molto piacevoli: l’essere entrambi italiani all’estero aggiunge al rapporto un qualcosa, una complicità che va al di là del solo fatto fisico: si vive quasi un’esperienza da sposini in viaggio di nozze.

Durante il lungo viaggio abbiamo modo di approfondire la conoscenza, anche con confidenze che, magari, non sempre si raccontano al primo che si incontra. Ha un modo di interloquire molto accattivane, con una voce piacevole e con uno sguardo molto sensuale, che la rendono più bella di quanto non sia.

S., così si chiama, ha trentaquattro anni e lavora in un istituto pubblico.

Mi racconta di essere vedova da un anno, di avere sofferto molto per la perdita del marito in un incidente di moto, tanto che in quest’anno, mi dice letteralmente, “non è vissuta”. Ora ha deciso che era abbastanza ed era venuto il momento di “iniziare di nuovo a vivere”. Sente il bisogno di giustificare questo viaggio a Cuba dicendomi che, per la sua educazione accademica e la sua professione, aveva sviluppato, per puro piacere personale, una passione per una certa specie animale e ne era diventata collezionista. La sua passione per questi animali, le aveva fatto conoscere una particolare specie che vive solo a Cuba. Per caso, in televisione, aveva assistito ad un documentario proprio su quest’animale. Era riuscita a prendere contatto con una persona in grado di portarla ad osservare quest’animaletto nel suo habitat, e con questa persona aveva fissato un incontro.
Da qui la decisione di “ricominciare a vivere” da Cuba e non da altre parti, dove pure si può ricominciare a vivere … molto bene. Col viaggio a Cuba univa il dilettevole al dilettevole.

S. abita in un piccolo paese in provincia, ma lavora a Roma, facendo la pendolare. Il paesino dove abita, per ovvi motivi, non è il posto migliore per “iniziare di nuovo a vivere”. Evidentemente Cuba lo è.

Dai discorsi sempre più confidenziali che mi fa, capisco che nell’ultimo anno non ha fatto l’amore.

Ohibò. Comincio a guardarla con occhi diversi. Se prima, in considerazione della sua non eccelsa bellezza (e pur immaginando che non andava a Cuba per la “schiusa delle uova di tartaruga”, ma per “iniziare di nuovo a vivere”), se prima, dicevo, non avevo assolutamente alcuna mira su di lei, ora, il fatto che sia “verginella” da un anno, mi attizza un po’. Deve essere, mi dico, cotta al punto giusto e quindi capace di regalare esperienze di fuoco. Oltretutto, rivedo un po’ il mio giudizio su di lei: non è poi così male ed ha un modo di fare, di esprimersi e di argomentare che la rendono interessante. Inoltre, nella confidenza che subito mi accorda, nell’espressione del viso e negli atteggiamenti vedo, o almeno credo di vedere, la contentezza di avere incontrato uno come me. Forse sta pensando che potrei aiutarla a ricominciare a vivere. Vedremo.

Così, per prepararmi meglio il terreno ed aumentare la confidenza che si stava stabilendo tra di noi, anch’io rispondo con sincerità a sincerità e le racconto la mia storia habanera, non tralasciando di dirle di avere lì molte amiche.
Mi guarda con un sorriso appena accennato e con un atteggiamento del viso che vorrebbe essere di benevolo rimprovero. Sostenendo il suo sguardo dritto nei miei occhi, allargo le braccia in un gesto che vuole dire: che ci posso fare se le ragazze sono la mia grande debolezza? Lei capisce e mi risponde con un po’ di malizia divertita: guarda che lo immaginavo. Vorrei ribattere scherzosamente: perché?, tu vai a Cuba solo per osservare i tuoi animaletti? Ma non glielo dico. Potrebbe considerarla una battuta un po’ fuori posto.

Ho quasi deciso: mi butterò. Per bellezza non è paragonabile alle mie ragazze habanere, però, mi dico di nuovo, non è proprio da buttare via. E’ simpatica, di piacevolissima compagnia ed è pur sempre una bandierina da appuntare sul mio curriculum. Senza contare che è “verginella” da ben un anno.

Massì, mi butto.
La prendo un po’ alla lontana: conosco molto bene l’Avana e ti posso portare a visitare tutti i posti che valgono la pena. Mi guarda con un sorriso e con l’espressione di chi vuole dirti: guarda che ho capito dove vuoi andare a parare. Meglio così, le cose saranno più semplici. Rispondo pure io con un sorriso sotto i baffi, che non ho, con il quale intendo comunicarle che ho capito che lei ha capito. E’ visibilmente lusingata, tanto che dopo qualche attimo risponde: perché no?, guardandomi con un sorriso un po’ sfrontato a nascondere l’imbarazzo per avere “ceduto” così in fretta. Continuiamo a guardarci negli occhi sempre sorridenti, compiaciuti, fino a quando il sorriso non si trasforma, soprattutto da parte di lei, in una aperta risata, entrambi contenti e sollevati di avere sbrigato la pratica in modo così semplice e indolore. Siamo entrambi un po’ timidi e, passato quel momento in cui ognuno aveva dovuto giocare le sue carte, smettiamo di guardarci e un po’ imbarazzati guardiamo dritto in avanti, fino a quando, a turno, uno dei due si volge a guardare l’altro e sbotta in una risata. Ad un certo punto, faccio un altro passetto verso la concretezza: le prendo una mano intrecciando le mie dita con le sue, la porto verso le mie labbra e deposito un bacetto sul dorso. Lei, per tutta risposta, si sporge con la testa verso di me, con le labbra arricciate come fa Barbara D’Urso nei selfie (qualcuno potrebbe dirlo in un modo meno elegante) e ad occhi chiusi aspetta il bacetto che ovviamente arriva subito. Restiamo con le dita intrecciate e seduti molto vicini, facendoci molte confidenze, come se fossimo intimi da molto tempo, continuando a sbaciucchiarci in modo sempre più appassionato. Il terreno era fertile ed è stato tutto molto facile.

Ad un certo punto, per non dare troppo spettacolo ai pochi passeggeri e all’hostess, sempre mano nella mano, le propongo di andare nello spazio di servizio dell’aereo, un po’ defilato. Ci portiamo in un angolino di lato ad uno sportellone e lì, nascosti anche dalla tenda che separa lo spazio passeggeri da quello di servizio, ci abbracciamo e ci stringiamo senza preoccuparci di nulla. Niente di scandaloso, sia ben chiaro, solo baci e abbracci appassionati. E’ lei quella che si dà più da fare. Diventa sempre più focosa e sempre più audace, strofinandosi e strofinandomi nei punti giusti. E io, anche se un po’ più timido e timoroso di essere visti da qualcuno, la seguo.

Per un attimo mi viene la tentazione di raggiungere una toilette lì vicina per guadagnarmi l’ammissione al Mile High Club. Ma non sono abbastanza coraggioso: temo di essere scoperto dall’hostess che si prende cura della prima classe o da altri passeggeri.

Messa a tacere un po’ la passione e tornati ai nostri posti, un po’ alla volta, mi si insinua un pensiero: quando mai mi ricapiterà un’opportunità del genere? Così, mentre mi sembra che i pochi passeggeri della prima classe siano immersi nella visione di qualche film e approfittando dell’assenza dell’hostess, le chiedo ritornare nello spazio di servizio dove ci lanciamo di nuovo nei nostri slanci amorosi. Quando lei mi sembra abbastanza su di giri, la spingo in una delle toilette e ci chiudiamo dentro. Non ci ha visti nessuno. Ovviamente lei ha già capito la mia intenzione e non si sottrae. Anzi. Si lancia su di me con baci furiosi, si tira giù jeans e mutandine e si mette a sedere a gambe larghe sul lavandino. Consumiamo una sveltina velocissima, con lei che ansima e con me che le metto una mano sulla bocca per non farci sentire. Non ci disturba nessuno.

Ora viene una parte difficile: uscire in due dalla toilette senza farci notare. Apro un po’ la porta e sbircio fuori: non c’è nessuno e ci apprestiamo ad uscire. Ma è proprio allora che da dietro l’angolo spunta l’hostess, che quasi inciampa su di noi. Ovviamente capisce subito la situazione. Si blocca di scatto per la sorpresa, ma non dice niente assumendo un’espressione un po’ sorridente e un po’ di rimprovero, come si farebbe con un bambino sorpreso a fare qualcosa che non dovrebbe. Siamo in viaggio di nozze, le dico allargando le braccia e con tono di chi cerca comprensione. Ovviamente non ci crede perché prima le avevo detto che era una mia amica. Con l’espressione del viso sembra chiedermi: ma cosa mi racconti? Però continua a non dirci niente e sempre col un’espressione di rimprovero benevolo, passa oltre e va a prendere una caraffa di caffè. Facciamo per tornarcene ai nostri posti quando finalmente ci rivolge la parola con tono ironico e malizioso, ma non cattivo: vi serve altro?, ci chiede. Sì, rispondo. Un ovetto sbattuto. Questa volta ride di cuore. E ride pure la mia compagna, ancora un po’ rossa in viso, non so se per ciò che avevamo appena fatto o perché si vergognava per essere stati scoperti in flagrante.

Tornati ai nostri posti, ci volgiamo continuamente l’uno verso l’altro e scoppiamo a ridere. Lei ha ancora il viso dolce e congestionato della donna che ha appena fatto l’amore.

Dopo un po’ viene a farci visita l’hostess, sorridente e comprensiva. Ci porge un piattino con biscotti e cioccolatini sussurrandoci: purtroppo l’ovetto non l’abbiamo. La classe è classe. E la prima classe è la prima classe.

Così, oltre alla nuova “conquista”, mi sono guadagnato l’iscrizione al Mile High Club. In modo del tutto inatteso. Anzi, non ci avevo mai pensato. Mi era sempre sembrata una stravaganza di nessun significato. Però, ora che ce l’ho, ci tengo. Anche tu, dico alla mia compagna, ora sei iscritta al club. E cos’è?, mi chiede. Glielo spiego e risponde: peccato che difficilmente potrò raccontarlo a qualcuno.

L’altimetro segnava 11.200 metri.

All’uscita dall’aereo passo davanti all’hostess che era stata così comprensiva e gentile, le do la mano e le dico: grazie. Vorrei viaggiare sempre con lei. Mi risponde in modo molto formale: grazie, signore. Però mi sorride. In modo particolare.

Dall’aeroporto andiamo direttamente a casa mia, sempre quella che avevo occupato nelle mie ultime visite all’Avana a maggio e ad agosto. Lungo il tragitto verso casa, con una bugia avverto la ragazza che avrebbe dovuto farmi compagnia quella notte, che non ero potuto partire, mentre lei disdice la prenotazione della sua casa.

A casa, malgrado quello che già c’era stato tra noi, siamo un po’ imbarazzati, soprattutto lei. Non sappiamo come comportarci. Ci buttiamo uno sull’altra?, diamo libero sfogo alle sensazioni?, ci rotoliamo subito sul letto? Alla fine scelgo di rimandare la sessione d’amore dopo avere cenato, senza fretta. Così mentre siamo abbracciati, le sussurro in un orecchio: ci facciamo una doccia, ti porto ad avere un primo assaggio dell’Avana, poi andiamo a cena in un bel ristorante e poi … poi … torniamo a casa … a riposare. Ridiamo entrambi.

Fatta rapidamente la doccia, in taxi andiamo verso la Plaza de la Catedral, percorrendo il Malecon. Le faccio visitare la Bodeguita del Medio, appena dietro l’angolo, con degustazione al bancone del suo primo mojito preparato di fronte a noi e poi a piedi fino al Floridita, con l’immancabile daiquiri, proprio di fianco ad Hemingway. Per cena andiamo alla Cocina de Lilliam perché ci dà più privacy di qualsiasi altro posto e, dopo cena, per completare il primo giro turistico, una breve sosta nel patio dell’hotel Nacional, con una piña colada. Seduti di fianco sul divano ci lasciamo andare a continue effusioni amorose, senza badare troppo ai vicini. Finché, cingendole la vita e attirandola a me, la guardo negli occhi e le dico: ma che ci stiamo a fare qua? E andiamo via quasi di corsa tenendoci per mano.

Entrati a casa e chiusa la porta, mi aggredisce come una furia. Vorrei di nuovo che facessimo una doccia, ma non me ne dà il tempo. Mi sembra brutto dirle: vatti a fare una doccia prima.
Comincia subito a levarmi la giacca e a sbottonarmi la camicia, coprendomi di baci dappertutto. Poi si inginocchia davanti a me, mi abbassa pantaloni e mutande fino alle caviglie e comincia a prendersi cura del mio … ehm … di me. E’ una bellissima sensazione osservarla in azione dall’alto, anche se mi viene da pensare che devo essere molto ridicolo conciato in quella maniera, con pantaloni e mutande abbassati e con scarpe e calze lunghe. Va avanti così per un po’, con lo slancio di chi è a digiuno da molto tempo. Per non concludere troppo velocemente, la prendo sotto le ascelle e la faccio alzare. Questa volta sono io che spoglio lei. Quando resta con le sole mutandine, la depongo delicatamente di spalle sul letto, con le gambe fuori a toccare il pavimento con i piedi e comincio a contraccambiare … occupandomi di … lei. “Lei” in entrambi i sensi. Tra le sue gambe, comincio a baciarla proprio lì da sopra le mutandine e a stuzzicarla tutt’intorno. Noto che in posizione strategica, proprio lì lì, c’è una macchiolina umida. Allora comincio a sfilarle le mutandine, cosa che mi esalta sempre in modo particolare, così come mi esalta scoprire finalmente l’oggetto del desiderio, sentirne il calore e la fragranza. Butto via le mutandine e mi applico sulla parte. Non mi importa che sia bagnata. Come racconto nel mio report di agosto, adoro il sapore e l’odore delle mie compagne. Comincia ad ansimare e a gemere sempre più forte. Non riesce a stare ferma, tanto che è difficile mantenere il contatto con la … parte.
Quando arriva il primo orgasmo, esplosivo e maestoso, si inarca con le spalle, allaccia le gambe dietro le mie spalle, mi stringe con le cosce la testa e me la preme contro la sua parte più sensibile. Quando si è un po’ calmata, mi tende le mani perché la aiuti a mettersi a sedere sul bordo del letto, mi mette le braccia al collo, mi attira verso di se e, cosa che non mi era mai successo, comincia a piangere sulla mia spalla. Lascio che si sfoghi un po’, poi mi stacco dal suo abbraccio, le alzo il viso con le dita sotto il mento e le chiedo: c’è qualcosa che non va? Piangendo e ridendo contemporaneamente, no, mi risponde. E’ stato bellissimo. Quando sono felice mi viene da piangere.

Abbiamo trascorso insieme i primi quattro giorni e le prime quattro notti. Più a letto che in giro per l’Avana. Devo recuperare il tempo perduto, mi diceva. L’ho aiutata, al meglio delle mie possibilità. Compito non difficilissimo perché caricato dal suo entusiasmo, dalla sua fame, dalla freschezza, quasi di chi si affaccia a quelle esperienze per la prima volta, con la maturità però di una donna di trentaquattro anni con alle spalle un matrimonio durato quasi cinque anni. Inoltre, vista nuda, distesa a letto, non è poi niente male.

Il quinto giorno, come detto, alle quattro di mattina, parte per fare visita ai suoi animaletti. Non trovando alcun volo, le avevo organizzato io stesso il viaggio ingaggiando una signora che si guadagnava da vivere con la sua auto. Me ne ero servito già diverse volte.

Così d’ora in poi sappiamo che si può andare a Cuba non solo per assistere alla schiusa delle uova di tartaruga, ma anche per osservare questi animaletti bellissimi.

Rientra nella mattinata del settimo giorno. Il viaggio era durato poco più di 48 ore, di cui ben 30 per i viaggi di andata e ritorno. Bisogna avere una grande passione per sobbarcarsi a un tale ammazzata.

Mi abbraccia e mi bacia come se non ci vedessimo da un anno, poi, piena di entusiasmo mi fa vedere decine di foto degli animaletti che era andata ad osservare. Carini e molto colorati. L’esportazione di questi animali è vietata e, quindi, si era dovuta accontentare delle foto.

Va a fare una lunga doccia e, stanchissima per il lungo viaggio notturno e assonnata per essere rimasta sveglia per aiutare la sua compagna di viaggio a non addormentarsi mentre guidava, mi dice che vorrebbe andare a dormire alcune ore. Però, continua ammiccante, posso aspettare un po’ prima di addormentarmi. E, contemporaneamente, mi prende per mano e mi porta verso il letto. Mi ci spinge sopra e ricominciamo il discorso da dove lo avevamo interrotto. Quando abbiamo finito, dal momento di rilassatezza che era seguito all’ultima … fatica, scivola direttamente nel sonno, ancora abbracciati. Resto così imprigionato, fino a quando resisto in quella posizione. Quando non ce la faccio più, cerco di svincolarmi con molta delicatezza, per non svegliarla. Invece si sveglia, si stiracchia, mi attira a se e mi stampa un bacio con lo schiocco sulla bocca. Si strofina contro di me, e, stando stretti uno all’altra, mi ribalta con le spalle sul letto e ricomincia. Sì, è proprio affamata.

Effettivamente affamati lo siamo nel vero senso della parola. Io ho saltato il pranzo e lei non mangia da più di ventiquattro ore. Usciamo, aperitivo al bar al primo piano del Café del Oriente e ricca cena al piano superiore.

Staremo insieme fino alla fine del viaggio e faremo insieme anche il viaggio di ritorno, ma questa volta l’aereo è pieno anche in prima classe e non c’è quindi la possibilità di viaggiare vicini. Così faccio il cavaliere e, anche se lei protesta vivacemente, la costringo a scambiarci i posti. In realtà passeremo tutto il viaggio a chiacchierare negli spazi di servizio.

Ci riproviamo?, scherzo, alludendo all’esperienza nella toilette durante il viaggio di andata. E’ solo una battuta, perché l’aereo è strapieno e non c’è proprio la possibilità di passare inosservati.

All’arrivo, ci separiamo già nella sala consegna bagagli: c’è il padre ad attenderla e preferisce non farsi vedere in compagnia. Non prima, però, di esserci salutati calorosamente con baci ed abbracci e con la solenne promessa che ci saremmo rivisti. Chiamami quando vuoi, le dico. Anche tu, risponde.

E’ la seconda volta, nel giro di due mesi, che mi succede di trascorrere quasi tutta la vacanza all’Avana con un’italiana. Ed è strano, perché nei numerosissimi viaggi precedenti, nel corso ormai di diversi anni, non mi era mai neanche successo di incontrare una connazionale.


per quanto riguarda il tuo racconto dico solo che se non hai rimpianti per aver trascorso l'intero soggiorno habanero con un'italiana va tutto bene. Contento tu contenti tutti
Anche a me é capitato di trascorrere un'intera settimana a Cuba con una belga incontrata in un hotel de playa. Nessun rimpianto per il tempo che in quei giorni avrei potuto dedicare alla fauna locale

Quello che peró mi sorprende é la reazione delle assistenti di volo sugli episodi che hai raccontato

Non mi pare molto usuale che una tipa possa fare l'intero viaggio in prima classe solo per essere tua amica... ed ancor meno usuale che una hostess sorrida dopo avervi visti uscire insieme dalla toilette
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
mandrak79



Registrato: 28/04/17 02:02
Messaggi: 545

MessaggioInviato: Ven 17 Nov 2017 - 0:45     Oggetto: Rispondi citando

Nessuna casa con targa e ascensore?
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86141

MessaggioInviato: Ven 17 Nov 2017 - 16:23     Oggetto: Rispondi citando

mandrak79 ha scritto:
Nessuna casa con targa e ascensore?


...e, per fortuna, manco nessuna scommessa veriFICAta da bdc origiAnali Twisted Evil
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
giumiro



Registrato: 26/10/06 09:31
Messaggi: 1949

MessaggioInviato: Ven 17 Nov 2017 - 19:21     Oggetto: Rispondi citando

Claudii..devo dire che scrivi molto bene documenti con una particolarità di dettagli. Leggo tutti i tuoi reports e mi sei simpatico.....per me hai molta fantasia
_________________
no es facil!
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Bonvys79



Registrato: 07/10/14 09:30
Messaggi: 3284

MessaggioInviato: Ven 17 Nov 2017 - 21:55     Oggetto: Rispondi citando

giumiro ha scritto:
Claudii..devo dire che scrivi molto bene documenti con una particolarità di dettagli. Leggo tutti i tuoi reports e mi sei simpatico.....per me hai molta fantasia

OK concordo, soprattutto sulla fantasia
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
Zoelia1



Registrato: 26/10/17 23:06
Messaggi: 9

MessaggioInviato: Sab 18 Nov 2017 - 1:26     Oggetto: Rispondi citando

Eccoli qui i professori del........
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
mandrak79



Registrato: 28/04/17 02:02
Messaggi: 545

MessaggioInviato: Sab 18 Nov 2017 - 9:09     Oggetto: Rispondi citando

Zoelia1 ha scritto:
Eccoli qui i professori del........

Non tirare la corda Silvanuccio, che poi ti mandano dietro la lavagna
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86141

MessaggioInviato: Sab 18 Nov 2017 - 10:06     Oggetto: Rispondi citando

Zoelia1 ha scritto:
Eccoli qui i professori del........


Ciao Zoelia, potresti cortesemente spiegare chi sono i "professori" e di cosa?

Grazie
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
giumiro



Registrato: 26/10/06 09:31
Messaggi: 1949

MessaggioInviato: Sab 18 Nov 2017 - 17:09     Oggetto: Rispondi citando

Zoelia1 ha scritto:
Eccoli qui i professori del........


Qua l unico che vuole fare il professore del.......)sei tu.......io ho solo dato un mio parere gentilmente senza offendere nessuno......
_________________
no es facil!
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
claudio_claudio



Registrato: 06/11/17 19:48
Messaggi: 24

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 13:05     Oggetto: Re: Report novembre 2017 - PARTE PRIMA Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
claudio_claudio ha scritto:
Per correttezza, avverto amministratori e moderatori del forum che ho postato questo report anche in altro forum.



ciao Claudio, questa premessa mi ispira antichi ricordi Twisted Evil Razz
Visto che ieri si parlava di archivi declassiFICAti e segretissime... capita a fagiuolo
Forse non sai fino a che punto i tuoi post provocavano bruciori di bdc ad alcuni moderatori di quel forum. Gli stessi moderatori che prima di Claudio avevano avuto il bdc infiammato dal nick Giorgio. Il tuo predecessore era colpevole di aver "sfidato" uno dei peggiori personaggi mai apparsi sul forum ma che era amico degli amici del "clan", dopo esserlo stato della "cupola"
I nomi virgolettati probabilmente non ti evocano niente ma hanno fatto la storia del bdc, ovviamente in negativo
Io, per la cronica, sono stato un sostenitore prima di Giorgio e poi di Claudio, molto piú del rpimo che del secondo



per quanto riguarda il tuo racconto dico solo che se non hai rimpianti per aver trascorso l'intero soggiorno habanero con un'italiana va tutto bene. Contento tu contenti tutti
Anche a me é capitato di trascorrere un'intera settimana a Cuba con una belga incontrata in un hotel de playa. Nessun rimpianto per il tempo che in quei giorni avrei potuto dedicare alla fauna locale

Quello che peró mi sorprende é la reazione delle assistenti di volo sugli episodi che hai raccontato

Non mi pare molto usuale che una tipa possa fare l'intero viaggio in prima classe solo per essere tua amica... ed ancor meno usuale che una hostess sorrida dopo avervi visti uscire insieme dalla toilette



Gentile cocoloco,

la prima parte del tuo post è per me molto criptica.

Non riesco proprio a capire come i miei post sul BdC, scritti in totale buona fede e al solo intendo di divertirmi insieme ai lettori di quel forum, potessero invece provocare bruciori, nel bdc o in altre parti anatomiche. Anche adesso che lo so (?), non riesco proprio a scorgere nei miei scritti alcunché di incendiario o di pepato.

E’ vero, a volte avevo incrociato le armi con un po’ di amici sull’altro forum, anche molto vivacemente, a volte sopra le righe, ma sempre sul piano dialettico e per divergenze d'opinione.

Invece ora scopro di essere stato un agnello in mezzo ai lupi.

E’ anche vero che Giorgio a suo tempo aveva sostenuto alcune polemiche, una particolarmente vivace con un altro iscritto a quel forum, come tu ricordi. Giorgio aveva anche ricevuto minacce di severe punizioni fisiche. Qualcuno aveva addirittura condotto delle goffe “indagini” all’Avana e sulle compagnie aeree nel tentativo di individuarlo, sfruttando alcuni indizi che a Giorgio erano sfuggiti nei suoi post. In seguito a questi avvenimenti Giorgio aveva abbandonato il forum, non volendo avere nulla da spartire con certi personaggi.


Sono del tutto d’accordo con te: Giorgio, mio amico fraterno, mentore, nonché maestro di cose habanere è molto più bravo di me in tutto. ... Ed è anche mooolto più ricco di me.


Sarei veramente contento se tu potessi essere più esplicito su clan e cupole, giusto per capire, per pura curiosità, magari con un messaggio privato. Te ne sarei grato.

Mi piacerebbe anche sapere cosa è successo tra i due forum. Lo avevo chiesto anche con apposito post sul BdC, ma senza alcuna risposta.


Mi ricordo dei tuoi commenti ai miei post, sempre benevoli, e te ne ringrazio di nuovo.

Per quanto riguarda la seconda parte del tuo post:

in occasione del mio chilometrico report postato sull’altro forum sul viaggio all’Avana che ho fatto nel mese di agosto, scrivo che quanto mi era successo aveva dell’incredibile e che, se fossi stato un lettore di quel report, anch’io avrei avuto delle perplessità. Avevo pertanto la massima comprensione per chi fosse stato altrettanto perplesso.

Questo vale anche per questo report e per i prossimi, se ce ne saranno.

Riprendendo a scrivere dei report dopo due anni, mi ero ripromesso di non ribattere a chi era scettico su quanto raccontavo. E’ nella sua facoltà esserlo. Non me ne adombro minimamente. Né io ho modo, né voglia, di dimostrare l’indimostrabile.

Quando scrivo su un forum, ritengo che sia doveroso rendermi disponibile a chiarimenti e contraddittori. Sempre che le osservazioni dei miei lettori siano fatte in forma corretta. In caso contrario, diversamente da come ho fatto in passato, ho preso la decisione di non scendere in polemiche. Sarei portato a rispondere a tono e la discussione inevitabilmente degenererebbe.

Per rispondere alle tue perplessità:

da quando volo, ormai molti anni, non avevo mai avuto la necessità di chiedere un upgrading. Mi è successo due volte quest’anno, per i viaggi all’Avana dei mesi di maggio e di novembre. Mi è andata bene entrambe le volte. Devo essere un uomo fortunato. Però non sono un viaggiatore qualsiasi: solo per parlare di quest’anno, sono già stato tre volte all’Avana, due volte negli USA, una in Russia e dodici volte in giro per l’Europa. Quasi sempre con la stessa compagnia aerea. Per questa compagnia penso di essere un cliente importante. Naturale che quindi cerchi di trattarmi bene. Del resto, quando un viaggiatore è già imbarcato, cosa costa alla compagnia aerea spostarla in prima classe? Un po’ di cibo migliore e qualche frivolezza di nessun conto. Ne guadagna però fidelizzando un cliente che spende. Aggiungo che varie volte mi sono ritrovato ad essere spostato dalla classe turistica a quella business, senza averlo chiesto. Se la classe turistica è piena, mentre quella business non lo è, è un vantaggio anche per la compagnia aerea recuperare dei posti ed imbarcare altri viaggiatori in lista di attesa. Ovviamente sposta i clienti “migliori”.

Quanto alla benevolenza dell’hostess, cosa doveva fare? Secondo me si è comportata in modo molto professionale. Ormai il misfatto era stato perpetrato. Doveva fare una scenata davanti a tutti? Prenderci per le orecchie e trascinarci davanti al comandante? Farci scendere dall’aereo? Ci ha rimproverati con la (prima) classe che deve avere una hostess: con lo sguardo e con il silenzio, ma anche con il sorriso di chi sorprende un bambino a fare una marachella. Chissà quante volte avrà dovuto fronteggiare una tale situazione.

Magari però mi ha iscritto nella lista nera e quando farò la prossima prenotazione mi diranno che per me non c’è posto …
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
claudio_claudio



Registrato: 06/11/17 19:48
Messaggi: 24

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 13:15     Oggetto: Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
mandrak79 ha scritto:
Nessuna casa con targa e ascensore?


...e, per fortuna, manco nessuna scommessa veriFICAta da bdc origiAnali Twisted Evil



Gentile mandrak79,

L’esperto di targhe ed ascensori in quel dell’Avana è Giorgio. Non per niente è Habanero CertiFICAto.

Mo’ non mi dite che i riconoscimenti assegnati dall’altro forum non valgono niente …

La seconda frase mi è del tutto incomprensibile.
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
claudio_claudio



Registrato: 06/11/17 19:48
Messaggi: 24

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 13:20     Oggetto: Rispondi citando

Bonvys79 ha scritto:
giumiro ha scritto:
Claudii..devo dire che scrivi molto bene documenti con una particolarità di dettagli. Leggo tutti i tuoi reports e mi sei simpatico.....per me hai molta fantasia

OK concordo, soprattutto sulla fantasia



Gentile giumiro,

grazie per i tuoi apprezzamenti e per la simpatia.

Sulla “fantasia” ti prego di leggere la mia risposta a cocoloco.

La mia “fantasia” in ogni caso ringrazia te e Bonvys79.
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
Bonvys79



Registrato: 07/10/14 09:30
Messaggi: 3284

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 13:51     Oggetto: Rispondi citando

claudio_claudio ha scritto:
Bonvys79 ha scritto:
giumiro ha scritto:
Claudii..devo dire che scrivi molto bene documenti con una particolarità di dettagli. Leggo tutti i tuoi reports e mi sei simpatico.....per me hai molta fantasia

OK concordo, soprattutto sulla fantasia



Gentile giumiro,

grazie per i tuoi apprezzamenti e per la simpatia.

Sulla “fantasia” ti prego di leggere la mia risposta a cocoloco.

La mia “fantasia” in ogni caso ringrazia te e Bonvys79.


OK Come giustamente dicevi, non posso e nemmeno mi interessa "dimostrare l’indimostrabile" e per me ,o meglio noi intesi come io e giumiro, sarebbe ancora più difficile farlo OK
Resta indiscutibile il fatto che i tuoi post sono ben scritti, piacevoli da leggere e credo che questo sia la cosa più importante OK Very Happy Wink
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86141

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 13:51     Oggetto: Re: Report novembre 2017 - PARTE PRIMA Rispondi citando

claudio_claudio ha scritto:
cocoloco ha scritto:
claudio_claudio ha scritto:
Per correttezza, avverto amministratori e moderatori del forum che ho postato questo report anche in altro forum.



ciao Claudio, questa premessa mi ispira antichi ricordi Twisted Evil Razz
Visto che ieri si parlava di archivi declassiFICAti e segretissime... capita a fagiuolo
Forse non sai fino a che punto i tuoi post provocavano bruciori di bdc ad alcuni moderatori di quel forum. Gli stessi moderatori che prima di Claudio avevano avuto il bdc infiammato dal nick Giorgio. Il tuo predecessore era colpevole di aver "sfidato" uno dei peggiori personaggi mai apparsi sul forum ma che era amico degli amici del "clan", dopo esserlo stato della "cupola"
I nomi virgolettati probabilmente non ti evocano niente ma hanno fatto la storia del bdc, ovviamente in negativo
Io, per la cronica, sono stato un sostenitore prima di Giorgio e poi di Claudio, molto piú del rpimo che del secondo



per quanto riguarda il tuo racconto dico solo che se non hai rimpianti per aver trascorso l'intero soggiorno habanero con un'italiana va tutto bene. Contento tu contenti tutti
Anche a me é capitato di trascorrere un'intera settimana a Cuba con una belga incontrata in un hotel de playa. Nessun rimpianto per il tempo che in quei giorni avrei potuto dedicare alla fauna locale

Quello che peró mi sorprende é la reazione delle assistenti di volo sugli episodi che hai raccontato

Non mi pare molto usuale che una tipa possa fare l'intero viaggio in prima classe solo per essere tua amica... ed ancor meno usuale che una hostess sorrida dopo avervi visti uscire insieme dalla toilette



Gentile cocoloco,

la prima parte del tuo post è per me molto criptica.

Non riesco proprio a capire come i miei post sul BdC, scritti in totale buona fede e al solo intendo di divertirmi insieme ai lettori di quel forum, potessero invece provocare bruciori, nel bdc o in altre parti anatomiche. Anche adesso che lo so (?), non riesco proprio a scorgere nei miei scritti alcunché di incendiario o di pepato.


Non riesco a spiegarti cose che anch'io non riuscivo a capire

Citazione:
E’ vero, a volte avevo incrociato le armi con un po’ di amici sull’altro forum, anche molto vivacemente, a volte sopra le righe, ma sempre sul piano dialettico e per divergenze d'opinione.

Invece ora scopro di essere stato un agnello in mezzo ai lupi.

E’ anche vero che Giorgio a suo tempo aveva sostenuto alcune polemiche, una particolarmente vivace con un altro iscritto a quel forum, come tu ricordi. Giorgio aveva anche ricevuto minacce di severe punizioni fisiche. Qualcuno aveva addirittura condotto delle goffe “indagini” all’Avana e sulle compagnie aeree nel tentativo di individuarlo, sfruttando alcuni indizi che a Giorgio erano sfuggiti nei suoi post. In seguito a questi avvenimenti Giorgio aveva abbandonato il forum, non volendo avere nulla da spartire con certi personaggi.


Sono del tutto d’accordo con te: Giorgio, mio amico fraterno, mentore, nonché maestro di cose habanere è molto più bravo di me in tutto. ... Ed è anche mooolto più ricco di me.


Sarei veramente contento se tu potessi essere più esplicito su clan e cupole, giusto per capire, per pura curiosità, magari con un messaggio privato. Te ne sarei grato.


Se Claudio ha provocato bruciori di bdc solo ad alcuni "habaneros certiFICAti" capeggiati dalla famosa ratta-talpa galiANO... Giorgio ha suscitato un vero putiferio con tanto di sfide e minacce

Alcuni post venivano commentati nelle segretisssime (cartelle riservate allo staff) e nelle catacombe (messaggi privati nel forum) dove sguazzavano le ratte-talpa

Le origini della Cupola e del Clan sono sostanzialmente politiche. Cotrapposizioni tra "rossi" e "neri" che si riportavano e si amplificavano da un topic all'altro indipendentemente dall'argomento
Giorgio non é stato l'unico al centro dell'attenzione di certi personaggi, molti prima di lui hanno avuto questo "onore"
Ti basti sapere che in alcuni casi la "aggressione" della vittima di turno veniva studiata ed organizzata nelle catacombre prima che si manifestasse pubblicamente



Citazione:
Mi piacerebbe anche sapere cosa è successo tra i due forum. Lo avevo chiesto anche con apposito post sul BdC, ma senza alcuna risposta.


La comprovata esistenza di catacombre e le ratte-talpa é stato il principale motivo che mi ha portato ad abbandonare quel forum
Nella sezione OT troverai vari topic in cui spiego dettagliatamente fatti e personaggi


Citazione:
Mi ricordo dei tuoi commenti ai miei post, sempre benevoli, e te ne ringrazio di nuovo.

Per quanto riguarda la seconda parte del tuo post:

in occasione del mio chilometrico report postato sull’altro forum sul viaggio all’Avana che ho fatto nel mese di agosto, scrivo che quanto mi era successo aveva dell’incredibile e che, se fossi stato un lettore di quel report, anch’io avrei avuto delle perplessità. Avevo pertanto la massima comprensione per chi fosse stato altrettanto perplesso.

Questo vale anche per questo report e per i prossimi, se ce ne saranno.

Riprendendo a scrivere dei report dopo due anni, mi ero ripromesso di non ribattere a chi era scettico su quanto raccontavo. E’ nella sua facoltà esserlo. Non me ne adombro minimamente. Né io ho modo, né voglia, di dimostrare l’indimostrabile.

Quando scrivo su un forum, ritengo che sia doveroso rendermi disponibile a chiarimenti e contraddittori. Sempre che le osservazioni dei miei lettori siano fatte in forma corretta. In caso contrario, diversamente da come ho fatto in passato, ho preso la decisione di non scendere in polemiche. Sarei portato a rispondere a tono e la discussione inevitabilmente degenererebbe.

Per rispondere alle tue perplessità:

da quando volo, ormai molti anni, non avevo mai avuto la necessità di chiedere un upgrading. Mi è successo due volte quest’anno, per i viaggi all’Avana dei mesi di maggio e di novembre. Mi è andata bene entrambe le volte. Devo essere un uomo fortunato. Però non sono un viaggiatore qualsiasi: solo per parlare di quest’anno, sono già stato tre volte all’Avana, due volte negli USA, una in Russia e dodici volte in giro per l’Europa. Quasi sempre con la stessa compagnia aerea. Per questa compagnia penso di essere un cliente importante. Naturale che quindi cerchi di trattarmi bene. Del resto, quando un viaggiatore è già imbarcato, cosa costa alla compagnia aerea spostarla in prima classe? Un po’ di cibo migliore e qualche frivolezza di nessun conto. Ne guadagna però fidelizzando un cliente che spende. Aggiungo che varie volte mi sono ritrovato ad essere spostato dalla classe turistica a quella business, senza averlo chiesto. Se la classe turistica è piena, mentre quella business non lo è, è un vantaggio anche per la compagnia aerea recuperare dei posti ed imbarcare altri viaggiatori in lista di attesa. Ovviamente sposta i clienti “migliori”.

Quanto alla benevolenza dell’hostess, cosa doveva fare? Secondo me si è comportata in modo molto professionale. Ormai il misfatto era stato perpetrato. Doveva fare una scenata davanti a tutti? Prenderci per le orecchie e trascinarci davanti al comandante? Farci scendere dall’aereo? Ci ha rimproverati con la (prima) classe che deve avere una hostess: con lo sguardo e con il silenzio, ma anche con il sorriso di chi sorprende un bambino a fare una marachella. Chissà quante volte avrà dovuto fronteggiare una tale situazione.

Magari però mi ha iscritto nella lista nera e quando farò la prossima prenotazione mi diranno che per me non c’è posto …


La mia filosofia forummistica, oltre a quanto indicato nella mia firma, é: chi scrive solo per cazzeggiare si prende per il culo da solo
La storia dei forum insegna questo
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86141

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 13:57     Oggetto: Rispondi citando

Bonvys79 ha scritto:

OK Come giustamente dicevi, non posso e nemmeno mi interessa "dimostrare l’indimostrabile" e per me ,o meglio noi intesi come io e giumiro, sarebbe ancora più difficile farlo OK


Infatti! Visto che non si tratta di argomenti burocratici o che cmq richiedono info e veriFICHE certe, perché mai sforzarsi a "dimostrare l’indimostrabile"?

Bisognerebbe chiederlo al sor CANE-y Cool Twisted Evil Razz
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
Bonvys79



Registrato: 07/10/14 09:30
Messaggi: 3284

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 14:04     Oggetto: Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
Bonvys79 ha scritto:

OK Come giustamente dicevi, non posso e nemmeno mi interessa "dimostrare l’indimostrabile" e per me ,o meglio noi intesi come io e giumiro, sarebbe ancora più difficile farlo OK


Infatti! Visto che non si tratta di argomenti burocratici o che cmq richiedono info e veriFICHE certe, perché mai sforzarsi a "dimostrare l’indimostrabile"?

Bisognerebbe chiederlo al sor CANE-y Cool Twisted Evil Razz


Non so chi sia CANE-Y e non ho avuto il piacere di conoscerlo sul forum, ma sicuramente non sarà né il primo né l'ultimo che cerca di dimostrare l'indimostrabile anche in argomenti abbastanza "frivoli" come questo e con l'ausilio di "goffe indagini" Razz Wink
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
fabiocuba



Registrato: 23/06/12 17:45
Messaggi: 1239
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 14:16     Oggetto: Rispondi citando

Ma poi giusto per la cronaca, che senso ha postare un racconto di un incontro con una italiana, avvenuto su un aereo, e conclusosi poi in un cesso con la benidizione della signorina hostess che pare avrebbe dato il suo benestare. ...
Cool
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
Bonvys79



Registrato: 07/10/14 09:30
Messaggi: 3284

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 14:32     Oggetto: Rispondi citando

fabiocuba ha scritto:
Ma poi giusto per la cronaca, che senso ha postare un racconto di un incontro con una italiana, avvenuto su un aereo, e conclusosi poi in un cesso con la benidizione della signorina hostess che pare avrebbe dato il suo benestare. ...
Cool


Adesso Claudio ci dovrà dimostrare in maniera inconfutabile che l'incontro nel cesso dell'aereo è avvenuto nello spazio aereo cubano, altrimenti verrà bannato a tempo indeterminato dal forum ahahah

Ovviamente è una battuta Very Happy
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
fabiocuba



Registrato: 23/06/12 17:45
Messaggi: 1239
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 14:43     Oggetto: Rispondi citando

Bonvys79 ha scritto:
fabiocuba ha scritto:
Ma poi giusto per la cronaca, che senso ha postare un racconto di un incontro con una italiana, avvenuto su un aereo, e conclusosi poi in un cesso con la benidizione della signorina hostess che pare avrebbe dato il suo benestare. ...
Cool


Adesso Claudio ci dovrà dimostrare in maniera inconfutabile che l'incontro nel cesso dell'aereo è avvenuto nello spazio aereo cubano, altrimenti verrà bannato a tempo indeterminato dal forum ahahah

Ovviamente è una battuta Very Happy

Razz
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86141

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 15:35     Oggetto: Rispondi citando

Bonvys79 ha scritto:

Non so chi sia CANE-Y


...... con l'ausilio di "goffe indagini" é possibile acCULturarsi reporter
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86141

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 15:39     Oggetto: Rispondi citando

Per gli interessati segnalo un topic moooolto signiFICAtivo per vari aspetti: https://www.cubafacile.com/dall-havana-t25068.html#324858

Buon divertimento Wink Razz
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
claudio_claudio



Registrato: 06/11/17 19:48
Messaggi: 24

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 16:18     Oggetto: Rispondi citando

fabiocuba ha scritto:
Ma poi giusto per la cronaca, che senso ha postare un racconto di un incontro con una italiana, avvenuto su un aereo, e conclusosi poi in un cesso con la benidizione della signorina hostess che pare avrebbe dato il suo benestare. ...
Cool



Caro amico,

incontro non concluso, ma iniziato in un cesso. Eppoi non cesso, ma toilette, prego. E che diamine! Era di prima classe!

Incontro non ancora concluso perché la signora in questione dovendo prossimamente trattenersi per due giorni a Roma per lavovo, mi ha chiesto se la posso ospitare. Che dici, la ospito?

Se pensi, del tutto legittimamente, che un post non abbia senso, hai a disposizione una golden share: saltalo e passa ad altro.

Ciao
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
claudio_claudio



Registrato: 06/11/17 19:48
Messaggi: 24

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 16:29     Oggetto: Rispondi citando

Bonvys79 ha scritto:
cocoloco ha scritto:
Bonvys79 ha scritto:

OK Come giustamente dicevi, non posso e nemmeno mi interessa "dimostrare l’indimostrabile" e per me ,o meglio noi intesi come io e giumiro, sarebbe ancora più difficile farlo OK


Infatti! Visto che non si tratta di argomenti burocratici o che cmq richiedono info e veriFICHE certe, perché mai sforzarsi a "dimostrare l’indimostrabile"?

Bisognerebbe chiederlo al sor CANE-y Cool Twisted Evil Razz


Non so chi sia CANE-Y e non ho avuto il piacere di conoscerlo sul forum, ma sicuramente non sarà né il primo né l'ultimo che cerca di dimostrare l'indimostrabile anche in argomenti abbastanza "frivoli" come questo e con l'ausilio di "goffe indagini" Razz Wink


Giorgio, che ha l'ufficio qui accanto al mio, mi ha confermato di non avere mai scoperto chi fossero i personaggi che avevano condotto le "goffe indagini". Pur avendone una descrizione, non poteva individuarli non avendo mai conosciuto alcun contributore del BdC.
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
Bonvys79



Registrato: 07/10/14 09:30
Messaggi: 3284

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 17:05     Oggetto: Rispondi citando

claudio_claudio ha scritto:

Giorgio, che ha l'ufficio qui accanto al mio, mi ha confermato di non avere mai scoperto chi fossero i personaggi che avevano condotto le "goffe indagini". Pur avendone una descrizione, non poteva individuarli non avendo mai conosciuto alcun contributore del BdC.

Sinceramente non conosco nulla di quella storia, in quell'epoca non ero nemmeno iscritto sul forum. Sicuramente è una cosa che è successa più di una volta in passato, quella di voler passare dal virtuale al reale facendo ridicole indagini "fai da te" tramite Facebook ed iplocation ..... evito ulteriori dettagli per non andare in vacanze forzate su invito di coco OK Very Happy
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
liuk
coordinatore


Registrato: 23/06/09 22:23
Messaggi: 2341

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 17:50     Oggetto: Rispondi citando

Caney aveva sicuramente esagerato, nei modi più che alla sostanza. Il racconto/romanzo era sicuramente ben scritto ma molto fantasioso ed a caney è parso una presa in giro verso gli utenti.
Personalmente la penso come giumiro e bonvys, Claudio/Giorgio scrive molto bene, ha molta fantasia ed è un ottimo romanziere
_________________
I SOLITI IDIOTI

Se incontrerai qualcuno persuaso di sapere tutto e di essere capace di fare tutto non potrai sbagliare, costui è un imbecille

Confucio
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
Aston Villa



Registrato: 23/08/12 19:35
Messaggi: 186

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 18:00     Oggetto: Rispondi citando

liuk ha scritto:
Caney aveva sicuramente esagerato, nei modi più che alla sostanza. Il racconto/romanzo era sicuramente ben scritto ma molto fantasioso ed a caney è parso una presa in giro verso gli utenti.
Personalmente la penso come giumiro e bonvys, Claudio/Giorgio scrive molto bene, ha molta fantasia ed è un ottimo romanziere

Caney......
Se ha ancora tutti i denti in bocca e' grazie a chi, probabilmente sbagliando, non si fece i cazzi suoi, a Tunas come avrebbe dovuto.
Ricordi Carlo?
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86141

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 18:18     Oggetto: Rispondi citando

liuk ha scritto:
Caney aveva sicuramente esagerato, nei modi più che alla sostanza. Il racconto/romanzo era sicuramente ben scritto ma molto fantasioso ed a caney è parso una presa in giro verso gli utenti.


Nei modi, er doctor esagerava sempre... ma non era certo uno da preoccuparsi per le prese in giro verso gli utenti, visto che lui stesso aveva sguazzato insieme alla cupola napoletana contro Marcos e vari altri utenti



Citazione:
Personalmente la penso come giumiro e bonvys, Claudio/Giorgio scrive molto bene, ha molta fantasia ed è un ottimo romanziere


OK
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86141

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 18:27     Oggetto: Rispondi citando

Aston Villa ha scritto:
liuk ha scritto:
Caney aveva sicuramente esagerato, nei modi più che alla sostanza. Il racconto/romanzo era sicuramente ben scritto ma molto fantasioso ed a caney è parso una presa in giro verso gli utenti.
Personalmente la penso come giumiro e bonvys, Claudio/Giorgio scrive molto bene, ha molta fantasia ed è un ottimo romanziere

Caney......
Se ha ancora tutti i denti in bocca e' grazie a chi, probabilmente sbagliando, non si fece i cazzi suoi, a Tunas come avrebbe dovuto.
Ricordi Carlo?


eggià... come pure Tuccio quando Marcos voleva regalargli una dentiera nuova Twisted Evil

cmq... tanto per capire meglio certi personaggi, qualche mese prima Caney si ritrovó ad un raduno nientepopodimeno che Giocaribe e Marcos, entrambi suoi acerrimi nemici con i quali si divertiva molto insieme agli altri mebri della cupola

Credi sia necessario raccontare cosa successe in quella occasione? Cool Very Happy Razz
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
fabiocuba



Registrato: 23/06/12 17:45
Messaggi: 1239
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 18:30     Oggetto: Rispondi citando

claudio_claudio ha scritto:
fabiocuba ha scritto:
Ma poi giusto per la cronaca, che senso ha postare un racconto di un incontro con una italiana, avvenuto su un aereo, e conclusosi poi in un cesso con la benidizione della signorina hostess che pare avrebbe dato il suo benestare. ...
Cool



Caro amico,

incontro non concluso, ma iniziato in un cesso. Eppoi non cesso, ma toilette, prego. E che diamine! Era di prima classe!

Incontro non ancora concluso perché la signora in questione dovendo prossimamente trattenersi per due giorni a Roma per lavovo, mi ha chiesto se la posso ospitare. Che dici, la ospito?

Se pensi, del tutto legittimamente, che un post non abbia senso, hai a disposizione una golden share: saltalo e passa ad altro.

Ciao

Per quanto mi riguarda fai come credi, puoi andare anche di Manuela .
Quando hai tempo tienici aggiornati sulla vedova affranta OK
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato AIM Yahoo MSN
giumiro



Registrato: 26/10/06 09:31
Messaggi: 1949

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 18:42     Oggetto: Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
Aston Villa ha scritto:
liuk ha scritto:
Caney aveva sicuramente esagerato, nei modi più che alla sostanza. Il racconto/romanzo era sicuramente ben scritto ma molto fantasioso ed a caney è parso una presa in giro verso gli utenti.
Personalmente la penso come giumiro e bonvys, Claudio/Giorgio scrive molto bene, ha molta fantasia ed è un ottimo romanziere

Caney......
Se ha ancora tutti i denti in bocca e' grazie a chi, probabilmente sbagliando, non si fece i cazzi suoi, a Tunas come avrebbe dovuto.
Ricordi Carlo?


eggià... come pure Tuccio quando Marcos voleva regalargli una dentiera nuova Twisted Evil

cmq... tanto per capire meglio certi personaggi, qualche mese prima Caney si ritrovó ad un raduno nientepopodimeno che Giocaribe e Marcos, entrambi suoi acerrimi nemici con i quali si divertiva molto insieme agli altri mebri della cupola

Credi sia necessario raccontare cosa successe in quella occasione? Cool Very Happy Razz

Dale racconta....
_________________
no es facil!
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Aston Villa



Registrato: 23/08/12 19:35
Messaggi: 186

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 18:45     Oggetto: Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
Aston Villa ha scritto:
liuk ha scritto:
Caney aveva sicuramente esagerato, nei modi più che alla sostanza. Il racconto/romanzo era sicuramente ben scritto ma molto fantasioso ed a caney è parso una presa in giro verso gli utenti.
Personalmente la penso come giumiro e bonvys, Claudio/Giorgio scrive molto bene, ha molta fantasia ed è un ottimo romanziere

Caney......
Se ha ancora tutti i denti in bocca e' grazie a chi, probabilmente sbagliando, non si fece i cazzi suoi, a Tunas come avrebbe dovuto.
Ricordi Carlo?


eggià... come pure Tuccio quando Marcos voleva regalargli una dentiera nuova Twisted Evil

cmq... tanto per capire meglio certi personaggi, qualche mese prima Caney si ritrovó ad un raduno nientepopodimeno che Giocaribe e Marcos, entrambi suoi acerrimi nemici con i quali si divertiva molto insieme agli altri mebri della cupola

Credi sia necessario raccontare cosa successe in quella occasione? Cool Very Happy Razz

Quella sera col Doc, il sottoscritto, i francesi, quelli del Barrio Mexico c'era anche Tuccio che mantenne una posizione....come dire...piu' defilata... Wink
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86141

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 21:45     Oggetto: Rispondi citando

Aston Villa ha scritto:
cocoloco ha scritto:
Aston Villa ha scritto:
liuk ha scritto:
Caney aveva sicuramente esagerato, nei modi più che alla sostanza. Il racconto/romanzo era sicuramente ben scritto ma molto fantasioso ed a caney è parso una presa in giro verso gli utenti.
Personalmente la penso come giumiro e bonvys, Claudio/Giorgio scrive molto bene, ha molta fantasia ed è un ottimo romanziere

Caney......
Se ha ancora tutti i denti in bocca e' grazie a chi, probabilmente sbagliando, non si fece i cazzi suoi, a Tunas come avrebbe dovuto.
Ricordi Carlo?


eggià... come pure Tuccio quando Marcos voleva regalargli una dentiera nuova Twisted Evil

cmq... tanto per capire meglio certi personaggi, qualche mese prima Caney si ritrovó ad un raduno nientepopodimeno che Giocaribe e Marcos, entrambi suoi acerrimi nemici con i quali si divertiva molto insieme agli altri mebri della cupola

Credi sia necessario raccontare cosa successe in quella occasione? Cool Very Happy Razz

Quella sera col Doc, il sottoscritto, i francesi, quelli del Barrio Mexico c'era anche Tuccio che mantenne una posizione....come dire...piu' defilata... Wink


ma va? Very Happy Wink Razz Piú o meno defilata della sera in disco con Marcos? Razz

di quella sera ho ascoltato e letto tante diverse campane... naturalmente, conoscendo i protagonisti, ho un'idea molto chiara di chi avrebbe meritato una dentiera nuova Wink Twisted Evil
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86141

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 21:48     Oggetto: Rispondi citando

giumiro ha scritto:
cocoloco ha scritto:
Aston Villa ha scritto:
liuk ha scritto:
Caney aveva sicuramente esagerato, nei modi più che alla sostanza. Il racconto/romanzo era sicuramente ben scritto ma molto fantasioso ed a caney è parso una presa in giro verso gli utenti.
Personalmente la penso come giumiro e bonvys, Claudio/Giorgio scrive molto bene, ha molta fantasia ed è un ottimo romanziere

Caney......
Se ha ancora tutti i denti in bocca e' grazie a chi, probabilmente sbagliando, non si fece i cazzi suoi, a Tunas come avrebbe dovuto.
Ricordi Carlo?


eggià... come pure Tuccio quando Marcos voleva regalargli una dentiera nuova Twisted Evil

cmq... tanto per capire meglio certi personaggi, qualche mese prima Caney si ritrovó ad un raduno nientepopodimeno che Giocaribe e Marcos, entrambi suoi acerrimi nemici con i quali si divertiva molto insieme agli altri mebri della cupola

Credi sia necessario raccontare cosa successe in quella occasione? Cool Very Happy Razz

Dale racconta....


Quale episodio... la notte tunera o il raduno a Barcellona? Razz
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
giumiro



Registrato: 26/10/06 09:31
Messaggi: 1949

MessaggioInviato: Lun 20 Nov 2017 - 22:42     Oggetto: Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
giumiro ha scritto:
cocoloco ha scritto:
Aston Villa ha scritto:
liuk ha scritto:
Caney aveva sicuramente esagerato, nei modi più che alla sostanza. Il racconto/romanzo era sicuramente ben scritto ma molto fantasioso ed a caney è parso una presa in giro verso gli utenti.
Personalmente la penso come giumiro e bonvys, Claudio/Giorgio scrive molto bene, ha molta fantasia ed è un ottimo romanziere

Caney......
Se ha ancora tutti i denti in bocca e' grazie a chi, probabilmente sbagliando, non si fece i cazzi suoi, a Tunas come avrebbe dovuto.
Ricordi Carlo?


eggià... come pure Tuccio quando Marcos voleva regalargli una dentiera nuova Twisted Evil

cmq... tanto per capire meglio certi personaggi, qualche mese prima Caney si ritrovó ad un raduno nientepopodimeno che Giocaribe e Marcos, entrambi suoi acerrimi nemici con i quali si divertiva molto insieme agli altri mebri della cupola

Credi sia necessario raccontare cosa successe in quella occasione? Cool Very Happy Razz

Dale racconta....


Quale episodio... la notte tunera o il raduno a Barcellona? Razz


La notte tunera me la ricordo il raduno a barcellona me so dimenticato que paso?
_________________
no es facil!
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
claudio_claudio



Registrato: 06/11/17 19:48
Messaggi: 24

MessaggioInviato: Mar 21 Nov 2017 - 9:56     Oggetto: Rispondi citando

fabiocuba ha scritto:
claudio_claudio ha scritto:
fabiocuba ha scritto:
Ma poi giusto per la cronaca, che senso ha postare un racconto di un incontro con una italiana, avvenuto su un aereo, e conclusosi poi in un cesso con la benidizione della signorina hostess che pare avrebbe dato il suo benestare. ...
Cool



Caro amico,

incontro non concluso, ma iniziato in un cesso. Eppoi non cesso, ma toilette, prego. E che diamine! Era di prima classe!

Incontro non ancora concluso perché la signora in questione dovendo prossimamente trattenersi per due giorni a Roma per lavovo, mi ha chiesto se la posso ospitare. Che dici, la ospito?

Se pensi, del tutto legittimamente, che un post non abbia senso, hai a disposizione una golden share: saltalo e passa ad altro.

Ciao

Per quanto mi riguarda fai come credi, puoi andare anche di Manuela .
Quando hai tempo tienici aggiornati sulla vedova affranta OK


Comincio subito: sarà qui da me giovedì e venerdì della prossima settimana e quasi sicuramente si tratterrà anche per il week-end.

La vedova era affranta ora è allegra. Non per merito mio, sia ben chiaro, ma perché ha deciso di non essere più affranta.
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
Aston Villa



Registrato: 23/08/12 19:35
Messaggi: 186

MessaggioInviato: Mar 21 Nov 2017 - 11:37     Oggetto: Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
giumiro ha scritto:
cocoloco ha scritto:
Aston Villa ha scritto:
liuk ha scritto:
Caney aveva sicuramente esagerato, nei modi più che alla sostanza. Il racconto/romanzo era sicuramente ben scritto ma molto fantasioso ed a caney è parso una presa in giro verso gli utenti.
Personalmente la penso come giumiro e bonvys, Claudio/Giorgio scrive molto bene, ha molta fantasia ed è un ottimo romanziere

Caney......
Se ha ancora tutti i denti in bocca e' grazie a chi, probabilmente sbagliando, non si fece i cazzi suoi, a Tunas come avrebbe dovuto.
Ricordi Carlo?


eggià... come pure Tuccio quando Marcos voleva regalargli una dentiera nuova Twisted Evil

cmq... tanto per capire meglio certi personaggi, qualche mese prima Caney si ritrovó ad un raduno nientepopodimeno che Giocaribe e Marcos, entrambi suoi acerrimi nemici con i quali si divertiva molto insieme agli altri mebri della cupola

Credi sia necessario raccontare cosa successe in quella occasione? Cool Very Happy Razz

Dale racconta....


Quale episodio... la notte tunera o il raduno a Barcellona? Razz

Per la notte tunera, c'e' poco da fare versioni, io c'ero.
Un paio di notti prima il Doc che e' un buon cristo a cui ogni tanto partiva la brocca, aveva fatto un gestaccio a un paio di francesi che, in auto ed in compagnia di cubani, stavano andando via.
Questa parte pero' ve la racconto come me la vendette lui....io non c'ero.
Due notti dopo, questi vennero a cercarlo con questa gente del Mexico.
Visto che i cubani li conoscevo bene mi misi a parlare con loro, non valeva la pena una bronca per una cazzata simile e la cosa si risolse bene.
Tutto qua'.
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
Aston Villa



Registrato: 23/08/12 19:35
Messaggi: 186

MessaggioInviato: Mar 21 Nov 2017 - 11:39     Oggetto: Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
Aston Villa ha scritto:
cocoloco ha scritto:
Aston Villa ha scritto:
liuk ha scritto:
Caney aveva sicuramente esagerato, nei modi più che alla sostanza. Il racconto/romanzo era sicuramente ben scritto ma molto fantasioso ed a caney è parso una presa in giro verso gli utenti.
Personalmente la penso come giumiro e bonvys, Claudio/Giorgio scrive molto bene, ha molta fantasia ed è un ottimo romanziere

Caney......
Se ha ancora tutti i denti in bocca e' grazie a chi, probabilmente sbagliando, non si fece i cazzi suoi, a Tunas come avrebbe dovuto.
Ricordi Carlo?


eggià... come pure Tuccio quando Marcos voleva regalargli una dentiera nuova Twisted Evil

cmq... tanto per capire meglio certi personaggi, qualche mese prima Caney si ritrovó ad un raduno nientepopodimeno che Giocaribe e Marcos, entrambi suoi acerrimi nemici con i quali si divertiva molto insieme agli altri mebri della cupola

Credi sia necessario raccontare cosa successe in quella occasione? Cool Very Happy Razz

Quella sera col Doc, il sottoscritto, i francesi, quelli del Barrio Mexico c'era anche Tuccio che mantenne una posizione....come dire...piu' defilata... Wink


ma va? Very Happy Wink Razz Piú o meno defilata della sera in disco con Marcos? Razz

di quella sera ho ascoltato e letto tante diverse campane... naturalmente, conoscendo i protagonisti, ho un'idea molto chiara di chi avrebbe meritato una dentiera nuova Wink Twisted Evil

La notte in disco la ricordo bene, mi pare ci fosse anche il Seba.
Marcos aveva le sue ragioni....se ricordi presi Judy da parte dicendole che, anche in quel caso si trattava di una cazzata, eravamo in disco e non era il caso di farla piu' grossa di quanto fosse.
Passati oramai parecchi anni.
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86141

MessaggioInviato: Mar 21 Nov 2017 - 14:48     Oggetto: Rispondi citando

Aston Villa ha scritto:
anche in quel caso si trattava di una cazzata


Certo si trattava sempre di cazzate... di uno sborrone ed un chismoso Twisted Evil
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86141

MessaggioInviato: Mar 21 Nov 2017 - 14:53     Oggetto: Rispondi citando

giumiro ha scritto:
cocoloco ha scritto:
giumiro ha scritto:
cocoloco ha scritto:
Aston Villa ha scritto:
liuk ha scritto:
Caney aveva sicuramente esagerato, nei modi più che alla sostanza. Il racconto/romanzo era sicuramente ben scritto ma molto fantasioso ed a caney è parso una presa in giro verso gli utenti.
Personalmente la penso come giumiro e bonvys, Claudio/Giorgio scrive molto bene, ha molta fantasia ed è un ottimo romanziere

Caney......
Se ha ancora tutti i denti in bocca e' grazie a chi, probabilmente sbagliando, non si fece i cazzi suoi, a Tunas come avrebbe dovuto.
Ricordi Carlo?


eggià... come pure Tuccio quando Marcos voleva regalargli una dentiera nuova Twisted Evil

cmq... tanto per capire meglio certi personaggi, qualche mese prima Caney si ritrovó ad un raduno nientepopodimeno che Giocaribe e Marcos, entrambi suoi acerrimi nemici con i quali si divertiva molto insieme agli altri mebri della cupola

Credi sia necessario raccontare cosa successe in quella occasione? Cool Very Happy Razz

Dale racconta....


Quale episodio... la notte tunera o il raduno a Barcellona? Razz


La notte tunera me la ricordo il raduno a barcellona me so dimenticato que paso?


Nonostante le vecchie minacce e le puntuali frecciatine (di quella sera)... alla fine non successe GNENTE... o quasi Cool
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
Aston Villa



Registrato: 23/08/12 19:35
Messaggi: 186

MessaggioInviato: Mar 21 Nov 2017 - 14:55     Oggetto: Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
Aston Villa ha scritto:
anche in quel caso si trattava di una cazzata


Certo si trattava sempre di cazzate... di uno sborrone ed un chismoso Twisted Evil

Quando parlo di tempi andati mi riferisco proprio a questo.
Oggi lascerei che cismoso e sborone (Tunas e' oggi piena di entrambe le categorie...italiche) se la vedano per conto loro.
Mi farei abbondantemente i cazzi miei visto che ho a malapena il tempo per quelli.
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
giumiro



Registrato: 26/10/06 09:31
Messaggi: 1949

MessaggioInviato: Mar 21 Nov 2017 - 18:56     Oggetto: Rispondi citando

Leoni da tastiera....e pecorelle dal vivo...mi ricordo del personaggio che mi e sempre stato antipatico... Very Happy
_________________
no es facil!
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
pupas



Registrato: 25/08/09 12:03
Messaggi: 3461
Residenza: Modenèsen :-)

MessaggioInviato: Mar 21 Nov 2017 - 20:00     Oggetto: Rispondi citando

giumiro ha scritto:
mi ricordo del personaggio che mi e sempre stato antipatico... Very Happy


OK
_________________
L'erezione è un complimento sincero.
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
claudio_claudio



Registrato: 06/11/17 19:48
Messaggi: 24

MessaggioInviato: Mer 22 Nov 2017 - 16:08     Oggetto: Rispondi citando

Mai avrei pensato che in un forum dedicato, credo, allo scambio di esperienze e di informazioni e, perché no?, al cazzeggio non cattivo, si nascondessero, invece, tante tensioni, inimicizie, lotte sotterranee.

Certo, capita a volte di trascendere, ma poi finisce tutto lì, pensavo. Invece da vari post in questo thread e andando a rovistare, come consigliato da cocoloco, sella sezione OT, scopro un mondo totalmente sconosciuto a me, ingenuo campagnolo (abito in campagna). Un mondo fatto di profonde inimicizie personali, non so se sfociate anche in vie di fatto, di rivalità e di agguati telematici.

E’ scioccante scoprire di essere stato “attenzionato”, prima il mio amico Giorgio e poi io, da clan e da cupole. Attenzionato con quale pretesto? E, soprattutto, a che pro? Sono veramente sconcertato.

Così come sono sconcertato nello scoprire che i forum, certi forum, non tutti ovviamente, siano frequentati e addirittura gestiti da personaggi come quelli descritti su questo forum.
Me li immagino come personaggi frustrati, che hanno poco dalla vita e la vivono, la loro vita, soprattutto sul forum.

Credo che d'ora in poi guarderò ai forum con occhi meno ingenui.
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
Aston Villa



Registrato: 23/08/12 19:35
Messaggi: 186

MessaggioInviato: Mer 22 Nov 2017 - 16:56     Oggetto: Rispondi citando

claudio_claudio ha scritto:
Mai avrei pensato che in un forum dedicato, credo, allo scambio di esperienze e di informazioni e, perché no?, al cazzeggio non cattivo, si nascondessero, invece, tante tensioni, inimicizie, lotte sotterranee.

Certo, capita a volte di trascendere, ma poi finisce tutto lì, pensavo. Invece da vari post in questo thread e andando a rovistare, come consigliato da cocoloco, sella sezione OT, scopro un mondo totalmente sconosciuto a me, ingenuo campagnolo (abito in campagna). Un mondo fatto di profonde inimicizie personali, non so se sfociate anche in vie di fatto, di rivalità e di agguati telematici.

E’ scioccante scoprire di essere stato “attenzionato”, prima il mio amico Giorgio e poi io, da clan e da cupole. Attenzionato con quale pretesto? E, soprattutto, a che pro? Sono veramente sconcertato.

Così come sono sconcertato nello scoprire che i forum, certi forum, non tutti ovviamente, siano frequentati e addirittura gestiti da personaggi come quelli descritti su questo forum.
Me li immagino come personaggi frustrati, che hanno poco dalla vita e la vivono, la loro vita, soprattutto sul forum.

Credo che d'ora in poi guarderò ai forum con occhi meno ingenui.

Ciao Claudio
Mi sono fatto coinvolgere molti anni fa anche io in queste diatribe, oggi mi sembra davvero passato un secolo.
Per molti quello che normalmente dovrebbe essere un cazzeggio e' ragione di vita.
Se la tua vita non ti basta, per forza, ti devi nutrire di quella degli altri.
Sta' sempre alla finestra chi non ha mai nessuno in casa, ricordalo
Per quanto riguarda le tue frequentazioni virtuali...fai solo selezione, lascia fuori la merda, evita gli idioti e vedrai che sara' anche piacevole fare 2 chiacchiere.
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
seba



Registrato: 08/11/08 00:39
Messaggi: 10523

MessaggioInviato: Mer 22 Nov 2017 - 17:42     Oggetto: Rispondi citando

Incredibile....Abbocca come il più abbronzato dei " pesci sole ". C.V. sicuramente non ha capito chi sia ...................il nostro Claudio/Giorgio Razz Razz Razz Razz

Saluti

Seba Very Happy
_________________
Litigare con Italo Balbo Razz è come essere attaccato da un orso: La cosa migliore è fingersi morto ed aspettare che vada via !!!!!!!!!!!!!
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
Aston Villa



Registrato: 23/08/12 19:35
Messaggi: 186

MessaggioInviato: Mer 22 Nov 2017 - 18:12     Oggetto: Rispondi citando

Non solo non so chi sia, ma neanche mi interessa, lascio queste cose a chi ha tempo da perdere e possibilita' di perderlo.
Passo ogni tanto, faccio 2 chiacchiere e vado. Cool
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
claudio_claudio



Registrato: 06/11/17 19:48
Messaggi: 24

MessaggioInviato: Mer 22 Nov 2017 - 20:43     Oggetto: Rispondi citando

Entrando a far parte di questo forum, mi ero ripromesso di evitare ogni polemica, specie quelle malevoli, e di non dare corda a personaggi in malafede o maleducati o che pensano di avercelo più lungo.

Con ciò non voglio dare del maleducato o di essere in malafede a nessuno degli amici di questo forum. ... Quanto ad avercelo più lungo, è tutto da vedere. ... E' una battuta.

Purtroppo in passato mi era successo, invece, di rispondere a tono a personaggi del genere e la discussione era degenerata.
Mi ero preso anche tre sospensioni da Galiano. Ingiuste. Ma, lo preciso ancora, avevo solo risposto a qualche mio interlocutore come meritava.

E’ una promessa a me stesso, quella di “starmene buono”, che intendono mantenere. Entro limiti ragionevoli.
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
cocoloco



Registrato: 30/09/06 03:26
Messaggi: 86141

MessaggioInviato: Mer 22 Nov 2017 - 22:42     Oggetto: Rispondi citando

claudio_claudio ha scritto:
Entrando a far parte di questo forum, mi ero ripromesso di evitare ogni polemica, specie quelle malevoli, e di non dare corda a personaggi in malafede o maleducati o che pensano di avercelo più lungo.

Con ciò non voglio dare del maleducato o di essere in malafede a nessuno degli amici di questo forum. ... Quanto ad avercelo più lungo, è tutto da vedere. ... E' una battuta.

Purtroppo in passato mi era successo, invece, di rispondere a tono a personaggi del genere e la discussione era degenerata.
Mi ero preso anche tre sospensioni da Galiano. Ingiuste. Ma, lo preciso ancora, avevo solo risposto a qualche mio interlocutore come meritava.

E’ una promessa a me stesso, quella di “starmene buono”, che intendono mantenere. Entro limiti ragionevoli.


con chi ce l'hai? Rolling Eyes
_________________
IL PIACERE DI INFORMARE, DI INFORMARSI, DI CONDIVIDERE
CUBAFACILE.COM
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato MSN
claudio_claudio



Registrato: 06/11/17 19:48
Messaggi: 24

MessaggioInviato: Gio 23 Nov 2017 - 9:52     Oggetto: Rispondi citando

cocoloco ha scritto:
claudio_claudio ha scritto:
Entrando a far parte di questo forum, mi ero ripromesso di evitare ogni polemica, specie quelle malevoli, e di non dare corda a personaggi in malafede o maleducati o che pensano di avercelo più lungo.

Con ciò non voglio dare del maleducato o di essere in malafede a nessuno degli amici di questo forum. ... Quanto ad avercelo più lungo, è tutto da vedere. ... E' una battuta.

Purtroppo in passato mi era successo, invece, di rispondere a tono a personaggi del genere e la discussione era degenerata.
Mi ero preso anche tre sospensioni da Galiano. Ingiuste. Ma, lo preciso ancora, avevo solo risposto a qualche mio interlocutore come meritava.

E’ una promessa a me stesso, quella di “starmene buono”, che intendono mantenere. Entro limiti ragionevoli.


con chi ce l'hai? Rolling Eyes


Credo che non ci sia bisogno che io risponda alla tua domanda. Inoltre, rispondendo, innescherei quasi certamente una polemica, venendo meno al mio proposito di non rispondere alle provocazioni.
Inizio Pagina
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Cubafacile - Il Forum di Cuba e della sua gente -> Tematiche generali Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi